Lo splendido evento organizzato alla perfezione da Renzo e Pina Vatti, è andato in scena nella bella cornice del Ristorante La Loggia a Firenze, dove le APT di Alpe Cimbra, Rovereto e Vallagarina, Valsugana e Trento Monte Bondone hanno potuto presentare alla stampa, attraverso i propri responsabili, tutti i programmi turistici e culturali delle quattro zone del Trentino Alto Adige.

  • TRENTO, MONTE BONDONE, VALLE DEI LAGHI

Incastonata tra le sue inconfondibili montagne, Trento è una città dalla storia millenaria e dal fascino unico, che ha saputo custodire nel tempo il suo antico splendore. Ricca di musei d’eccellenza e siti culturali, Trento è una città alpina di rara bellezza dove arte e cultura incontrano splendidi paesaggi e natura incontaminata. Tra i suoi musei di prim’ordine troviamo il MUSE – Museo delle Scienze di Trento progettato da Renzo Piano, il Castello del Buonconsiglio, il maggiore complesso monumentale della regione, lo spazio archeologico sotterraneo della Tridentum romana, la Basilica paleocristiana collocata nel sottosuolo della Cattedrale di San Vigilio, il Museo Diocesano Tridentino, gli spazi espositivi d’avanguardia della Galleria Civica di Trento – Mart, le Gallerie di Piedicastello dove trova spazio la storia e la memoria, il Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni e molti altri.

Per poter visitare i musei e i castelli del Trentino in modo ancora più vantaggioso, è possibile usufruire della Museum Pass, una card che apre le porte ai principali luoghi di cultura del territorio garantendo l’accesso prioritario e l’utilizzo illimitato dei trasporti pubblici in Trentino per 48 ore (www.museumpass.it). Chi sceglie invece di prenotare un soggiorno in hotel o in un’altra struttura ricettiva, può usufruire senza costi aggiuntivi della Trentino Guest Card, un pass fornito già in fase di prenotazione dell’alloggio che permettere di accedere gratuitamente o a tariffa scontata nei principali musei, castelli, parchi e attrazioni del territorio e di usare i trasporti pubblici in Trentino per tutta la durata della vacanza. (https://www.discovertrento.it/trentino-guest-card).

Il capoluogo è la location ideale anche per gli amanti dello sport e delle attività all’aria aperta. Per chi desidera trascorrere una piacevole giornata in tranquillità o con la famiglia, da non perdere una dolce pedalata sulla pista ciclabile lungo il fiume Adige tra frutteti, vigneti e bellissime montagne, o alla scoperta di Trento passando per i principali musei e siti della città in compagnia di guide esperte. I cicloamatori e i professionisti della bike possono invece vivere l’emozione di percorrere Le grandi salite del Trentino, come la mitica salita Charly Gaul da Trento fino al Monte Bondone. Gli amanti del trekking e delle passeggiate possono infine contare su oltre 50 chilometri di sentieri nei boschi circostanti la città e percorsi di trekking urbano, sulle tracce della storia del capoluogo.

Oltre che per le sue bellezze artistiche e naturalistiche, il territorio di Trento e dintorni è conosciuto per la sua ricca tradizione enogastronomica con prodotti d’eccellenza a km0 e vini rinomati come il TrentoDoc, il Vino Nosiola, vitigno autoctono della vicina Valle dei Laghi, il Vino Santo Trentino DOC e molti altri.

Info: https://www.discovertrento.it/

  • ALPE CIMBRA: Vacanze Eco – Friendly. Una scelta green e sostenibile

È dall’ amore per il territorio e dalla volontà di preservarlo che nasce il desiderio da parte dei suoi operatori, albergatori, ristoratori e agricoltori di rendere la proposta turistica sull’Alpe Cimbra ecosostenibile.

Un desiderio di divenire modello per la tutela della natura e della biodiversità dell’arco alpino, sostenendo una ristorazione bio e a km 0, a salvaguardia delle produzioni e coltivazioni locali e promotrice di una mobilità dolce, ecocompatibile e slow.

Una vacanza in montagna si sposa perfettamente con questa concezione di turismo eco – friendly: è l’occasione di vivere un ambiente dove i ritmi rallentano, regalandoci l’opportunità sempre più rara di vivere l’ambiente circostante e trarre nuove energie da boschi, torrenti e aria pulita, concedendo a mente e fisico la possibilità di rigenerarsi.

“Da anni lavoriamo insieme ai nostri produttori per promuovere i prodotti del nostro territorio, ma oggi, finalmente, attraverso questo nuovo progetto, siamo riusciti a mettere in rete tutte le componenti della filiera turistica e agroalimentare. In tal senso va dato merito a Slow Food e alla Comunità Slow Food degli Altipiani Cimbri per il ruolo aggregativo che svolgono”, afferma Daniela Vecchiato direttore dell’ApT Alpe Cimbra.

Info: https://www.alpecimbra.it/

  • In Vallagarina lasciati ispirare

Rovereto e Vallagarina: porta del Trentino, terra di passaggio al di fuori delle principali rotte turistiche, oltre le rocce dolomitiche e il lago di Garda. Tranquille pedalate lungo il fiume Adige, tra cantine e castelli, laghetti alpini e montagne fiorite da scoprire a piedi o in mountain bike nel Parco del Monte Baldo, musei e grandi mostre a Rovereto, da Raffaello a Botticelli.  È fitto il calendario di esperienze in programma da maggio a ottobre per vivere una vacanza rigenerante in Vallagarina, stimolando i cinque sensi.

Le  iniziative, di altissima qualità e rigorosamente su prenotazione, sono riservate a piccoli gruppi e rivolte agli amanti di outdoor, cultura ed enogastronomia. I prezzi sono contenuti con riduzioni per i possessori di Trentino Guest Card.

IL FRUSCIO DEI PASSI

Camminare in contatto profondo con la natura

Cinque percorsi tra i boschi e l’acqua per sperimentare un nuovo modo di vivere la relazione con la natura. Grazie ad alcune pratiche di Nature Therapy associate al senso dell’udito, si potrà entrare in una reale dimensione di ascolto ed aprirsi passo dopo passo alle meraviglie del mondo che ci circonda, guidati da un esperto specializzato in counseling filosofico.

I PROFUMI DEL BOSCO

Dolce vagabondar per erbe, piante e fiori

Cinque itinerari in cinque sorprendenti location della Vallagarina, al di fuori dei sentieri più battuti, in compagnia di una guida esperta del territorio. Nel corso della passeggiata si stimolerà il senso dell’olfatto, imparando a riconoscere piante ed erbe che abitano i boschi trentini. L’esperienza termina in quota, dove si respira l’aria pura di montagna, con un aperitivo o un pic nic all’aperto per gustare la cucina schietta e saporita del Trentino.

YOGA ALL’ALBA IN MONTAGNA

Entra in connessione con la natura

Una piacevole camminata in cinque luoghi suggestivi della Vallagarina seguita da una rilassante seduta di yoga e da una rinvigorente colazione con vista panoramica sulla valle e sul Lago di Garda.

NEL BOSCO IN NOTTURNA

Avvistamenti e atmosfere soffuse tra luce e ombra

Una camminata al calar del sole, addentrandosi in boschi che sembrano diventare magici. Si scorgono le luci delle città dall’alto, si osserva il cielo, si incontrano animali selvatici.

info: https://www.visitrovereto.it/

  • Valsugana, destinazione certificata per il turismo sostenibile

In Valsugana l’amore per il territorio si tramanda di padre in figlio: un legame forte che si traduce in un impegno costante per la preservazione e valorizzazione di un inestimabile patrimonio ambientale e culturale. I valori che contraddistinguono questa comunità sono valsi un riconoscimento di grande prestigio e rilevanza internazionale: la certificazione per il turismo sostenibile secondo i criteri del Global Sustainable Tourism Council, creati per il raggiungimento dei 17 obiettivi dello sviluppo sostenibile definiti dalle Nazioni Unite. Un marchio ottenuto grazie al contributo dell’intera collettività, che garantisce il rispetto di rigidi standard per tutti gli aspetti ambientali, sociali ed economici che riguardano la gestione di una destinazione. Un grande motivo di orgoglio, ma allo stesso tempo una grande responsabilità, che motiva un costante miglioramento del territorio.

LAGHI DA BANDIERA BLU E ACQUE TERMALI 

Balneabili da maggio a settembre, i laghi di Levico e Caldonazzo hanno ottenuto l’importante riconoscimento internazionale della Bandiera Blu d’Europa per la qualità dell’acqua e la gestione sostenibile del territorio. Il lago di Caldonazzo, il più importante lago interamente trentino, è una vera palestra naturale per gli sport d’acqua quali vela, canoa, sci nautico, stand up paddling e nuoto. Il colle di Tenna lo separa dal vicino lago di Levico che, circondato dal verde, ricorda un fiordo norvegese. Entrambi i laghi propongono spiagge libere alberate e stabilimenti balneari attrezzati; sul lago di Caldonazzo sono anche presenti due bau beach per cani. L’Acqua è l’elemento principe della nostra valle: per il benessere psico-fisico vengono in aiuto le preziose acque arsenicali- ferruginose delle Terme di Levico e Vetriolo, uniche in Italia e rare in Europa, convenzionate con il Sistema Sanitario Nazionale. Alcuni trattamenti proposti: bagni, fanghi, inalazioni e aerosol.

Il Lagorai è l’area dove la wilderness in Trentino si manifesta in tutta la sua potenza: ospita l’Oasi WWF Valtrigona – l’unica dell’arco alpino – ed è la catena montuosa più estesa con una lunghezza di ben 50 km. La vetta più alta è Cima d’Asta (2.847 m) e si trova lungo l’Alta Via del Granito, un itinerario di trekking di 3-4 giorni con pernottamento in rifugio. In tutto il territorio sono disponibili numerose passeggiate per famiglie e percorsi di varia lunghezza e difficoltà. Il paesaggio suggestivo comprende malghe di montagna dove il formaggio viene ancora prodotto secondo metodi tradizionali (e dove è possibile adottare una mucca!), vestigia della Grande Guerra quali forti e trincee e proposte di trekking per amanti del silenzio e della bellezza in quota, quali il Lagorai Panorama con partenza dal Passo Manghen.

LA VALLE DEI MOCHENI

La Valle dei Mòcheni, o Bersntol, è una piccola vallata incastonata tra i monti sorprendente sotto più punti di vista. La presenza sempre discreta e poco invasiva dell’uomo in questa zona ha permesso il mantenimento di una natura pressoché incontaminata, con boschi verdi che lambiscono i paesi sotto le imponenti cime del Lagorai. La vera peculiarità di questo luogo sta però nei suoi abitanti: questa infatti è un’oasi linguistica dove sin dal Medioevo si parla il mocheni, un dialetto di origine tedesca importato da minatori germanici. Alla lingua sono collegate innumerevoli tradizioni e usi che rendono la Val dei Mocheni unica nel panorama Trentino.

VARIETA’ SU DUE RUOTE – DA 2000M DI QUOTA A UN TUFFO NEL LAGO!

La ciclabile della Valsugana offre 80 km di percorso dal Lago di Caldonazzo in Trentino a Bassano del Grappa in Veneto, con un itinerario prevalentemente pianeggiante e adatto a tutta la famiglia. Lungo il tracciato si trovano bicigrill (aree di sosta per ciclisti) mentre un organizzato sistema di bike sharing dà la possibilità di ritirare la bicicletta in una località, per poi riconsegnarla in un altro punto lungo il percorso e rientrare comodamente in treno. A disposizione degli amanti della mountain bike vi sono 300 km rilevati con gps che offrono tracciati di diversa difficoltà nel circuito Dolomiti Lagorai Bike, mentre numerosi sono gli itinerari per road bike con emozionanti salite da mito percorse anche dal Giro d’Italia. Sul territorio è inoltre possibile noleggiare e-bike per provare percorsi di varia tipologia.

info: http://visitvalsugana.it/

Insomma, quella in Trentino possiamo considerarla una vera e propria vacanza completa  e rigenerante, che coniuga perfettamente relax cultura nel pieno rispetto della natura.

close
adv