Reggello, insieme ai suoi produttori di extravergine, si appresta a vivere una nuova campagna olearia; il battesimo è stato dato nel corso di una cena di presentazione che si è svolta presso il Castello di Bonsi. L’evento, organizzato dal Comune di Reggello, ha visto a confronto i produttori di questo territorio a sud di Firenze, in una serata di degustazione e scoperta degli extravergine 2021 abbinati a squisite pietanze e ricette creative, dai primi ai dessert, preparate appositamente per questo speciale evento PRE-rassegna.

“L’olio di Reggello per le sue caratteristiche chimiche e organolettiche rappresenta un prodotto di eccellenza, la cui produzione è determinata sempre più dai cambiamenti climatici del nostro tempo” – spiega il sindaco di Reggello Piero Giunti – “Proprio per sottolineare l’importanza del settore e riconoscere la dovuta attenzione all’olivicoltura, la 48ª Rassegna dell’Olio Extravergine di Oliva di Reggello, si presenta ricca di eventi e di iniziative, pur nel rispetto delle precauzioni anti Covid, per promuovere le bellezze del nostro territorio ricco di arte e natura.”

Gli oli assaggiati nel corso della serata si sono presentati tutti corretti e soprattutto ben differenziati tra i produttori: si è spaziato dai sentori più delicati e fruttati, a quelli più marcati e vegetali dalla caratteristica impronta toscana. Gli oli sono stati utilizzati, ognuno per le sue caratteristiche specifiche, per cucinare e/o condire le pietanze ottimamente preparate dallo chef del Castello di Bonsi.

Una serata molto interessante quella organizzata dal Comune di Reggello, che ha permesso agli intervenuti di approfondire e discutere vari temi legati all’agricoltura e alla produzione olearia che quest’anno, per vari motivi, risulta inferiore di almeno il 50% rispetto alla 2020.

Il caldo di Marzo infatti, ha mosso gli olivi che si erano preparati alla fioritura, poi la gelata di Aprile ha sicuramente arrestato questo processo che si è verificato più avanti nel tempo. Poi il caldo di fine Maggio ha creato altri problemi di allegagione, nonostante la presenza di molte mignole – come mi spiegano i produttori – e la fioritura è stata in percentuale molto bassa.

Nel corso della serata anche una degustazione degli extravergine di Reggello, guidata dagli assaggiatori ANAPOO: un modo semplice e diretto per capire le caratteristiche uniche che caratterizzano un’olio rispetto a un altro.

“In questo territorio possiamo toccare con mano la storia dell’extravergine” – mi raccontano Antonella Berti e Franco Pasquini di ANAPOO – “in queste campagne infatti troviamo testimonianze storiche di attività legate all’olio che risalgono già al 1500; questa zona di Toscana comunque più selvaggia, presenta delle caratteristiche climatiche uniche. Il terreno argilloso, il massiccio del Pratomagno e le ulivete esposte a Sud, fanno nascere extravergini dai profumi molto spiccati e contenuti in polifenoli altrettanto importanti.”

LA 48ª RASSEGNA:
L’oro verde di nuovo protagonista a Reggello: fino al 1 novembre torna infatti la 48ª edizione della Rassegna dell’olio extravergine d’Oliva. Dopo un anno di pausa dovuto al Covid, finalmente Reggello presenta di nuovo il suo prodotto più prezioso, più amato e conosciuto nel mondo. La manifestazione, dopo l’edizione online dell’anno scorso, sarà interamente in presenza e darà il segnale di ripartenza a tutto il territorio.

Il programma sarà ricchissimo di eventi con cooking-show, degustazioni, le visite nei frantoi e molto altro. Per gli sportivi pronti anche percorsi con e-bike tra gli olivi ai quali potranno partecipare grandi e piccini. Non mancheranno concerti, presentazioni di libri con la presenza degli autori, protagonisti saranno anche i bambini con tante proposte di gioco.

Come consuetudine saranno a disposizione gli stand dei produttori che permetteranno di conoscere di persona coloro che realizzano questo straordinario prodotto.

IL PROGRAMMA COMPLETO QUI

close
adv