adv

Il pastore d’aromi evoca nell’immediato una guida spirituale che ha il privilegio di padroneggiare l’aroma di ogni singola pianta. Pierre Cusseau lo è. Ed è un profondo conoscitore delle piante e del loro intimo segreto aromatico.

“Bisogna conoscere la pianta per capirla” ci ha detto durante il Cookstock. Lo abbiamo incontrato a Pontassieve in un assolato pomeriggio di settembre. Impossibile non notarlo: i profumi inebrianti dei suoi prodotti e il banco multicolore primeggiano sugli altri.

Due larghi e sinceri sorrisi ci hanno accolto tra erbe aromatiche, olii essenziali e manufatti. Pierre ci spiega con una lieve inflessione francese che ha scelto con sua moglie le colline a sud di Firenze per coltivare e lavorare le sue piante aromatiche.

adv

Nessun concime per far sì che le piante si esprimano al meglio, nessuna forzatura. I prodotti di Pierre Cusseau – Pastore d’aromi non sono ascrivibili al settore biologico, bensì alla coltivazione e alla lavorazione totalmente naturale. Il tempo balsamico e la specificità di ogni pianta sono rispettati dalla semina al raccolto, che avviene completamente a mano.

La forza di ogni pianta si sprigiona in un’esplosione aromatica. Le sapienti misture fra piante nate dall’esperienza di Pierre creano condimenti, miscele, sali speziati e zuccheri aromatizzati: profumi nuovi ma dal sapore antico che rispecchiano le emozioni di chi le crea e riempiono la fantasia di chi le assaggia.

Le erbe aromatiche di Pierre Cusseau nascono in Toscana e qui sono lavorate. Ogni vasetto, ampolla o cuscino profumato, custodisce una profonda conoscenza delle spezie e delle loro proprietà curative e organolettiche. Sentirne e assaporarne i profumi accende i sensi di un afoso pomeriggio di fine estate.

 

close