Le aziende vinicole toscane resistono all’impatto della pandemia (-9% per l’export), riscoprono nel mercato interno un interessante bacino di consumatori (+11% di vendite), imboccano la strada della digitalizzazione (e-commerce, home delivery, virtual tasting e digital B2B) e sono sempre più attente alle tendenze wellbeing ed esperienziale dell’enoturismo post-Covid.

Tutta dedicata alla stampa specializzata, nazionale ed estera, l’edizione numero 11 di PrimAnteprima, che ha acceso i riflettori su 12 tra i Consorzi toscani più promettenti: Bianco di Pitigliano e Sovana, Candia dei Colli Apuani, Carmignano, Chianti Rufina, Colline Lucchesi, Cortona, Maremma Toscana, Montecucco, Orcia, Terre di Pisa, Val di Cornia e Suvereto, Valdarno di Sopra. 

Lo stop imposto al settore Horeca a livello globale nel 2020 ha fatto rallentare l’export dei vini made in Tuscany (758mila ettolitri esportati, il 9% in meno rispetto al 2019), ma le vendite retail in Italia sono balzate in avanti con un +11%, a fronte di un +5,3% della media nazionale. Il “distacco” dalle altre DOP si conferma anche nei primi tre mesi del 2021, periodo in cui i vini toscani di qualità sono entrati nelle case degli italiani attraverso la grande distribuzione segnando un incremento delle vendite addirittura del 19%. La vendemmia toscana del 2020, come era stato ampiamente previsto, ha segnato un leggero calo nelle produzioni, ma una tenuta massima nella qualità del prodotto: 2,2 milioni di ettolitri di vino (nel 2019 erano stati 2,6 milioni), di cui il 67% (1,4 milioni) rappresentato da etichette DOP.

La giornata di degustazione si è svolta nel pieno rispetto dei protocolli anti Covid: tampone all’ingresso, distanziamenti, e servizio impeccabile da parte dei tanti sommelier AIS presenti alla Fortezza da Basso di Firenze. Il mio personalissimo ringraziamento va al Sommelier Alessio Cangemi, che mi ha supportato nel corso della mia degustazione.

Bianco di Pitigliano Superiore, ildebrando 2020  | ⭐⭐⭐

Paglierino con riflessi verdognoli, al naso erba di campo, fiori bianchi e nuance tropicali, sorso fresco con piacevole chiusura di lime.

Bianco di Pitigliano, Gli Archi 2020  | ⭐⭐

Paglierino con riflessi verdognoli, naso di banana e aromatiche fresche, sorso disteso.

Sovana Superiore, Vignamurata Sangiovese 2019  | ⭐⭐

Rubino Intenso, naso fruttato e minerale con sentori di ciliegia e lampone, palato semplice con una discreta spalla acida.

Candia DOC Vermentino, Yenenga 2019  | ⭐⭐

Paglierino chiaro, al naso sentori di mandorla fiori gialli e note tropicali, palato morbido ed invitante, chiusura minerale.

Candia DOC Vermentino nero, Riflesso Nero 2019  | ⭐⭐⭐

Rubino impenetrabili con riflessi porpora, naso vivace di fiori rossi, frutta fresca e fragola, sorso minerale e tannino ancora vivace.

Candia DOC Rosso, Gran Moro 2020  | ⭐⭐

Rubino con riflessi porpora, naso ampio spicca la viola e la piccola frutta rossa, corpo snello e palato fruttato, tannino disteso.

Chianti Rufina, Collezione Colognole 2019  | ⭐⭐

Rubino acceso, naso fruttato si evidenziano lamponi e fragole, al palato una bella freschezza, tannino ancora nervoso.

Chianti Rufina, San Giuliano 2019  | ⭐⭐

Rubino intenso, al naso un acceso floreale ma anche note di lampone e fragoline di bosco, palato  con fresco e tannini da evolvere.

Chianti Rufina Riserva, Nipozzano Vecchie Viti 2018  | ⭐⭐

Rubino con riflessi porpora, naso ampio sentori di frutta matura cuoio e spezie, bocca ricca con sentori di caffè e cioccolato.

Chianti Rufina, Fattoria Selvapiana 2019  | ⭐⭐

Rubino scarico, al naso lamponi e ciliegia, palato snello e pulito. Gastronomico!!!

Chianti Rufina, Vigneto I Domi Bio 2019  | ⭐⭐⭐

Rubino intenso, naso ampio di frutta matura e nuance tostate, sorso morbino ed avvolgente, chiusura di caffe e cioccolato.

Chianti Rufina, Villa Travignoli 2019  | ⭐⭐⭐

Rubino intenso con riflessi violacei, naso di fiori rossi e lamponi, palato disteso di media complessità.

IGT Toscana Bianco, Bianco dell’oca 2019  | ⭐⭐

Paglierino chiaro, al naso ricche note minerali fiori e pesca bianca, palato fresco con sentori di paglia.

Toscana Syrah, La Sirah 2019  | ⭐⭐

Rubino brillante, naso di viola mammola lamponi e una bella trama di di spezie bianche, sorso composto, con piacevoli note di frutta fresca.

Toscana Bianco Frizzante, Fattoria Sardi “Pet-Nat” 2020  | ⭐⭐

Paglierino opaco, naso di mela verde e fiori gialli, effervescente al palato con ricordi di fieno appena falciato.

IGT Toscana Rosato, Versy in Rose  | ⭐⭐⭐

Rosato chiaro, naso fresco di fiori gialli e mandorla, palato con un agrumato spinto, di media persistenza.

Cortona DOC Syrah, Achelo 2019  | ⭐⭐

Porpora, al naso note di viola lampone ma anche viola mammola e spezie verdi, palato snello con richiami alla mora.

IGT Toscana, Elia 2019  | ⭐⭐

Rubino intenso, naso timido di fiori rossi e spezie verdi, palato asciutto con finale di frutta matura.

Maremma Toscana, Tenuta Belguardo 2017  | ⭐⭐

Rubino intenso, al naso frutta scura e caffè, sorso vivo e fruttato, tannino da affinare, poco persistente.

Montecucco Sangiovese, la Quercie 2014  | ⭐⭐⭐

Rubino con riflessi araciati, al naso note tostate e nuance balsamiche, corpo snello trama tannica distesa.

Orcia DOC, Cenerentola 2017  | ⭐⭐

Rubino intenso, frutta scura matura, note tostate e caramello, al palato materia delicata e frutto maturo, tannino vivace.

Chianti Superiore, Villa Saletta 2016  | ⭐⭐

Rubino brillante, naso minerale con note accese di humus, palato rotondo con tannino da affinare.

Val di Cornia Rosso, Poggio Miniera 2013  | ⭐

Rubino con riflessi aranciati, frutta in marmellata con sentori marsalati, palato scomposto.

Valdarno di Sopra, Il Borro 2018  | ⭐⭐

Rubino con riflessi, Ciliegia e Ribes al naso, palato disteso con richiami alla macchia mediterranea.

close
adv