adv

La Toscana scommette sulla ripartenza del turismo, rivolgendosi ai viaggiatori pronti a muoversi dal resto d’Italia ma anche dall’estero; e dopo l’anteprima nel 2020, in un periodo di sostanziale chiusura dei mercati turistici,  Partirà a maggio. I primi indicatori già segnano un riavvio delle prenotazioni sul corto e medio raggio, dall’Italia e dall’Europa, e proprio a questi bacini in particolare ci si rivolgerà.

Di fatto la Toscana è tra le prime, se non la prima, regione a muoversi, dopo che il Governo ha programmato l’inizio delle riaperture con il decreto della Presidenza del Consiglio che entra in vigore oggi. Del resto la Regione, con i suoi bracci operativi, era già da mesi pronta ai nastri di partenza.

“Abbiamo lavorato a lungo per farci trovare pronti – commenta Leonardo Marras, assessore al turismo della Regione -, ed eccoci qua con una strategia ben strutturata che promuoverà la Toscana in Italia e in Europa. La campagna è davvero importante rispetto a ciò che abbiamo fatto nel passato: investiamo risorse ingenti sui social ed in rete, nei giornali, nei grandi centri, nelle stazioni, alla radio e nelle TV e non ci limiteremo all’Italia, ma punteremo in modo crescente anche ai mercati internazionali”.

Sette sono i temi di viaggio al centro della campagna studiata dall’agenzia regionale “Toscana Promozione Turistica in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana. C’è la vacanza al mare e il ritorno ai borghi e ai sapori autentici in fuga dalle città, c’è la vacanza all’aperto per ricaricarsi in mezzo alla natura, il viaggio che diventa occasione per vivere eventi e cultura,  la vacanza nel segno del relax e della cura di sé, la scoperta delle città d’arte ma anche soggiorni più lunghi alla ricerca di strutture dove poter villeggiare (come si faceva un tempo, magari ora in smart working). Sono un po’ le linee di tendenza al  momento ma anche le eccellenze e i punti di forza della Toscana da mettere in evidenza e valorizzare. La campagna si propone di raggiungere il grande pubblico e avrà anche un focus speciale destinato ai Millenials, ovvero a chi è nato a partire dagli anni Ottanta, e alla generazione Z, giovanissimi, al più oggi ventiquattrenni.

Rinascita e rigenerazione saranno alcuni dei leitmotiv. Sono previste affissioni, inserzioni e passaggi su quotidiani, riviste cartacee e media on line. Ci saranno promo destinati al web ed altri ai canali mainstream, video accanto ad altre attività che la Regione promuoverà fino al 2022.  Un piano progettato e realizzato per la prima volta sulla piattaforma digitale “Tuscany together, coinvolgendo tutti gli attori del settore.

“Con ‘Toscana, rinascimento senza fine’ ci presentiamo con quei valori che oggi tutti noi ricerchiamo: ambiente, salute, sicurezza, rigenerazione – spiega ancora l’assessore Marras – Sono particolarmente soddisfatto perché è frutto anche del lavoro condiviso nell’ultimo anno con gli ambiti turistici e, quindi, con i territori. Inoltre è realizzata con costi ridotti perché fatta quasi tutta ‘in casa’, grazie alle professionalità delle due agenzie Toscana Promozione Turistica e Fondazione Sistema Toscana. Ci tengo particolarmente a ringraziare tutti coloro che hanno dato il loro contributo”.

La prima parte della campagna di marketing  sarà ancora destinata principalmente al turismo di prossimità (centro e nord Italia), per poi estendere il proprio raggio di azione a Germania, Francia, Regno Unito, Olanda e Svizzera e successivamente anche oltre, fino ai mercati di lungo raggio, in base anche alla situazione sanitaria nel mondo e ai movimenti delle prenotazioni. La campagna si concentrerà in particolare su maggio, giugno e settembre.

Si punta sulla capacità della Toscana a sorprendere il viaggiatore, ad accoglierlo nelle sue numerose e diversificate mete turistiche approfittando delle tante proposte presenti sul portale visittuscany.com, gestito da Fondazione Sistema Toscana e vetrina di tutte le offerte degli operatori che hanno aderito all’invito  e all’occasione messa a disposizione dalla Regione nei mesi scorsi.

Sarà una strategia di comunicazione integrate e condivisa con i territori e con le imprese, basata su un’infrastruttura permanente di comunicazione digitale come quella offerta da visittuscany.com. E ad imprese ed ambiti turistici, ovvero privato e pubblico, che ne avranno necessità, sarà offerto un ‘kit di promozione’ in quattro lingue già pronto.

close
adv