Irina Strozzi: “Vernaccia resistente alle avversità climatiche” [VIDEO]

Nel giorno della presentazione alla stampa delle nuove annate, la presidente del Consorzio della Vernaccia di San Gimignano Irina Guicciardini Strozzi esprime soddisfazione per la vendemmia 2022.

175

In questo momento la Vernaccia 2022 è ancora difficilmente valutabile. E’ un vino bianco che ha bisogno di un seppur breve periodo di affinamento. Tenuto però conto che siamo partiti da uve con una maturazione equilibrata e perfettamente sane, i nuovi vini potranno esprimere caratteristiche sorprendenti, come già avvenuto per la Vernaccia in simili annate estreme, purtroppo sempre più ricorrenti in questo ultimo ventennio.

“L’annata 2022 conferma la capacità della Vernaccia di San Gimignano di reagire magistralmente a quelle che sono le bizzarrie climatiche cha abbiamo avuto in questa ultima anna ed in quelle precedenti” – dichiara Irina Guicciardini Strozzi, Presidente Consorzio Vernaccia di San Gimignano – “Questa è una dimostrazione che la Vernaccia è ormai un vitigno che si è integrato nel territorio di San Gimignano, ne è una riprova il risultato di questa vendemmia. Una maturazione, che se pur rallentata a causa della siccità, ha ripreso perfettamente con le piogge che sono arrivate a metà Agosto. Le uve si sono presentate equilibrate e perfettamente sane.”