martedì, Aprile 7, 2020

Musica sacra a Firenze – XXIV edizione, il programma

Dal 5 marzo all’11 settembre 2020 (ingresso libero) torna O flos colende, la rassegna di musica sacra promossa dall’Opera di Santa Maria del Fiore con la direzione artistica di Gabriele Giacomelli

in Evidenza

Ospedale Santa Maria Annunziata, la donazione dei Rotary

5000 mascherine chirurgiche e altre importanti attrezzature sono state regalate dai Rotary Club Firenze Valdisieve, Bagno a Ripoli, San Casciano Chianti e Bisenzio Le Signe

La spesa ai tempi del Covid-19, la riscossa della bottega

In questi giorni di quarantena i toscani hanno iniziato a prediligere i piccoli negozi di quartiere anziché rischiare di imbattersi nei centri affollati della grande distribuzione. Riscoperti i prodotti locali di qualità, la verdura a km 0, il salume stagionato come si faceva una volta e il pane appena sfornato

Da Verdi a Puccini: le grandi registrazioni d’archivio del Maggio in streaming gratuito con #noisiamoilmaggio

La quarta settimana di trasmissioni online si apre con l’omaggio ai due grandi compositori in tre storiche edizioni con Mario Del Monaco protagonista. In programma anche le repliche dei concerti diretti da Riccardo Muti e Zubin Mehta. Il calendario completo.

“Andrà tutto bene”, il video emozionale di Dynamo Camp [VIDEO]

Il video realizzato con lo staff ed i bambini del centro di eccellenza che ha sede sulla montagna pistoiese, ha come colonna sonora il brano del cantautore Nesli - "Andrà Tutto Bene"
- Advertisement -

Dal 5 marzo all’11 settembre 2020 (ingresso libero) torna O flos colende, la rassegna di musica sacra promossa dall’Opera di Santa Maria del Fiore con la direzione artistica di Gabriele Giacomelli, che l’ha ideata nel 1997, anno delle celebrazioni per il VII centenario della fondazione della Cattedrale fiorentina. Una manifestazione giunta felicemente alla sua XXIV edizione e che si è imposta fin dall’inizio per la presenza di artisti di fama internazionale, ma anche per una programmazione spesso volta alla valorizzazione del patrimonio artistico-musicale legato alla storia della Cattedrale. «La rassegna O flos colende si è conquistata da tempo un posto di primo piano nella programmazione musicale cittadina e regionale, richiamando tantissimi appassionati e cultori che accorrono con sempre rinnovato interesse ad ogni appuntamento», dichiara Luca Bagnoli, presidente dell’Opera di Santa Maria del Fiore di Firenze.

Come nelle ultime edizioni, gli appuntamenti concertistici di O flos colende trovano un loro preludio carico di significati spirituali nel ciclo di meditazioni quaresimali che il cardinale Giuseppe Betori, Arcivescovo di Firenze, terrà, nel Battistero di San Giovanni, ogni giovedì (ore 21.15) dal 5 al 26 marzo. Il tema scelto è stavolta la Passione di Cristo, secondo la narrazione evangelica di San Giovanni: sarà così proposta la suggestiva Passione secondo San Giovanni del fiorentino Francesco Corteccia, organista del Battistero nel Cinquecento. La sua esecuzione verrà suddivisa in tre serate, che intercaleranno le letture del Vangelo (a cura di Bruno Schirripa), le meditazioni del cardinale Betori e la musica di Corteccia; nella quarta e ultima serata verranno invece presentati brani, tratti dalla Missa in Domenica Resurrectionis Domini, in tempi recenti attribuita al medesimo Corteccia. Al noto musicologo fiorentino Mario Fabbri si deve invece la scoperta, nell’Archivio Musicale dell’Opera di Santa Maria del Fiore, della Passione in programma e la sua attribuzione a Corteccia, e sarà proprio l’edizione della partitura da lui approntata, a cinquant’anni da quel ritrovamento, ad essere riproposta. Le esecuzioni, a commento musicale delle letture e delle meditazioni, coinvolgeranno la Cappella Musicale della Basilica di S. Lorenzo in Firenze diretta da Umberto Cerini (5 marzo), il Coro Euphonios diretto da Elia Orlando (12 marzo), I Musici del Gran Principe diretti da Samuele Lastrucci (19 marzo), la Cappella Musicale della Cattedrale di S. Maria del Fiore guidata dal suo maestro Michele Manganelli (26 marzo).

Si collega strettamente al tema delle meditazioni quaresimali, l’appuntamento di martedì 31 marzo (ore 21.15), nella Cattedrale di Santa Maria del Fiore, il primo vero e proprio concerto inaugurale di O flos colende: verrà eseguita la rara Passione secondo San Giovanni di Alessandro Scarlatti, figura di spicco del Barocco. È una pagina di profondo sentimento religioso, improntata a una severa corrispondenza fra il testo del Vangelo e la sua intonazione, affidata a cinque voci soliste, assieme a coro e orchestra. Seguendo la prassi dell’epoca, la Passione sarà inframmezzata da alcuni Responsori della Settimana Santa attribuiti allo stesso Scarlatti, che pare li avesse scritti per il gran principe Ferdinando de’ Medici. Ricreare il fascino di questa musica spetta a un celebre e amato specialista del repertorio come il direttore musicista pittore Federico Maria Sardelli, che nell’occasione guiderà i giovani strumentisti dell’Orchestra Vincenzo Galilei e le voci della Schola Cantorum Francesco Landini, entrambi provenienti dalla Scuola di Musica di Fiesole. E al fondatore della Scuola, Piero Farulli, il concerto è dedicato nella ricorrenza dei cento anni dalla nascita. La preziosa proposta riunisce anche le voci qualificate di Ettore Àgati (Evangelista), Elisa Verzier (Ancilla), Manuel Amati (Petrus), Christian Federici (Christus), Antonio Giovannini (Pilatus).

L’Opera di Santa Maria del Fiore festeggia i 600 anni dall’inizio della costruzione della Cupola di Filippo Brunelleschi per il Duomo di Firenze con un variegato calendario di iniziative (“Erta sopra e’ cieli”. I 600 anni della Cupola del Brunelleschi 1420-2020), e inaugura le celebrazioni con il concerto – inserito nelle programmazioni di O flos colende – intitolato La cupola armonica, che si terrà in Cattedrale giovedì 16 aprile (ore 21.15), ossia nel giorno in cui fu affidato a Brunelleschi l’incarico di costruire la cupola. A caratterizzare la particolarissima serata sarà la riproposta, per la prima volta dopo secoli in questa forma, dell’antica prassi di cantare e suonare dentro la cupola, che prevede una disposizione dei musicisti non soltanto sul pavimento sotto la cupola ma anche sugli alti ballatoi che corrono lungo il perimetro delle absidi e della cupola stessa. Un effetto acustico stupefacente che potrà essere apprezzato soprattutto nel repertorio più antico (saranno eseguiti i brani scritti da Guillaume Dufay per la consacrazione della Cattedrale, come il celebre mottetto Nuper rosarum flores). Culmine della serata sarà la prima esecuzione assoluta di Al sognatore di cupole, per coro, voci bianche e strumenti, appositamente composto da Salvatore Sciarrino, fra i più noti compositori contemporanei, su commissione dell’Opera di Santa Maria del Fiore. Il Sognatore di cupole si articola in cinque sezioni, corrispondenti alle strofe del testo approntato dallo stesso Sciarrino, mettendo insieme alcune frasi di una dedica di Alberti a Brunelleschi, tratte dal Prologo del Trattato sulla pittura. A lungo il compositore ha studiato la particolare acustica della cupola, giungendo a una musica che valorizza le caratteristiche uniche, come il lunghissimo riverbero, di quello spazio. Interpreti della serata sono le Voci Bianche e il Coro del Maggio Musicale Fiorentino con un nutrito gruppo di rinomati strumentisti, in formazioni che vanno dal consort di fiati rinascimentali (La Pifaresca) all’ensemble di sassofoni (il Furano Saxophone Quartett), diretti dallo statunitense Gary Graden, uno dei più rinomati esperti di musica corale. Il concerto è realizzato in collaborazione con il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino.

Con il concerto di mercoledì 27 maggio (ore 21.15), O flos colende prosegue nelle sue finalità di valorizzare l’unicità sonora del grande organo Mascioni del Duomo di Firenze, strumento dalla sontuosa potenza sinfonica ricreata da quasi 8000 canne. Dell’appuntamento è stavolta protagonista un duo, classico connubio di organo e tromba che porta con sé effetti sonori sempre affascinanti. Lo formano due interpreti di prim’ordine: l’organista tedesco Albrecht Koch, concertista celebre, maestro di cappella e organista di uno degli strumenti più preziosi al mondo, custodito nella Cattedrale di Freiberg; il trombettista austriaco Helmut Fuchs, dal 2016 prima parte della gloriosa Staatskapelle di Dresda, componente dell’ensemble Phil Blech Wien, noto gruppo di fiati e percussioni dei Wiener Philharmoniker. Di accattivante piacevolezza è il programma, con brani come lo sfolgorante Trumpet Tune di Purcell, il piacevole Concerto per tromba di Leopold Mozart, il padre di Wolfgang, e Zlaté okno (Vetrata dorata) del compositore contemporaneo ceco Petr Eben, che qui ricrea la maestosa lucentezza delle vetrate realizzate da Marc Chagall per la Sinagoga dello Hadassah Medical Center di Gerusalemme.

Il grande organo Mascioni del Duomo di Firenze torna ad essere il protagonista indiscusso dell’appuntamento di giovedì 18 giugno (ore 21.15). E sarà una nuova occasione per ammirare le doti interpretative di un celebrato organista, altro nome che si aggiunge alla galleria dei grandi solisti internazionali che si sono fino ad oggi avvicendati, ospiti di O flos colende, a quelle tastiere: è Johannes Skudlik, solista che ha tenuto concerti in Europa, Stati Uniti e Giappone, nonché fondatore e direttore dell’Euro Via Festival “Roma – Santiago”. Skudlik è protagonista di un recital dal programma brillante e scandito da pietre miliari, emblematicamente aperto dalla celeberrima Toccata e Fuga in re minore BWV 565 di Bach, ossia il capolavoro più conosciuto di tutta la letteratura organistica di ogni tempo. E non meno celebre è l’altra pagina di Bach, l’Aria dall’Ouverture n. 3, brano diventato di grande popolarità come sigla della trasmissione televisiva SuperQuark. Il programma porta poi al suadente romanticismo di Cesar Franck e del suo Preludio, Fuga e Variazione op. 18, e si conclude con due celebri pagine di Franz Listz, l’Ave Maria di Arcadelt (così chiamata perché rielabora un madrigale del maestro fiammingo) e il Preludio e Fuga sul nome BACH, omaggio al grande musicista in una chiave quasi visionaria.

È la musica della tradizione popolare, e di segno spirituale, proveniente dalla Corsica a caratterizzare l’insolita ma affascinante proposta di giovedì 2 luglio (ore 21.15): nel Duomo di Firenze risuoneranno i canti e i brani di quel repertorio, sia antico che contemporaneo, affidato alle sei voci di A Filetta, storico gruppo – per la prima volta a Firenze – fra i più conosciuti per aver contribuito alla riscoperta e alla rivalutazione del genere portandolo alla conoscenza del pubblico internazionale. Alcune delle pagine in programma sono rielaborazioni, ma sempre nella totale adesione allo spirito del canto tradizionale còrso, realizzate da Jean-Claude Acquaviva, anima di A Filetta: come nel caso di pagine a lui espressamente commissionate, il Benedictus dalla Via Crucis per la Cattedrale di Calvi, e i brani tratti da Di Corsica riposu, Requiem pour deux regards (Riposo della Corsica. Requiem per due sguardi) che il Festival di Saint-Denis gli ha chiesto in ricordo di due ragazzini tragicamente morti in un incidente stradale. Il programma impagina poi brani che appartengono al repertorio tradizionale più antico, ed è infine completato da elaborazioni di musiche tradizionali o d’autore realizzate appositamente per A Filetta, come il popolarissimo Adeste fideles e la non meno nota Ave Maria di Schubert.

Sono le celebrate e straordinarie voci bianche dei Wienersängerknaben dirette da Jimmy Chiang a concludere, cantando per la prima volta in Duomo, l’edizione 2020 di O flos colende, nell’appuntamento di venerdì 11 settembre (ore 21.15). Storia antichissima quella dei Fanciulli Cantori di Vienna, nati per volontà dell’imperatore Massimiliano I d’Asburgo, nel 1498, e che oggi, eredi di quella tradizione, sono formati da cento ragazzi, di età compresa fra i 9 e 14 anni, divisi in quattro cori che tengono centinaia di acclamatissimi concerti il tutto il mondo. Il loro timbro luminoso e la loro elegante comunicativa non mancheranno di essere ammirati anche nell’occasione fiorentina, grazie anche ad un programma vario quanto di piacevolissimo ascolto. Una serata che spazierà da pagine rinascimentali a quelle barocche (Couperin, e alcune sezioni dal noto Stabat Mater di Pergolesi), da quelle classiche (il celebre Ave Verum di Mozart) a quelle romantiche (Mendelssohn, Schumann), includendo anche il delizioso coro La carità di Rossini e le estatiche Laudi alla Vergine Maria di Verdi. Ma il programma si lega anche alla storia del Duomo di Firenze, proponendo – nelle trascrizioni di Gabriele Giacomelli – il mottetto barocco Beatam me dicent di Marco da Gagliano e il mottetto ottocentesco Longe pellite del meno noto Giuseppe Ceccherini, entrambi musicisti che furono maestri di cappella della Cattedrale di Santa Maria del Fiore.

O FLOS COLENDE 2020

Musica sacra a Firenze – XXIV edizione

La Passione secondo San Giovanni di Corteccia con le meditazioni del cardinale Betori

Giovedì 5, 12, 19, 26 Marzo, ore 21.15 – Battistero di San Giovanni

La Passione secondo San Giovanni di Alessandro Scarlatti:

Federico Maria Sardelli dirige l’Orchestra Galilei e la Schola Cantorum Landini

Martedì 31 marzo, ore 21.15 – Cattedrale di Santa Maria del Fiore

“La cupola armonica”: da Dufay a una prima assoluta di Salvatore Sciarrino

Voci Bianche e Coro del Maggio Musicale Fiorentino

Gary Graden direttore

Giovedì 16 aprile, ore 21.15 – Cattedrale di S. Maria del Fiore

In duo: Albrecht Koch all’organo Mascioni, Helmuth Fuchs alla tromba

Mercoledì 27 maggio, ore 21.15 – Cattedrale di Santa Maria del Fiore

 

Concerto al grande organo Mascioni: Johannes Skudlik per la Toccata e Fuga di Bach

Giovedì 18 giugno, ore 21.15 – Cattedrale di S. Maria del Fiore

Il canto popolare còrso e la spiritualità con le voci di A Filetta

Giovedì 2 luglio, ore 21.15 – Cattedrale di S. Maria del Fiore

I Wienersängerknaben e l’incanto delle voci bianche

Venerdì 11 settembre, ore 21.15 – Cattedrale di S. Maria del Fiore

- Advertisement -
- Advertisement -

Ultimi articoli

Ospedale Santa Maria Annunziata, la donazione dei Rotary

5000 mascherine chirurgiche e altre importanti attrezzature sono state regalate dai Rotary Club Firenze Valdisieve, Bagno a Ripoli, San Casciano Chianti e Bisenzio Le Signe

La spesa ai tempi del Covid-19, la riscossa della bottega

In questi giorni di quarantena i toscani hanno iniziato a prediligere i piccoli negozi di quartiere anziché rischiare di imbattersi nei centri affollati della grande distribuzione. Riscoperti i prodotti locali di qualità, la verdura a km 0, il salume stagionato come si faceva una volta e il pane appena sfornato

Da Verdi a Puccini: le grandi registrazioni d’archivio del Maggio in streaming gratuito con #noisiamoilmaggio

La quarta settimana di trasmissioni online si apre con l’omaggio ai due grandi compositori in tre storiche edizioni con Mario Del Monaco protagonista. In programma anche le repliche dei concerti diretti da Riccardo Muti e Zubin Mehta. Il calendario completo.
Milko Chilleri
Milko Chillerihttps://www.rossorubino.tv/author/milko-chilleri/
Giornalista e VideoReporter, i miei primi compagni il video e la musica, mixati alla certezza che il suono e l'immagine riescono a parlare con tutti.
EnglishItalian
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Gentilissimo Utente, con il presente documento ed in conformità all'art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 (di seguito solo “GDPR”) Le vengono fornite le informazioni relative ai trattamenti dei Suoi dati personali effettuati all'interno di questo Sito web. TITOLARE DEL TRATTAMENTO. Il Titolare del trattamento è la società Chianti Multi Service S.r.l., con sede in 50012 Bagno a Ripoli, Via Chiantigiana, 103/103A, codice fiscale e partita iva 04838940486, e-mail info@chiantimultiservice.it tel. 0550163423 (di seguito solo “Titolare”) TIPOLOGIE DI DATI RACCOLTI E TRATTATI. Il presente sito web acquisisce e tratta i seguenti dati personali: Dati di navigazione I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. In questa categoria di dati rientrano: gli indirizzi IP, il tipo di browser utilizzato, il sistema operativo, il nome di dominio e gli indirizzi di siti web dai quali è stato effettuato l'accesso, le informazioni sulle pagine visitate dagli utenti all'interno del sito, l'orario d'accesso, la permanenza sulla singola pagina, l'analisi di percorso interno ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Ulteriori categorie di dati Si tratta di tutti quei dati personali forniti dal visitatore attraverso il sito, ad esempio, scrivendo ad un indirizzo di posta elettronica indicati nell'apposita sezione presente sul sito web per richiedere informazioni oppure telefonando ai numeri di telefono per avere un contatto diretto con il Titolare. Cookie Le informazioni dettagliate dei cookie utilizzati dal sito web sono riportate nell'apposita informativa posta in calce alla presente. FINALITÀ E BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO. I dati raccolti sono trattati per perseguire le seguenti finalità: (a) consentire al Titolare di rispondere alle richieste di informazioni pervenute mediante e-mail ovvero per telefono; in ragione del legittimo interesse di quest'ultimo a garantire un servizio efficace di riscontro al cliente o potenziale cliente; (b) consentire all'utente una corretta fruizione e navigazione sul sito in ragione del legittimo interesse del Titolare a fornire un servizio adeguato e corretto tramite il proprio sito web ovvero del consenso dell'utente. DESTINATARI DEI DATI. I predetti dati non saranno oggetto di diffusione e potranno essere comunicati, oltre che ai dipendenti e collaboratori del Titolare, alla società che incaricata della gestione, manutenzione e controllo del sito web. Tale soggetto potrà visionare i dati solo per le finalità sopra indicate ovvero per prevenire o accertare eventuali attacchi informatici al sito web. DIRITTI DELL'INTERESSATO Infine, Le ricordiamo che in qualsiasi momento, mediante comunicazione da inviare al Titolare ai recapiti sopra indicati, in presenza dei presupposti di legge, potrà esercitare l’accesso ed ottenere la cancellazione, l’aggiornamento, la rettificazione, la limitazione e l’integrazione dei dati personali che la riguardano, nonché esercitare tutti i diritti previsti dal Capo III del GDPR e leggi nazionali nelle materie di loro competenza, ove ne ricorrano le condizioni. Potrà inoltre ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali che La riguardano. Conformemente a quanto previsto dall’art. 77 del Regolamento, può proporre reclamo all'Autorità di controllo della protezione dei dati competenti nel caso in cui ritenga che i Suoi diritti siano stati violati. Qualora il trattamento sia fondato sul nostro legittimo interesse potrà infine, in applicazione di quanto previsto dall’art. 21 del Regolamento, opporsi in qualsiasi momento al trattamento per motivi connessi alla Sua situazione particolare. INFORMATIVA COOKIE DEFINIZIONE GENERALE DI COOKIE. I Cookie sono pacchetti di informazioni inviate da un web server (es. il sito) al browser Internet dell'utente, da quest'ultimo memorizzati automaticamente sul computer e rinviati automaticamente al server ad ogni successivo accesso al sito. Per default quasi tutti i browser web sono impostati per accettare automaticamente i cookie. Tipicamente i cookie possono essere installati: (a) direttamente dal proprietario e/o responsabile del sito web (c.d. cookie di prima parte); (b) da responsabili estranei al sito web visitato dall'utente (c.d. cookie di terza parte). Ove non diversamente specificato, si rammenta che questi cookie ricadono sotto la diretta ed esclusiva responsabilità dello stesso gestore. Ulteriori informazioni sulla privacy e sul loro uso sono reperibili direttamente sui siti dei rispettivi gestori. TIPOLOGIE DI COOKIE. Questo sito web può utilizzare, anche in combinazione tra di loro i seguenti tipi di cookie classificati in base alle indicazioni del Garante Privacy e dei Pareri emessi in ambito Europeo dal Gruppo di Lavoro ex art. 29 del GDPR: Sessione, sono i cookie che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e si cancellano con la chiusura del browser, sono strettamente limitati alla trasmissione di identificativi di sessione necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti. Persistenti, sono i cookie che rimangono memorizzati sul disco rigido del computer fino alla loro scadenza o cancellazione da parte degli utenti/visitatori. Tramite i cookie persistenti i visitatori che accedono al sito (o eventuali altri utenti che impiegano il medesimo computer) vengono automaticamente riconosciuti ad ogni visita. I visitatori possono impostare il browser del computer in modo tale che accetti/rifiuti tutti i cookie o visualizzi un avviso ogni qual volta viene proposto un cookie, per poter valutare se accettarlo o meno. L'utente può, comunque, modificare la configurazione predefinita e disabilitare i cookie (cioè bloccarli in via definitiva), impostando il livello di protezione più elevato. Tecnici, sono i cookie utilizzati per autenticarsi, per usufruire di contenuti multimediali tipo flash player o per consentire la scelta della lingua di navigazione. In generale non è quindi necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente. Rientrano in questa fattispecie anche i cookie utilizzati per analizzare statisticamente gli accessi/le visite al sito solo se utilizzati esclusivamente per scopi statistici e tramite la raccolta di informazioni in forma aggregata. Non tecnici, sono tutti i cookie usati per finalità di profilazione e marketing. Il loro utilizzo sui terminali degli utenti è vietato se questi non siano stati prima adeguatamente informati e non abbiano prestato al riguardo un valido consenso secondo la tecnica dell'opt-in. Questi tipi di cookie sono, a loro volta, raggruppabili in base alle funzioni che assolvono in: Analitycs. sono i cookie utilizzati per raccogliere ed analizzare informazioni statistiche sugli accessi/le visite al sito web. In alcuni casi, associati ad altre informazioni quali le credenziali inserite per l'accesso ad aree riservate (il proprio indirizzo di posta elettronica e la password), possono essere utilizzate per profilare l'utente (abitudini personali, siti visitati, contenuti scaricati, tipi di interazioni effettuate, ecc.). Widgets, rientrano in questa categoria tutti quei componenti grafici di una interfaccia utente di un programma, che ha lo scopo di facilitare l'utente nell'interazione con il programma stesso. A titolo esemplificativo sono widget i cookie di facebook, google+, twitter. Advertsing, rientrano in questa categoria i cookie utilizzati per fare pubblicità all'interno di un sito. Google, Tradedoubler rientrano in questa categoria. Web beacons, rientrano in questa categoria i frammenti di codice che consentono a un sito web di trasferire o raccogliere informazioni attraverso la richiesta di un'immagine grafica. I siti web possono utilizzarli per diversi fini, quali l'analisi dell'uso dei siti web, attività di controllo e reportistica sulle pubblicità e la personalizzazione di pubblicità e contenuti. GESTIONE/DISABILITAZIONE DEI COOKIE. In alcuni browser è possibile impostare le regole per gestire i cookie, opzione che offre un controllo più preciso sulla Sua privacy. Ciò significa che è possibile disabilitare i cookie utilizzati da questo sito ovvero compiere una scelta specifica per ciascun di essi. Di seguito Le indichiamo le pagine dove sono riportate le istruzioni per la disabilitazione dei Cookie per i più diffusi browser: Internet Explorer Firefox Safari Chrome Opera MODIFICHE ALL'INFORMATIVA PRIVACY E COOKIE L'eventuale entrata in vigore di nuove normative di settore, come anche il costante esame ed aggiornamento dei servizi all'utente, potrebbe comportare la necessità di modificare le modalità e i termini descritti nella presente Informativa privacy e cookie. Sarà pertanto possibile che tale documento subisca modifiche nel tempo. La invitiamo, pertanto, a consultare periodicamente questa pagina. Il Titolare provvederà a pubblicare eventuali modifiche alla presente Informativa privacy e cookie. Le versioni precedenti della presente Informativa saranno, in ogni caso, archiviate per consentirne la consultazione. Chianti Multi Service S.r.l.

Chiudi