adv

Il 23 ottobre, nello Spazio MAD (Murate Art District) di Firenze, si è svolta la Cerimonia di conferimento della VI e VII edizione del Premio Palazzo Spinelli per il Restauro dedicato alla memoria del Cav. Franco Sottani, Presidente Onorario dell’Istituto.

Emanuele Amodei, presidente di Palazzo Spinelli, ha conferito il Premio 2020 al Rotary Club Firenze Lorenzo il Magnifico con la seguente motivazione: “Per il costante impegno di trasferimento di conoscenza e divulgazione delle conoscenze nel campo della cultura della conservazione e del restauro e per l’inestimabile valore dei services a cui il club e tutto il Rotary dedicano la loro principale missione”.

adv

Un riconoscimento importante che sottolinea il costante sostegno a moltissime iniziative di valorizzazione del grande patrimonio artistico e culturale del territorio – come il restauro della testa del dio Pluto giovane del complesso scultoreo dedicato a Pietro Demidoff – da parte del RC Lorenzo il Magnifico. In dono anche la tradizionale chiave d’oro, opera degli allievi dell’istituto, la cui impugnatura a forma di giglio rappresenta il simbolo storico di Firenze, sede di Palazzo Spinelli.

“Sono onorato di ricevere questo premio che costituisce un importante riconoscimento da parte di un Ente così prestigioso come Palazzo Spinelli – ha dichiarato Pietro Lombardi, Presidente del RC Firenze Lorenzo il Magnifico  – Come Presidente voglio condividere questo grande onore con tutti i soci del Club e in particolar modo con la Presidente che mi ha preceduto lo scorso anno, Rita Pelagotti, che ha voluto iniziare la collaborazione con Palazzo Spinelli.”

Il Rotary, tramite una rete di club diffusa in tutto il mondo, promuove la realizzazione di importanti progetti di servizio nelle comunità locali e internazionali diffondendo l’ideale del servire inteso come propulsore di ogni attività. A tale scopo i soci del Rotary, ciascuno con la propria professionalità, dedicano volontariamente tempo e talento al servizio delle loro comunità e del mondo per formare e trasferire le proprie conoscenze e competenze.

“Il Rotary club Firenze Lorenzo il Magnifico inizia il suo cammino nella grande famiglia del Rotary Internazionale nel 1997 e da subito si impegna a riscoprire e valorizzare le tradizioni e i beni artistici e culturali del territorio di competenza. – spiega il Presidente Lombardi – Lunga sarebbe la lista delle opere d’arte che sono state oggetto di restauro e valorizzazione negli anni ad opera del Club. Ma principalmente ci tengo a sottolineare quanto è stato fatto a livello di educazione e diffusione dello studio e della cura dei nostri beni artistici per favorire, specialmente nei giovani, l’amore per il patrimonio artistico e culturale che ci è stato trasmesso dalle generazioni precedenti. E questo intende essere il nostro obiettivo anche per il futuro: promuovere e rafforzare l’attività di educazione e promozione di conoscenze e competenze dei beni culturali.”

Con l’occasione il Presidente Pietro Lombardi ha voluto dedicare il premio ricevuto alla “Polio Day“, impegno ventennale del Rotary volto all’eradicazione della poliomielite nel mondo.

“Vorrei ricordare che il 24 ottobre ricorre la giornata mondiale “End Polo Now“: la campagna Rotary per le vaccinazioni contro la polio iniziata nel 1985 che ha felicemente portato alla completa eradicazione della polio in Africa. Un impegno umanitario che dovrà continuare. Il Rotary è cultura, servizio e service in aiuto a tutti coloro che ne hanno necessità”, ha concluso il Presidente del RC Lorenzo il Magnifico.

Testo di Rita Pelagotti e Alissa Zavanella

close