Parte la mostra che parla della nascita del Blues attraverso le opere dell’artista tedesco Torsten Krutsch. All’inaugurazione l’assessore Giovanna Stellini

 

Sarà la Galleria Eventi di via Varese, nel centro storico cittadino, ad ospitare la mostra “MammaBlues e i suoi bimbi” dell’artista tedesco, ma residente a Marina di Grosseto, Torsten Krutsch. L’iniziativa gode del patrocinio dell’Amministrazione comunale e si inaugura giovedì 8 ottobre, a partire dalle ore 18, alla presenza dell’assessore alla Cultura, Giovanna Stellini. Sarà aperta tutti i giorni dalle 17.30 alle 20. L’inaugurazione sarà accompagnata anche da un piccolo intrattenimento musicale con l’Orchestra Matterella “new folk sounds from Italy”.

“Una bella mostra – ha commentato l’assessore alla Cultura Giovanna Stellini – che serve da stimolo, che spinge a riflettere di temi ed emozioni che si ripetono sempre nel corso della storia”.

La mostra espone 15 quadri di grande formato e fa parte di un progetto complessivo, il “Blues Project”, che vede Krutsch raccontare lo sviluppo della musica Blues nera fino al Rock’ n’ Roll e attraverso le influenze verso tanti altri generi musicali. L’obiettivo è quello di mettere in rilievo anche attraverso colori e forme fantasiose, le emozioni legate alle origini culturali e sociali del blues, creato dai discendenti degli schiavi neri portati dall’Africa. E l’occasione consente infatti anche di trattare il tema molto attuale dei profughi, dei flussi migratori arrivati e in arrivo in Europa. All’incontro parteciperanno, con i loro contributi critici, anche gli allievi del Liceo Artistico Polo Bianciardi.

[cml_media_alt id='3981']IMG_20151005_231345[/cml_media_alt]

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: