Nella splendida Villa del Cigliano, a San Casciano Val di Pesa, si è svolta la manifestazione “Artigiani a Villa del Cigliano”. Una sessantina di eccellenze artigiane d’eccellenza provenienti da tutta Italia ha esposto le loro creazioni nelle affascinanti sale della villa, nel bel giardino barocco e nella limonaia. Un’occasione unica per fare shopping di qualità e visitare l’antica dimora della famiglia Antinori, da sempre legata alla produzione di pregiato vino Chianti Classico e patrimonio delle Residenze Storiche Italiane.

Saponi e profumi, gioielli e foulard dipinti a mano, abbigliamento vintage e accessori, quadri, lampade e biancheria pregiata hanno fatto bella mostra di sé per i due giorni della manifestazione deliziando il pubblico che ha potuto godere di un momento di svago e di pura bellezza. Nel parco antistante la villa è stata allestita per gli ospiti addirittura una zona dedicata al benessere con massaggi shiatsu.

“Noi ci teniamo molto a selezionare artigiani originali, che curino molto le loro creazioni. Si tratta di un evento che va avanti da sei anni, nato quasi per gioco per valorizzare questo luogo. – ci spiega Mèsi Bartoli di Strana.mente events e organizzatrice della kermesse –Effettivamente la manifestazione è stata sempre molto apprezzata negli anni. Questa è un’edizione particolare, dedicata a Niccolò Montecchi, il figlio della proprietaria della villa, ideatore della mostra, che purtroppo è mancato quest’anno.”

 “Questa villa è della famiglia Antinori, della famiglia di mia madre, dal 1546. – racconta Anna Maccaferri, proprietaria della dimora –  L’edificio è storico, la facciata risale alla fine del ‘400, si tratta di puro Rinascimento toscano, mentre il retro e il giardino sono fine ‘600, in stile  Barocco toscano”.

Passeggiando tra le sale della villa incontriamo il colorato stand di Officina dei Saponi, la giovane azienda di Prato che produce ottimi saponi biologici ma anche prodotti bio per corpo, capelli e che ultimamente ha lanciato anche una nuova linea per la cura del viso a base di fermentati.

“Per creare i nostri prodotti utilizziamo solo materie prime biologiche di altissima qualità – ci spiega la titolare, Valentina Tocci – oltre ai nostri biosaponi, realizziamo anche una linea completa per i bimbi certificata bio e vegan. Dal bagnetto corpo e capelli, crema e olio da massaggi, saponcini naturali e poi il mio preferito, l’amido di riso solidificato con estratti di calendula e camomilla bio, vitamina E e fiori di camomilla che si diffondono nell’acqua del bagnetto quando si scioglie l’amido. Un prodotto ottimo, perfetto anche per gli adulti”.

Lucetta Lucarelli, artigiana di OroColore di Pisa, ci mostra i suoi paralumi colorati e molto originali. In pratica si tratta di una combinazione di tessuti inusuali, artistici e contemporanei con la forma classica del paralume tradizionale.

“Faccio sempre una selezione di stoffe che mi interessano e poi, in base al telaio, le monto su misura. – precisa Lucetta – I tessuti che scelgo di solito possono essere a tinta unita, oppure impreziositi da decori geometrici o decorati con fantasie varie. Mi capita di eseguire il lavoro anche con una stoffa proposta dal cliente, in base alle dimensioni del tessuto che mi viene portato decido come montarla,  possono essere sia a base lampada o da sospensione.”

I colori degli stand arricchiscono di luce e allegria le splendide sale della storica villa. Tra gli altri, spiccano i grandi foulard dell’artigiana Barbara Santi.

“Per me è un hobby ma effettivamente i risultati mi danno grandi soddisfazioni. – racconta Barbara – Io infeltrisco tessuti leggeri come seta, cotone e  micromodal. Con acqua e sapone, e tanta pazienza, a forza di strusciare e sbattere riesco a ottenere questi tessuti morbidi e dai colori sgargianti. Più leggeri sono i tessuti migliore è il risultato che ottengo”.

Oltre a gioielli e all’abbigliamento di tutti i tipi, lo stand di Kreature di Bagno a Ripoli ha la caratteristica che in questo caso la protagonista è la carta. Quaderni, rubriche e album foto in stile vintage, realizzati a mano con la tecnica dello scrapbooking, composti da più strati presentano forme e modelli svariati, per tutti i gusti.  Per le titolari, Rosanna Campigli e Giovanna Proto è proprio una passione.

“Il nostro è un lavoro che nasce dall’amore per la carta. – ci spiega Rosanna – Per i nostri album utilizziamo e assembliamo diversi materiali di recupero (jeans, stoffa, trine, bottoni, cartoncino, carta di libri e giornali, ecc.), i nostri prodotti artigianali sono vere e proprie “storie” e possono essere personalizzati a piacere con foto, poesie, canzoni, dipende da cosa ci viene commissionato dal cliente.”

Tutti i quadri della pittrice Francesca Cardini di Prato ci colpiscono perché sono eseguiti su vari supporti con o senza cornice. I suoi soggetti sono frequentemente marini ma  troviamo anche tanti altri temi figurativi e persino informali.

“Io faccio questo lavoro da molti anni e per me la ricerca dei materiali è molto importante. – precisa Francesca – Uso acrilici e tempere e dipingo su legno e stoffa, realizzo persino delle t-shirt. E’ una ricerca personale, negli anni per me è stata un’evoluzione costante.

Molti gli eventi collaterali che hanno accompagnato lo svolgersi della manifestazione: da una mostra di pittura “Retrospettiva” a cura di Rita Pedullà, a una sfilata nel bellissimo cortile interno.

Nel corso dell’iniziativa è stato possibile acquistare bottiglie di Chianti Classico prodotte dall’azienda Il Cigliano il cui ricavato è stato devoluto in beneficenza alla Fondazione File, Fondazione Italiana di Leniterapia. Inoltre la manifestazione ha accolto quale ospite d’eccezione l’Associazione Voa Voa! Onlus Amici di Sofia.La kermesse si è svolta con il Patrocinio del Comune e con il sostegno di Chianti Banca.

close
adv