Terra di Seta, tutta la verticalità di Vagliagli

Daniele e Maria avviano la loro azienda nel 2001, oggi producono vini Chianti Classico e IGT certificati Kosher e rappresentano un interessante esempio di viticoltura biologica di qualità.

45

La cantina Terre di Seta si trova nel territorio del Chianti Classico per la precisione a Vagliagli (Castenuovo Berardenga) in località Macie, a 15km da Siena. Azienda biologica a conduzione familiare che nasce nel 2001 grazie Daniele Della Seta e a sua moglie Maria Pellegrini, quindici ettari vitati posti a 500mt s.l.m. la loro prima vendemmia nel 2008.

“Nasco come biologo, ho lavorato per molti anni presso l’università di Siena” – mi racconta Daniele – “qui in azienda seguo particolarmente i vigneti che hanno età che vanno dai 3 ad i 23 anni, e che nascono su terreni misti galestro e alberese, ricchi di minerali.”

Il microclima qui a Macie è veramente interessante, l’azienda è infatti circondata da un fitto bosco che mantiene umidità e freschezza anche nelle stagioni più calde e siccitose, come la 2022.

“Ad i nostri vini abbiamo aggiunto la certificazione Kosher, in ebraico significa conforme alla legge e indica che un alimento è stato prodotto in ottemperanza alle regole dietetiche prescritte dalla Bibbia. Utilizziamo tini troncoconici per i sangiovesi migliori, affiniamo in tonneaux di legno francese” – prosegue Daniele.

Terra di Seta è anche accoglienza, nella colonica del ‘700 nasce l’agriturismo Le Macie che offre accoglienti appartamenti per gli ospiti allestiti con ogni comfort, ed immersi nella tranquillità del Chianti Classico. Nell’agriturismo sono anche presenti una piscina panoramica e una vasca idromassaggio.

I vini degustati si sono dimostrati di buon livello qualitativo, tutti di talglio verticale e caratterizzati da una spiccata mineralità, che restituisce al sorso una vena austera che li rende meno ampi ma asciutti.

IGT Toscana 2021 terra di seta

Un calice schietto e preciso, si fanno apprezzare il frutto rosso maturo, salvia bianca e pietra focaia.

Chianti Classico 2020

Proporzionato e con un profilo di austerità, frutto integro e maturo che accompagna un sorso ancora da aspettare.

Chianti Classico Riserva 2018

Incenso, Mirto e tante aromatiche, un calice compiuto che si fa apprezzare per la sua sostanza.

Chianti Classico Riserva 2019

Viola mammola, marasca e note di chiodi di garofano, buon ingresso seguito da un tannino compiuto e preciso. Un calice di grande pulizia.

Chianti Classico GS Assai 2018

Al naso si presenta di piacevole complessità, ad i frutti scuri seguono mallo di noce, note tostate e liquirizia. Calice di buona materia e dallo stile più classico. Sorprende in lunghezza.

Chianti Classico GS Assai 2016

Qui il frutto si presenta in tutta la sua delicatezza e maturità, accompagna un sorso di grande profondità e armonia.

close