Poggiotondo, un vino “contemporaneo”

Durante Food & Wine in Progress, svolto alla Stazione Leopolda di Firenze, 2 amici Luca Barelli e Carlotta Andrea Buracchi mi presentano un “artista produttore” che mi invita ad assaggiare i suoi vini, è Lorenzo Massart.


Il Poggiotondo 2010, è sicuramente il vino che cattura la mia attenzione, rotondo e ben strutturato un vino da tutto pasto, prodotto ancora come tradizione.

“Posso definirlo un vino contemporaneo” – mi racconta Lorenzo Massart –“Sangiovese e Canaiolo che vive e matura in vasche di cemento, non vede legno.”

Con l’avvento dell’acciaio, le vasche di cemento sono state abbandonate da gran parte dei produttori, nessuno credeva più a questa tipologia di produzione.

“Io sono molto coraggioso” – continua Lorenzo Massart“ho continuato a produrre il mio vino in vasche di cemento ed oggi rispetto ad all’ora è il vino considerato migliore della mia azienda.”

L’invito per tutti è ad assaggiare questo vino della tradizione, dal carattere deciso, come la gente del Casentino, la vallata dove nasce il Poggiotondo.

Tartufi Calugi Verticale

 

eChiantiShop

Milko Chilleri

View posts by Milko Chilleri
Giornalista e VideoReporter, i miei primi compagni il video e la musica, mixati alla certezza che il suono e l'immagine riescono a parlare con tutti.
Scroll to top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: