Rotary Club Lorenzo il Magnifico, un service per la tradizione di Firenze

Presentate a Palazzo Vecchio le ventidue bandiere restaurate delle ventuno Arti del Corteo del Calcio Storico Fiorentino e donati i cinque stemmi per i costumi dei figuranti

Tartufi Calugi Verticale

Si è celebrata nella sala “Macconi” di Palazzo Vecchio, la presentazione del restauro ad opera del Rotary Club Lorenzo il Magnifico di ventidue bandiere delle ventuno Arti del Corteo del Calcio Storico Fiorentino e la donazione di cinque nuovi stemmi per i costumi dei figuranti.

Presenti all’ evento, Andrea Vannucci, assessore del Comune di Firenze per lo sport e le tradizioni popolari, Paola Del Mastio, presidente del Rotary Club Lorenzo il Magnifico, Michele Pierguidi, presidente del Calcio Storico Fiorentino e il direttore del Corteo Storico, Filippo Giovannelli.

Il primo a prendere la parola è stato l’assessore Andrea Vannucci che riferendosi all’iniziativa ha detto, “È una tradizione consolidata quella che vede il Rotary Club Firenze Lorenzo il Magnifico occuparsi delle tradizioni popolari di Firenze. Una bella iniziativa che rinnova e rafforza i rapporti tra Rotary Club, Comune di Firenze e Corteo Storico”.

Officina dei Saponi

Nella stessa direzione vanno le parole di Michele Pierguidi, presidente del Calcio Storico Fiorentino. “Questo contributo del Rotary Club, è un atto di bene nei confronti di Firenze, un messaggio positivo al cuore della città. Aiutare e contribuire all’arricchimento del Corteo Storico della Repubblica vuole dire avere a cuore anche il Calcio Storico, linfa vitale della nostra tradizione”. Filippo Giovannelli, presidente del Corteo Storico, aggiunge, “con il Rotary Club Firenze Lorenzo il Magnifico abbiamo intrapreso un percorso condiviso per migliorare il Corteo in tutte le sue componenti.

“La potrei definire come una collaborazione per la bellezza”. Dichiarazioni importanti anche da parte di Paola Del Mastio, presidente del Rotary Club Firenze Lorenzo il Magnifico, che testimoniano di quanto il Rotary tenga a Firenze, alla sua storia e alle sue tradizioni. “Il rapporto con i rappresentanti del Corteo Storico, nacque nel 1999, quando il Club di cui sono presidente, volle recuperare la festività di Sant’ Anna, caduta in disuso e che ricorda la cacciata del Duca di Atene da Firenze, avvenuta il 26 luglio 1343, grazie ad una sollevazione popolare. A partire dal 1999, Sant’ Anna è sempre stata festeggiata con una processione presenziata dalle autorità civili e religiose e accompagnata dal Corteo Storico della Repubblica. La processione si conclude con la benedizione del cero alla Santa comprotettrice della città nella chiesa Orsanmichele. Concludo, dicendo che Il Corteo Storico è diventato negli anni patrimonio di Firenze da valorizzare e tutelare, in quanto bene di particolare interesse culturale e che il nostro Club è onorato di poter partecipare con il proprio contributo economico”.

 

Enjoy Chianti

Paolo Briganti

View posts by Paolo Briganti
Paolo Briganti, fiorentino doc, nato nel 1985, laureato in Media e Giornalismo e poi in Criminologia. Di interessi ne ho molti, tra cui vivere a pieno la vita. Mi piace tutto quello che può essere scritto e raccontato con passione e entusiasmo. Il mio motto è Per aspera ad astra, attraverso le asperità fino alle stelle.
Scroll to top
Pallium
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: