adv

Su idea del direttore artistico del Museo Novecento di Firenze, Sergio Risaliti, sei gallerie d’arte di Firenze hanno danno vita al progetto Primo vere. L’iniziativa nasce in simbolica concomitanza con l’equinozio di primavera, così come il titolo reinvia all’esordio editoriale del giovanissimo Gabriele d’Annunzio che a soli 16 anni diede alle stampe la sua prima raccolta di poesie.

Le gallerie coinvolte – FrittelliIl PonteLa PortineriaPoggialiSanto Ficara, Eduardo Secci Contemporary – sono determinate a fare sistema per dare un forte segnale di rinascita culturale della città, abbracciando l’idea di esporre per un mese opere di giovani artisti che qui vivono o gravitano stabilmente e che adesso più che mai hanno bisogno di sostegno, dimostrando che Firenze non è una città-vetrina, ma città-laboratorio dove i giovani decidono di risiedere per vivere esperienze formative, maturare e intercettare l’interesse degli operatori del settore.

Gli artisti selezionati sono: Jessica FilliniVeronica GrecoMelissa Morris, Gianluca TramontiRegan Wheat (Galleria Frittelli); Jacopo Buono, Matteo ColucciaStefano Giuri (Galleria Il Ponte); Marco Mazzoni (Galleria La Portineria); Francesca BanchelliIrene LupiVirginia Zanetti (Galleria Poggiali); Davide D’AmelioGabriele Mauro (Galleria Santo Ficara); Max Mondini (Galleria Secci).

close
adv