Note al museo, Christophe Coin e il violoncello dal Seicento ad oggi

Secondo appuntamento dell’edizione 2018/2019 di Note al Museo, la rassegna concertistica promossa dall’Opera di Santa Maria del Fiore e diretta da Francesco Ermini Polacci, con Christophe Coin e il violoncello dal Seicento ad oggi. Domenico Gabrielli e i suoi Ricercari, Bach e le sue Suites pietre miliari, Alfredo Piatti, il “Paganini del violoncello”, che in pieno Ottocento rivisita col suo strumento brani operistici, Sofia Gubaidulina e gli sperimentalismi dei suoi Préludes del 1974.

È questo il percorso del nuovo appuntamento di Note al Museo, un’eloquente panoramica sulla letteratura per violoncello, attraverso i secoli e i luoghi geografici più diversi, per far conoscere e ammirare le molteplici possibilità espressive dello strumento.

A far da guida d’eccezione sarà Christophe Coin, musicista francese che vanta una prestigiosa attività concertistica in tutto il mondo, guidata da un’insaziabile curiosità all’inizio alimentata dagli incontri decisivi con due figure fondamentali come Nikolaus Harnoncourt e Jordi Savall. Coin è inoltre fondatore del Quatuor Mosaïques, direttore dell’Emsemble Baroques di Limoges, insegnante alla Schola Cantorum e al Conservatorio di Parigi, dove nel 1984 è stata creata appositamente per lui una cattedra di violoncello barocco e viola da gamba.

Il concerto si terrà giovedì 22 novembre 2018 alle ore 21 al Museo dell’Opera del Duomo, Sala del Paradiso, Firenze.

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria giovedì 15 novembre dalle ore 9.00
– prenotazione presso il Centro Arte e Cultura dell’Opera di Santa Maria del Fiore (piazza S. Giovanni 7)
– prenotazione online sul sito https://operaduomo.firenze.it/eventi

Per servizi di noleggio, esperienze nel Chianti, tour in Toscana e degustazioni  www.enjoychianti.com

redazione rossorubino

View posts by redazione rossorubino
La redazione di rossorubino.tv aggiorna quotidianamente il webmagazine con notizie dalla Toscana
Scroll to top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: