Sauro Cavallini, Pietrasanta ospita la personale dal 2 luglio al 31 agosto

A Pietrasanta, fino al 31 agosto è aperta la mostra personale dedicata al Maestro Sauro Cavallini. Organizzata dalla Galleria Paoli e promossa dal Centro Studi Sauro Cavallini, ospita trentacinque opere dell’artista dislocate fra Piazzeta San Martino, il Campanile di Sant’Agostino e la Galleria Enrico Paoli.

La mostra diffusa, a ingresso libero, è un omaggio allo scultore italiano nato a La Spezia nel 1927 e morto a Fiesole nel 2016. Formatosi a Firenze, dove visse a lungo, Sauro Cavallini ha attraversato il secondo Novecento artistico da protagonista. Le sue opere sono esposte in tutto il mondo. Per citarne alcune: Il Monumento alla Vita  “Inno alla Vita” al Palazzo del Consiglio d’Europa di Strasburgo, il Monumento a Cristoforo Colombo a Genova, la “Crocifissione” al Cimitero delle Porte Sante a San Miniato e sempre a Firenze il “Monumento alla Pace” al Palazzo dei Congressi, la “Fontana della Maternità” in piazza Ferrucci, “Icaro” a Villa Favard.

Nel corso della sua vita Cavallini entrò in contatto con le maggiori personalità del mondo artistico, politico e culturale dell’epoca. Ritrasse Konrad Adenauer, donò il bozzetto in bronzo dell’ “Inno alla Vita” a Papa Giovanni Paolo II e il Principe Ranieri di Monaco acquistò “Passo a Due”, collocato nel Giardino Grace Kelly  nel Principato di Monaco e “Fraternità”, oggi alla Stazione ferroviaria di Montecarlo.

A Pietrasanta i monumenti dell’artista fiorentino sono esposti dal 2 luglio al 31 agosto nella Piazzetta San Martino mentre in galleria saranno esposte opere inedite di pittura e bozzetti in bronzo.

Apertura galleria: tutti i giorni con orario 17.00 – 20.00 e 21.45 – 24.00

Stefano Casprini

View posts by Stefano Casprini
Laureato in Storia Contemporanea all'Università di Firenze, contribuisce alla redazione di testi.
Scroll to top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: