adv

Il teatro non ha età. È da questa consapevolezza che arriva sul palcoscenico del Teatro del Maggio un nuovo titolo per i giovani e giovanissimi, che si va ad aggiungere alla cospicua programmazione che anche per il 2020 il teatro riserva al pubblico “in erba”. L’elisir d’amore per i bambini, riduzione del capolavoro di Gaetano Donizetti in un allestimento del Teatro Alla Scala ridisegnato per il Maggio Musicale Fiorentino è lo spettacolo che andrà in scena il 22 febbraio, l’8 marzo e il 9 maggio (quest’ultima data nell’àmbito dell’LXXXIII Festival del Maggio) alle 15:30 (altre recite, riservate alle scuole, il 25 febbraio, il 3 e 18 marzo alle 10:30). L’adattamento dell’originale, che vedrà Gianna Gatta dirigere l’Orchestra Giovanile Italiana, è firmato dal regista Grischa Asagaroff con le scene e costumi di Luigi Perego; regista e scenografo hanno concepito una scenografia allegra e originale che colloca – così come hanno immaginato per il Teatro alla Scala – la vicenda su un tram che qui a Firenze si ferma davanti alla Basilica di Santa Maria del Fiore. La voce recitante sarà di Stefano Guizzi, e il cast sarà affidato agli artisti dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino.

L’opera per i più piccini è un’iniziativa fortemente voluta – ora al Maggio così come già alla Scala – dal sovrintendente Alexander Pereira. L’edizione dell’Elisir per giovanissimi spettatori (accorciata da Alexander Krampe) conserva il patrimonio di melodie orecchiabili, ora brillanti ora malinconiche per cui è conosciuto il capolavoro di Donizetti; sono state eliminate alcune ripetizioni e accorciati alcuni recitativi. Il “Melodramma giocoso” viene pertanto offerto all’ascolto nella sua varietà, con duetti e scene d’insieme, rispettoso dell’originale impianto narrativo – e non in una semplice selezione di arie – che abituerà il pubblico infantile al vivace linguaggio polifonico dell’opera buffa. Al termine di ogni spettacolo gli artisti scenderanno tra il pubblico per incontrare i ragazzi, per uno scambio di opinioni, per scattare delle foto insieme e per condividere l’entusiasmo di uno spettacolo coinvolgente sia in palcoscenico che in platea.

Per gli under 18 il costo del biglietto è di 1 euro mentre ogni adulto che accompagnerà i ragazzi pagherà 20 euro.

adv