adv

Riccardo Azzato de La Cantinetta del Chianti di Gaiole si è aggiudicato la bottiglia Salmanazar di 50&50 2014 con l’offerta di 2.050 euroLa sera del 29 aprile, in diretta sulla pagina Facebook e Instagram dell’azienda vinicola Capannelle Verdelli, è stata battuta un’inedita asta social di beneficenza aperta a tutti. In palio 300 Magnum di Rosato 2019 imbottigliato il 16 marzo e  1 limited edition di 50&50 da 9 litri.

A fine asta, terminata alle 21.30, il vincitore, Riccardo Azzato de La Cantinetta del Chianti di Gaiole in Chianti, si è aggiudicato la bottiglia Salmanazar di 50&50 2014 con l’offerta di 2.050 euro. Oltre alla 9 litri, in omaggio anche un soggiorno di una notte per due persone da trascorrere nel Wine Resort di Capannelle. In seguito l’azienda comunicherà l’importo complessivo raccolto anche dalla vendita delle Magnum di Rosato 2019 ricevute via mail.

Il 15% del ricavato della serata sarà devoluto a sostegno delle iniziative di prevenzione sanitaria portate avanti dal Comune di Gaiole in Chianti per fronteggiare l’emergenza il Covid-19.

adv

“Ci faceva piacere partecipare alla vita alla comunità del Comune di Gaiole con questa  iniziativa benefica – spiega Manuele Verdelli, direttore commerciale di Capannelle – Un progetto meritevole e attuale perché sarà creato un centro medico che andrà ad aumentare i servizi medici per la comunità chiantigiana e per chi verrà a trovarci”.

Le offerte del pubblico, tutte arrivate via email (manuele.verdelli@capannelle.it) sono poi state raccolte dallo staff aziendale. Il ritiro del premio avverrà tramite l’enoteca o ristorante più vicino alla residenza dei vincitori. Un altro modo per dare visibilità e supporto alla filiera di vendita in un momento certamente non facile.

L’azienda Capannelle si trova a Gaiole in Chianti, si estende per circa 20 ettari di cui 16 di vigneto e produce circa 80.000 bottiglie di vino all’anno.

Foto di copertina tratta dalla pagina Fb di Capannelle.

RESTA SEMPRE INFORMATO, ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER