adv

La scuola fiorentina e toscana trova nel Rotary un nuovo e prezioso amico; si è concluso infatti il service promosso da cinque club del Distretto 2071: RC Firenze Ovest, RC Firenze Est, RC Bagno a Ripoli, RC Lorenzo il Magnifico capofila il RC Firenze Sud, che ha permesso di sostenere il progetto “Scuola in Ospedale”.

“Parliamo di un’attività svolta da insegnanti statali che si recano in ospedali e pediatrie della nostra regione per sostenere la didattica di ragazzi che a volte anche per anni non hanno la possibilità di andare a scuola a causa di malattie importanti” – dichiara Ferdinando del Prete, presidente RC Firenze Sud 2020/2021

“Ci siamo incontrati con gli insegnanti, abbiamo discusso e chiesto le loro esigenze, dalla loro testimonianza abbiamo dedotto quelli che potevano essere gli strumenti adatti alle loro necessità” – spiega Giovanni Gerini, presidente RC Firenze Ovest 2020/2021

E così decine di pediatrie toscane sono state dotate di moderne apparecchiature tecnologiche che permetteranno ai ragazzi in degenza di proseguire gli studi anche a distanza.

“Dal Notebook al tablet con sim, piuttosto che lo scanner che consente ai ragazzi di condividere testi cartacei che, in questo periodo di pandemia, non potrebbero essere portati da bambino a bambino”, prosegue Gerini

Grazie a questa donazione, tanti bambini e ragazzi hanno potuto mantenere i contatti con la scuola e la propria classe, un percorso dal grande valore inclusivo.

“Gli insegnanti che andavano a trovare i ragazzi in ospedale venivano inseriti in classi virtuali vere e proprie, questo ha fatto sentire un senso di appartenenza alla classe stessa, permettendo ai ragazzi un importante miglioramento psicologico.” – prosegue del Prete

“Ci permettiamo di utilizzare i device anche per l’utilizzo di video-call tra l’ospedale e i genitori” – dichiara Marco Pezzati, direttore dip. materno infantile ULS Toscana Centro – “in particolare con quei babbi che hanno il proprio figlio appena nato in degenza, che per le particolari restrizioni che stiamo vivendo, sono impossibilitati ad accedere alla struttura ospedaliera.”

Il progetto successivamente è stato rilanciato a livello regionale dal Governatore del Distretto 2071 Leti zia Cardinale con un finanziamento internazionale.

“Le unità di Arezzo, Firenze, Livorno, Massa, Pisa e Siena della nostra Regione” – spiega il Governatore del Distretto 2071 Letizia Cardinale – “grazie all’intervento del nostro Distretto, verranno dotate di notebook, scanner, tablets, hotspot ed avranno tutta l’assistenza tecnica necessaria per avviare i corsi scolastici a distanza. Tali attrezzature informatiche saranno sanificate e donate agli Istituti scolastici (S.I.O.) che a loro volta le daranno in uso temporaneo ai piccoli pazienti, a meno che, a detta degli insegnanti, lo stato di estrema necessità del bambino richieda la donazione del tablet.” (ndr, dichiarazione riportata su “La Nazione” del 7/5/2021)

“Se era necessario, come rotariani, intervenire a fianco dei ragazzi per garantirne la formazione scolastica, lo è sicuramente ancora di più per quanto riguarda tutti quei ragazzi che si trovano nella condizione di dovere continuare il loro percorso scolastico all’interno di un ospedale” – dichiara Simone Martini, presidente RC Firenze Est 2020/2021

“Con il nostro club abbiamo contribuito a questo progetto con una sovvenzione economica, l’idea di fondo è stata quella di dotare i bambini e i ragazzi più sfortunati di strumenti che consentissero loro, nel momento in cui sono stati anche a lungo ricoverati in ospedale, di non perdere il contatto con la scuola e con i loro compagni.” precisa Duccio Viligiardi, presidente RC Bagno a Ripoli 2020/2021.

Non solo materiale informatico, ma anche tanti strumenti di supporto alla didattica anche per bambini di classi elementari e medie.

“Lo abbiamo ritenuto un progetto di cuore, per questo motivo con il nostro club abbiamo aderito con grande entusiasmo” – dichiara Pietro Lombardi, presidente RC Firenze Lorenzo il Magnifico –, “abbiamo infatti donato anche astucci, pennarelli, matite e oltre 400 album da disegno”.

Soddisfazione anche da parte del Console Generale degli Stati Uniti d’America a Firenze, Ragini Gupta per la partnership tra Stati Uniti e Rotary.

“Lo spirito di volontariato è parte del tessuto nazionale americano, italiano e sammarinese. Tra i molti valori che sono alla base dello stretto rapporto di amicizia tra i nostri paesi c’è il comune spirito di volontariato. Non è un caso che il Rotary e così tanti altri club di servizio americani si siano radicati nel territorio. Sono davvero fiera di questa partnership con Rotary, – conclude la Console – perché il futuro dei ragazzi non aspetterà.” (ndr, dichiarazione riportata su La Nazione del 7/5/2021).

close
adv