Appenninia, il festival dei vini di montagna [VIDEO]

Si è conlcusa a Vicchio del Mugello la prima edizione di Appenninia Wine Festival, un evento nato per celebrare l’intera regione appenninica italiana.

150

Grande successo per la prima edizione di “Appenninia Wine Festival”, che si è tenuta lunedì 19 giugno a Vicchio. Sono 16 le realtà del Mugello che non sono volute mancare all’esordio di questo festival del vino, partito da Vicchio, dal Mugello e dai suoi produttori vinicoli con l’obiettivo di espandersi verso l’intera regione appenninica italiana: oltre a 5 aziende di Vicchio (Bacco del Monte, I Carri, Il Rio, La Matteraia, Terre di Giotto), hanno aderito altri 11 produttori del territorio (Borgo Macereto, Canneto III, Fattoria di Cortevecchia, Fattoria Il lago, Frascole, Fratelli Morolli, L’orto del vicino, Podere Fortuna, Tenuta Baccanella, Terre Alte di Pietramala, Tenuta Monteloro). Presenti anche 4 produttori dell’Appennino: tre dell’area di Modigliana (Il Teatro, Il Fratello, La casetta dei Frati) e una della montagna lucchese (Cantina Gigli).

“La prima edizione – spiega il sindaco di Vicchio Filippo Carlà Campa – è stata un successo perché ha riunito la quasi totalità delle realtà vinicole del Mugello. Sedici aziende che rappresentano un elemento importante per l’economia del nostro territorio e che stanno facendo del Mugello una realtà di produzione vinicola di tutto rispetto. ‘Appenninia Wine Festival’ rappresenta l’unione nella diversità ed è riuscito a mettere insieme aziende grandi e piccole in un mix che siamo sicuri potrà ripetersi anche in futuro e che ha le potenzialità per coinvolgere tutto l’Appennino, dalla Liguria alla Calabria. Grazie ad ‘Appenninia Wine Festival’ si è verificato un processo importante: siamo riusciti a ‘mettere sotto lo stesso tetto’ le più svariate filosofie produttive, dimensioni aziendali e proposte di vino e vitigni. Questo non può che renderci orgogliosi”.

Nella mattinata al teatro Giotto si è tenuto un talk condotto da Massimo Cirri, voce del programma “Caterpillar” di Radio Due, che ha visto relatore Giampaolo Gravina e protagonisti i vari produttori, i quali hanno raccontato le proprie esperienze. Alla manifestazione hanno portato i saluti con un videomessaggio anche l’assessore regionale al Turismo Leonardo Marras e il fondatore di Eataly Oscar Farinetti, che hanno sottolineato non solo l’originalità della manifestazione ma anche la centralità dell’Appennino nello sviluppo futuro del Paese.
Sotto le logge del Comune e in piazza si è poi tenuta la degustazione rivolta a giornalisti, blogger ed esperti del settore, che hanno così potuto ‘testare’ i vini mugellani e delle aziende che hanno partecipato ad Appenninia Wine Festival. Nel pomeriggio spazio ai ristoratori, prima dell’apertura al numeroso pubblico che non è voluto mancare a questa prima edizione della rassegna vicchiese.


“Appenninia Wine Festival”, organizzato da Comune di Vicchio, Pro Loco di Vicchio, Pro.Vi.Vi e Cistio Associazione sportiva, ha ottenuto il patrocinio della Regione Toscana, della Città Metropolitana di Firenze e dell’Unione Montana dei Comuni del Mugello ed è stata possibile grazie alla collaborazione di Coltellerie Berti, Il Palagiaccio e Vetruria.