Rotary e Rotaract, un concerto per le donne vittime di violenza

Il ricavato della serata devoluto al Centro Antiviolenza Artemisia di Firenze

LG Grand Prix Watches

Un coro natalizio che ha unito due generazioni è stato al centro dello spettacolo “Natale senza de-coro“ organizzato da Rotaract Firenze Bisenzio e dal Rotary Club Lorenzo il Magnifico.

“Bella e stimolante la collaborazione diversamente giovani e ragazzi under 30” – racconta Filippo Lazzari, (in arte Ruggero) direttore artistico – “poi io ho cercato di creare varie situazioni all’interno di questo spettacolo, al fine di non farlo risultare uno show dinamico. La sfida più grande è stata anche trovare canzoni e situazioni che potessero andare bene per entrambe le generazioni.”

Gli incontri di preparazione e le prove tra i novelli coristi hanno avuto inizio già questa estate, in un clima di assoluta spensieratezza.

“Ricordo momenti particolari” – racconta Francesca Norberti, presidente Rotaract Firenze Bisenzio – “il luogo dove andavamo a provare non aveva pianoforte o altre attrezzature, una volta abbiamo trovato un organetto e la situazione è stata molto esilarante.”

Il risultato è stato uno spettacolo simpatico e piacevole allietato da momenti di fresca comicità. Una serata in allegria, che ha aiutato tutti a riscoprire la vera ed autentica essenza del Natale: il dono

“Abbiamo deciso di devolvere tutto il ricavato all’associazione Artemisia” – prosegue Francesca – “un centro anti violenza con sede a Firenze che garantisce assistenza a donne e bambini maltrattati.“

“La mia presidenza si è caratterizzata sin da subito ad l’impegno nel sociale” – racconta Paola Del Mastio, Presidente Rotary Club Firenze Lorenzo il Magnifico – “in particolare in favore di donne e bambini. In un momento molto bello come quello del Natale, con il nostro club abbiamo partecipato a questa iniziativa in favore di Artemisia. Siamo infatti vicini a persone hanno subito violenza o che tuttora sono in situazioni di criticità.”

L’intervento del Rotary e Rotaract a favore di Artemisia ha consentito il ripristino del loro sistema informatico con acquisto di un nuovo server, nuove licenze antivirus, e un nuovo impianto elettrico per un importo complessivo di euro 4500.

L’associazione Artemisia attiva a Firenze già dagli anni 90 è punto di riferimento per tutte le donne ed i bambini vittime di violenza.

“Per rispondere ai bisogni delle donne, dei bambini e delle bambine e degli adulti che hanno subito violenza nell’infanzia” – racconta Franca Alecevich, Artemisia Centro Antiviolenza – “il nostro Centro Antiviolenza mette a disposizione le sue socie, volontarie e consulenti con varia professionalità, tutte specializzate sui temi della violenza. Fanno parte di questo nutrito gruppo psicologhe, psicoterapeute, assistenti sociali, avvocatesse, educatrici, psichiatre, insegnanti.”

 

Coristi:

Antonio Benfante, Concetta Perugino, Fabio Braccianti, Francesca Norberti, Giovanna Perugino, Giovanni Gandolfo, Irene Mazzanti, Pietro Lombardi, Virginia Vannucci.

Direttore artistico: Filippo Lazzari (alias Ruggero)

Con la speciale partecipazione di Carolina Cardini Rapisardi.

eChiantiShop

Milko Chilleri

View posts by Milko Chilleri
Giornalista e VideoReporter, i miei primi compagni il video e la musica, mixati alla certezza che il suono e l'immagine riescono a parlare con tutti.
Scroll to top
Fondazione Firmo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: