adv

Altra “ripartenza” per il Teatro del Maggio con il primo concerto con il Coro che ritorna sul palcoscenico, insieme all’Orchestra, diretto dal Maestro Zubin Mehta in una serata dedicata a Franz Schubert e Wolfgang Amadeus Mozart: sabato 20 giugno 2020, ore 20.

In apertura l’incantevole mottetto “Exsultate, jubilate” di Wolfgang Amadeus Mozart con il soprano Eva Mei: un brano non specificatamente religioso di grande ricchezza musicale.

Segue la Sinfonia n. 8 in si minore “Incompiuta” di Franz Schubert, il cuore della sua poetica la cui non-completezza esercita sull’ascoltore un grande fascino.

Si continua con la luminosa e intensa “Krönungsmesse” in do maggiore K. 317 di Wolfgang Amadeus Mozart, con le voci del soprano Eva Mei, del mezzosoprano Francesca Cucuzza, del tenore Valentino Buzza, del basso Gianluca Buratto, per poi chiudere con il mottetto “Ave verum corpus” una delle più sublimi composizioni del compositore salisburghese.

Il Teatro del Maggio ha potuto aprire le sue porte al pubblico seppur limitatamente a 200 persone.  I biglietti di platea disponibili a 100euro ognuno, sono acquistabili, con le modalità previste e con l’utilizzo del voucher, presso la biglietteria del Maggio (aperta dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, il sabato dalle 10 alle 13 e da due ore prima in occasione di ogni spettacolo. Il lunedì la biglietteria resterà chiusa), tramite il servizio cortesia e su Vivaticket. Sul sito www.maggiofiorentino.com, invece, il pagamento potrà essere effettuato solo con carta di credito (senza costi aggiuntivi di prevendita).

I biglietti per lo streaming saranno disponibili sulla piattaforma Idagio a un prezzo di 9.90 euro e permetteranno la visione e l’ascolto del concerto per 24 ore dal momento dell’esecuzione in diretta; il link relativo per un accesso diretto alla piattaforma si trova sul sito del Maggio nella pagina del concerto.