Ziliani: "Bollicine futuro roseo, ma clima minaccia" [VIDEO]

Il settore delle bollicine è in crescita, ora apprezzate anche durante pasti normali. Il cambiamento climatico è una sfida, ma Berlucchi si adatta. La società investe in nuovi territori per produrre spumanti con il metodo della rifermentazione in bottiglia.

299

Paolo Ziliani, direttore di Berlucchi, una delle principali aziende produttrici di spumanti italiani, ha rilasciato un’intervista a Sara Cintelli di RossoRubino.tv in cui ha parlato del futuro delle bollicine in Italia e nel mondo.

Il settore delle bollicine è in crescita

Ziliani ha iniziato l’intervista sottolineando che il settore delle bollicine è uno dei più in crescita nel mondo del vino. “Oggi è molto frequente vedere nei ristoranti una bottiglia di bollicine stappata non solo per una persona speciale, ma anche per accompagnare un pasto normale”, ha detto. “Le bollicine non sono più solo un vino da festeggiamento, ma sono diventate un vino da tutti i giorni”.

Il cambiamento climatico è una sfida

Tuttavia, il direttore di Berlucchi ha anche sottolineato che il cambiamento climatico rappresenta una sfida per il settore delle bollicine. “Il clima sta cambiando e stiamo studiando come muoverci per adattarci a questa nuova realtà”, ha detto. “Non possiamo sapere con certezza come si evolverà il cambiamento climatico nel tempo, quindi per ora godiamoci questi consumi in crescita”.

Berlucchi investe in nuovi territori

Per quanto riguarda il futuro delle bollicine in Italia, Ziliani ha dichiarato che Berlucchi sta investendo in diversi territori per produrre spumanti con il metodo della rifermentazione in bottiglia. “Crediamo che sempre più consumatori apprezzeranno le bollicine anche in territori diversi dalla Franciacorta”, ha detto.