“…perché te lo meriti!”, Michele Crestacci in “Modigliani”

Continua la rassegna “…perché te lo meriti!” del Puccini Off, sabato 24 novembre va in scena Modigliani. Drammaturgia di Alessandro Brucioni e Michele Crestacci con Michele Crestacci, regia di Alessandro Brucioni, suoni di Alberto Battocchi. Una produzione mo-wan teatro con il sostegno di Armunia Festival Costa degli Etruschi. Il testo ha vinto il Premio Nino De Reliquis per il Teatro, la Danza e le Arti Performative 2008.

« … la fedeltà totale di Modigliani alla sua visione della bellezza e dell’arte, a costo del successo, della salute, della stessa sopravvivenza … »

Amate Modigliani? Amate i suoi ritratti e i suoi nudi? Amate la sua pittura aristocratica e sensuale, una delle più inconfondibili della storia dell’arte? Amate la sua timidezza e la sua eleganza? Chi era Amedeo Modigliani? Un maudit, un genio della sregolatezza che si è bruciato nella Parigi viziosa di Montmartre e Montparnasse? Un uomo introverso, in forzato esilio, sempre scontento di se stesso e della sua arte? Un uomo della Provincia che ebbe la forza e il coraggio di essere fedele ai suoi più profondi e intensi bisogni e che conobbe e visse con i più importanti artisti del novecento?

Lo spettacolo racconta, la storia e le passioni di Modigliani e ricostruisce un intenso e onirico ritratto dell’uomo, del pittore, del padre. Attraverso una irriverente, stralunata e comica spola tra Livorno e Parigi, tra il passato e il presente, lo spettacolo Modigliani, è uno sguardo amaro sulla Provincia che non riconobbe il suo genio. Una Provincia solare e bella, drammaticamente conservatrice, ostile al rinnovamento e irragionevolmente orgogliosa delle proprie debolezze. Una Provincia scolorita che la storia di Modigliani racconta e che di riflesso ci ricorda le vicende di un uomo timido, la sua ironia, la sua generosità, il suo esilio.

Modigliani è il primo ritratto di una trilogia di monologhi su cui abbiamo lavorato per raccontare una comunità, una città e il suo odore. Nel secondo e terzo ritratto sono stati raccontati il poeta Giorgio Caproni e il calciatore Armando Picchi.

Mo-wan teatro è un collettivo teatrale. Coniuga teatro di prosa e narrazione con linguaggi più esplicitamente contemporanei di teatro fisico e visivo e spettacoli di danza. Dopo aver debuttato con lo spettacolo Buenos Aires Horror Tour in collaborazione con Meridiano Zero di Sassari, produce Ofelia in co-produzione con AGATA. Nel 2007 produce Paloma, con Antonio Tagliarini e Elena Ferrari per la regia di Alessandro Brucioni, in co-produzione con Armunia Festival Costa degli Etruschi. Nel 2008 Sapere tutto, con Barbara Comisso, Elena Ferrari, Carole Savouir, in collaborazione con Le Hormonas e co-produzione Armunia Festival Costa degli Etruschi. Nel 2009, Modigliani (vincitrice del Premio Nino De Reliquis 2008), scrittura di Alessandro Brucioni e Michele Crestacci e con l’interpretazione di Michele Crestacci e nel 2010 W l’Italia. Nel 2011 produce Caproni, sempre con l’attore Michele Crestacci, Produzione Premio Ciampi Città di Livorno. Nel 2012 produce le due performance di danza contemporanea Dialogo e Dialogotonie per la coreografia e l’interpretazione di Claudia Caldarano. Nel 2012 mo-wan teatro estende anche le sue collaborazioni e lavora per un triennio con la Fondazione Teatro Goldoni, con cui produce un laboratorio di formazione e produzione su L’Opera da tre Soldi di B. Brecht, Peachum, nel 2013 un lavoro di riscrittura su Le muse orfane di M. Bouchard, Orfani e nel 2014 un cantiere teatrale sull’opera e la poetica di Franz Kafka, “Progetto K”, con la collaborazione alla scrittura vocale di Francesca Della Monica e alla scrittura fisica di Claudia Caldarano, che si conclude con la rappresentazione dello studio K. Nel 2014 produce Picchi, scrittura di Alessandro Brucioni e Michele Crestacci e con l’interpretazione di Michele Crestacci con cui si conclude la trilogia sui personaggi e sull’anima di Livorno. Sempre nel 2014 produce la performance di danza Essere di e con Claudia Caldarano. Nel 2015, produce Il Calapranzi, con Roberta Lidia di Stefano e Claudia Caldarano, per la regia di Mila Vanzini in collaborazione con Compagnia Vancaldes, vincitore del progetto “Giovani in scena” della Fondazione Toscana Spettacolo e Teatro Metastasio di Prato. Nel 2015 produce Sull’Oceano, riscrittura teatrale del reportage di Edmondo De Amicis con cui vince il Bando L’Italia dei Visionari 2015 – Rimini, in co- produzione con il Festival Inequilibrio di Armunia con l’attore Michele Crestacci, per la regia di Alessandro Brucioni. Nel 2016 sostiene un percorso di ricerca sull’opera di R.M. Rilke e Peter Handke intitolato 88 con cui debutta come studio al Teatro Studio di Scandicci in collaborazione con il Teatro Nazionale della Toscana e la Fondazione Teatro Goldoni. La produzione avrà il suo debutto nel 2019. Nel 2017 co-produce Cajka 7050, scrittura e regia di Alessandro Brucioni e Alice Bachi, per l’interpretazione di Alice Bachi.

Collaborano e hanno collaborato con mo-wan teatro professionisti del settore come Antonio Tagliarini, Elena Ferrari, Carole Savouir, Barbara Comisso, Andrea Spalletti, Elena Giannotti, Claudia Caldarano, Francesca Della Monica, Leonardo Bucalossi, Filippo Olivieri, Lydia Giordano, Andrea Panigatti, Irene Timpanaro, Leonardo Fiaschi, Cecilia Campani, Sandro Fulvio Pivotti, Mila Vanzini, Roberta Lidia Di Stefano, Marcelo Cordeiro, Alberto Battocchi, Michele Crestacci, Alice Bachi, Giacomo Masoni, Giorgio Arimondi.

Gli spettacoli di mo-wan teatro sono stati ospitati in importanti festival come Inequilibrio (Castiglioncello), Marosi di Mutezza (Sassari), Trasparenze Festival (Modena), A levar l’ombra da terra (Bergamo), Festival Corpi Urbani (Genova), Festival Interferenze (Teramo), Festival Teatro e Scienza (Torino), Zoom Festival (Scandicci), Festival Portraits on stage (Firenze), Festival Danza Estate (Bergamo), Volterra Festival (Volterra), Diffusioni Festival (Arezzo), Le città Visibili (Rimini), Isao Festival (Torino), Ammutinamenti Festival (Ravenna), Festival Umano (Firenze), Festival Mercantia (Certaldo)… e rassegne come Vetrina Anticorpi XL (Ravenna), Teatro Cantieri Florida (Firenze), Spam (Lucca) o in importanti contesti storici PAN, Palazzo delle Arti (Napoli), Effetto Venezia (Livorno)

Michele Crestacci lavora nei film La prima cosa bella di Paolo Virzì e in Short Skin di Duccio Chiarini. Collabora come autore all’ultimo spettacolo di Paolo Migone “Italia di m… are”.
Lavora come attore in La vedova scaltra, di C.Goldoni, per la regia di Emanuele Barresi. È attore protagonista nello spettacolo Il Grigio di Giorgio Gaber per la regia di Riccardo Valeriani, produzione SOS spettacolo, è attore nel Gabbiano di Anton Cechov, nel ruolo di Trigorin, regia di Ilaria Di Luca, produzione CAG. È attore protagonista nello spettacolo di riscrittura de L’opera da tre soldi di B.Brecht, Peachum, per la regia di Alessandro Brucioni, produzione Fondazione Teatro Goldoni. Nel 2009 comincia un personale percorso di ricerca sulla narrazione è autore (con Alessandro Brucioni) e attore di Modigliani, produzione mo-wan teatro, Armunia, Caproni, produzione Premio Ciampi Città di Livorno, Picchi, produzione mo-wan teatro, Sull’Oceano, produzione mo-wan teatro e Armunia. Nel 2015 con lo spettacolo Sull’Oceano è vincitore del Bando L’Italia dei Visionari 2015 – Rimini.

Alessandro Brucioni dal 2005 al 2015 è stato direttore artistico del Centro Artistico Il Grattacielo. È stato direttore artistico del SEMIfestival (edizioni 2013-2014-2015) festival interdisciplinare sui linguaggi contemporanei e di teatri d’Autunno (edizioni dal 2005 al 2015), rassegna di teatro contemporaneo. Nel triennio 2010-2011-2012 è direttore artistico per la Provincia di Livorno di DA.TO (danza in toscana) rassegna di danza contemporanea promossa e sostenuta dalla Regione Toscana. Nel 2010 è direttore artistico del Fortezza Festival, per Phaedora SRL.

Regia e co-drammaturgia dello spettacolo Cajka 7050, con Alice Bachi, hangar produzioni, co-produzione Nuovo Teatro delle Commedie, Studio B19, mo-wan teatro. Regia e co-drammaturgia dello spettacolo Sull’Oceano, liberamente ispirato all’omonima opera di Edmondo De Amicis, vincitore del Bando L’Italia dei Visionari 2015 – Rimini. Regia e co-drammaturgia dello spettacolo, Picchi, produzione mo-wan teatro e co- produzione Festival Effetto Venezia. È docente con Francesca Della Monica e Claudia Caldarano del Cantiere K, progetto di formazione e ricerca sulle opere e la figura di Franz Kafka di cura la drammaturgia e la regia dello spettacolo K, promosso con il sostegno della Regione Toscana e Fondazione Teatro Goldoni. Regia e riscrittura drammaturgica Orfani, (liberamente ispirato a Le muse Orfane di Michel Bouchard), Produzione Fondazione Teatro Goldoni, Livorno. Regia e co-drammaturgia, Caproni, Produzione Premio Ciampi Città di Livorno, mo-wan teatro. È docente per progetto di formazione e ricerca sulle opere e la figura di Bertolt Brecht Peachum (ispirato all’Opera da tre soldi di B.Brecht), per FondazioneTeatro Goldoni, Livorno. Regia e drammaturgia dello studio, Non sapevamo, con la coreografa Amina Amici, Produzione mo-wan teatro e Segni Particolari, con attori provenienti dalla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi. Regia dello spettacolo Jonny e Santo con Fabrizio Brandi e Michele Crestacci, Produzione mo-wan teatro. Regia e co- drammaturgia dello spettacolo Modigliani con Michele Crestacci, produzione Armunia Festival Costa degli Etruschi, mo-wan teatro (vincitore Premio Nino De Reliquis 2008). Regia dello spettacolo Sapere tutto, co- drammaturgia con Elena Ferrari per l’interpretazione di Elena Ferrari, Carole Ventura, Barbara Comisso, produzione mo-wan teatro, Armunia Festival Costa degli Etruschi, Le Hormonas. Regia e drammaturgia dello spettacolo Paloma, con l’interpretazione di Elena Ferrari e Antonio Tagliarini. Regia e drammaturgia dello spettacolo Ofelia, con Stefania Politi, Elena Giannotti, Barbra Luccini e Andrea Spalletti, produzione Armunia, mo-wan teatro.

SPETTACOLO ore 21,30
prevendita ticketone e cassa del teatro

APERITEATRO dalle ore 20.00 fino ad inizio spettacolo con degustazione di prodotti della eccellenza toscana, per il primo appuntamento: il consorzio del Chianti Classico con l’azienda ORMANNI, i salumi Gerini proporranno una scelta dei loro affettati e la CNA ci delizia con la degustazione di prodotti nuovi ogni settimane

Per servizi di noleggio, esperienze nel Chianti, tour in Toscana e degustazioni  www.enjoychianti.com

eChiantiShop

redazione rossorubino

View posts by redazione rossorubino
La redazione di rossorubino.tv aggiorna quotidianamente il webmagazine con notizie dalla Toscana
Scroll to top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: