adv

Due annate da sogno, tra le più grandi di sempre, eccezionalmente “consecutive”: il Brunello di Montalcino 2016, giudicato ai massimi livelli dalle voci più influenti della critica internazionale, e la Riserva di un’altra vendemmia spettacolare e unica, la 2015, ma anche il Rosso di Montalcino 2019, che si ritaglia la sua parte sulla scena come “vino dei Millennials”, dalle potenzialità tutte da scoprire.

Ecco cosa ci sarà nei calici di Benvenuto Brunello che, nel 2021 ancora di pandemia, sarà “Off”, grazie ad un format fortemente voluto ed ideato dal Consorzio del Vino Brunello di Montalcino per il suo storico e più importante evento dedicato alle nuove annate sul mercato, di scena nei weekend (e i lunedì) di marzo, in sicurezza e nel rispetto delle regole, emergenza permettendo, nella prestigiosa ed affascinante cornice trecentesca dell’antico Chiostro del Museo di Montalcino.

Dove, nei giorni 13-15-20 marzo si apriranno le sessioni di degustazione, per un massimo di 25 ingressi dedicate a wine lovers e addetti ai lavori, dalle ore 16 alle 18. Gli stessi che potranno accedere nei giorni 8-14-21-27-28-29 marzo alle tre sessioni di degustazione giornaliere di due ore ciascuna (ore 10-12, 13-15 e 16-18). Con la possibilità di degustare i “gioielli” di oltre 140 produttori e di scoprire l’unicità del Brunello e del Rosso di Montalcino.

adv

Le degustazioni si effettueranno con servizio sommelier, le prenotazioni potranno essere effettuate al numero del call center 0577-286300 o all’indirizzo mail benvenutobrunello@operalaboratori.com.

close