L’Opera di Santa Maria del Fiore festeggia i 722 anni

Un concerto in Duomo che chiude la XXII edizione della rassegna musicale O Flos Colende.

L’8 settembre 2018, nel giorno dedicato alla Natività di Maria, l’Opera di Santa Maria del Fiore festeggia i 722 anni dalla fondazione con un concerto aperto al pubblico gratuitamente (inizio ore 21.00) che si terrà nella Cattedrale di Firenze: “San Filippo Neri e la musica per il popolo”, eseguito dall’eccellente gruppo vocale-strumentale Concerto Romano guidato dal suo fondatore, il direttore compositore musicologo Alessandro Quarta. Il concerto chiude la XXII rassegna di musica sacra dell’Opera O Flos Colende. Dedicata al repertorio popolareggiante ispirato dalle predicazioni di San Filippo Neri, la serata presenta un affascinante programma fra il tardo Rinascimento e il Barocco, come quello che principalmente era destinato al popolo della Roma dei vicoli e anche della Firenze del tempo, a quel mondo di poveri e derelitti, lo stesso rappresentato con crudo realismo da Caravaggio, dove però la musica – secondo i precetti di San Filippo – aveva un ruolo fondamentale nella formazione morale e spirituale dei più giovani. Laude, canzonette e arie spirituali, scritte da musicisti come Giovanni Animuccia, Giovanni Francesco Anerio, Virgilio Mazzocchi, Emilio de’ Cavalieri e il fiorentino Giovanni Maria Casini, erudito organista di Santa Maria del Fiore.

Lo stesso concerto sarà replicato domenica 9 settembre, alle ore 21.15, presso la Collegiata di Sant’Andrea a Empoli, appuntamento che segna l’inizio della I edizione della rassegna Musica in Periferia, diretta come per O Flos Colende dal Maestro Gabriele Giacomelli, entrambe promosse dall’Opera di Santa Maria del Fiore.

Musica in periferia coinvolge luoghi diversi da quelli dove abitualmente l’Opera di Santa Maria del Fiore realizza i suoi eventi – spiega il presidente Luca Bagnoli. Una delle finalità dell’Opera è quello di promuovere la cultura e l’arte, con questo progetto vogliamo uscire dal centro della città per incontrare il maggior numero possibile di fiorentini. Quanto eseguito nei quattro concerti privilegia le forme e gli stili più accessibili, spaziando nelle varie epoche e nelle varie aree geografiche, rimanendo volutamente lontano dall’ufficialità dotta del repertorio liturgico in lingua latina”.

Gli altri appuntamenti della rassegna Musica in Periferia saranno Dallo Spiritual al Gospel con The Pilgrim Gospel Choir di Gianni Mini, sabato 13 ottobre, ore 21.15, Chiesa di San Pietro a Varlungo a Firenze; Spiriti bellissimi. Il Laudario di S. Maria del Fiore con L’Homme Armé di Fabio Lombardo, sabato 3 novembre, ore 21.15, Chiesa dei Santi Giovanni Battista e Lorenzo a Signa e L’incanto delle Voci Bianche con il Piccolo Coro Melograno di Laura Bartoli, venerdì 7 dicembre, ore 21.15, Chiesa di San Donato in Polverosa a Firenze.

La rassegna Musica in Periferia è un’iniziativa dell’Opera di Santa Maria del Fiore con la collaborazione della Collegiata di Sant’Andrea di Empoli, della parrocchia di San Pietro a Varlungo, della parrocchia dei Santi Giovanni Battista e Lorenzo di Signa, del Comune di Signa e della parrocchia di San Donato in Polverosa.

redazione rossorubino

View posts by redazione rossorubino
La redazione di rossorubino.tv aggiorna quotidianamente il webmagazine con notizie dalla Toscana
Scroll to top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: