adv

E’ un pò come guardarsi allo specchio e lanciare uno sguardo al futuro, riflettere nel web le tante identità che arricchiscono l’offerta culturale e sportiva di San Casciano e promuoverle in una nuova modalità virtuale, accessibile a tutti.

“Nel contesto della pandemia legata al Covid 19 – dichiara l’assessore alla Cultura Maura Masini – è venuta a mancare la condivisione naturale delle varie forme di espressione culturale che resta un elemento indispensabile e insostituibile. In questo senso si è rivelata preziosa la creatività che si è espressa attraverso prodotti ad hoc sul web di cui il Melograno rappresenta con semplicità un esempio tangibile. Abbiamo lavorato per realizzare un archivio on line capace di sviluppare la funzione promozionale e di distribuzione dei prodotti culturali e sportivi e, perché no, in grado di aprire anche un angolo per la critica e le recensioni”.

Un viaggio nel patrimonio della cultura e dello sport del territorio che conduce i cittadini ad una serie di piazze in cui è possibile diventare spettatore e visitatore contemporaneamente, osservare, ascoltare, condividere, tenersi in forma restando a casa.  Le opportunità a domicilio partono con il primo tour virtuale tra le sale del Museo Giuliano Ghelli di San Casciano, espressione della rete del Sistema museale del Chianti e del Valdarno fiorentino. Lo spazio web mostra una molteplicità di finestre legate all’arte, all’archeologia, alle attività laboratoriali per bambini e alle videonarrazioni artistiche.

adv

“Sono video realizzati con il contributo di tutti coloro che lavorano e ruotano intorno alla nostra realtà museale – spiega la direttrice del Museo Nicoletta Matteuzzi – con i quali mettiamo in risalto, usando i vantaggi della multimedialità, i progetti realizzati e gli strumenti della comunicazione che abbiamo rivisitato per avvicinare l’arte alla nostra comunità”.

 IL MUSEO GIULIANO GHELLI – Il Melograno

La sezione Museo del Melograno comprende i contributi video che illustrano e guidano alla scoperta e alla conoscenza dei tanti capolavori conservati tra le sale del museo, con approfondimenti storico-artistici, informazioni sugli artisti e sulle chiese di provenienza, infarciti di aneddoti ed episodi curiosi. Le opportunità si estendono alla visita on line dei reperti e dei siti archeologici presenti nel territorio comunale, realizzati con la collaborazione della Soprintendenza di Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Province di Firenze, Pistoia e Prato.  Altri documenti video permettono di esplorare le maggiori testimonianze architettoniche e storico- artistiche di San Casciano, come le mura medievali fino alle opere d’arte contemporanea. “Abbiamo dedicato una sezione anche alle attività educative rivolte ai bambini e agli studenti –  continua la direttrice – e alle esperienze che hanno coinvolto i cittadini in qualità di protagonisti della conoscenza e testimoni di nuovi percorsi artistici come il progetto “Dipingere a Parole. Storie circolari del Chianti e del Valdarno”. Quadri di vita vissuta che intrecciano memoria, arte e storia, l’intimità degli affreschi personali e autobiografici delle voci della comunità che raccontano e descrivono i capolavori del Sistema Museale attraverso la cultura della narrazione.

Di seguito il video dello speciale “RossoRubino” realizzato presso il Museo Luciano Ghelli di San Casciano.

RESTA SEMPRE INFORMATO, ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER