Evoluzione dell’Universo, ciclo di conferenze all’Osservatorio del Chianti

Cosmologia osservativa: ai confini della scienza. L’Osservatorio polifunzionale del Chianti fiorentino ospita un nuovo ciclo di conferenze, sette occasioni di approfondimenti di carattere scientifico con la partecipazione di illustri esperti del mondo universitario e astrofisico. L’iniziativa “Le Frontiere dell’Astrofisica” si apre con il primo incontro in programma venerdì 26 ottobre alle ore 21,30 incentrato sulla “cosmologia osservativa” di cui parlerà Guido Risaliti dell’Osservatorio Astrofisico di Arcetri.

La cosmologia, ovvero lo studio dell’origine e dell’evoluzione dell’Universo, è diventata una scienza “osservativa”. Utilizzando i moderni telescopi è possibile ottenere informazioni sull’Universo primordiale, sulla sua evoluzione, sulla quantità totale di materia ed energia di cui è composto. I principali “osservabili” che permettono di derivare queste proprietà sono la radiazione cosmica di fondo, le supernovae, la distribuzione delle galassie.

Questi studi hanno portato alla formulazione di un “modello standard” di Universo, che contiene vari elementi al di fuori della fisica tradizionale: materia oscura, energia oscura, inflazione. Il passaggio dalle osservazioni all’interpretazione fisica è però arduo, in quanto i criteri del metodo scientifico tradizionale non sono pienamente rispettati. Possiamo quindi definire l’attuale approccio alla comprensione dell’evoluzione dell’Universo propriamente “scientifico”?

Gli incontri proseguono il 9 Novembre con “ARIEL: un telescopio spaziale per indagare le atmosfere dei pianeti extrasolari” a cura di Emanuele Pace (Università di Firenze), il 14 dicembre con “Tempo e gravità” insieme a Nicola Poli (Università di Firenze).

Il 18 gennaio si terrà l’evento “C’è molto spazio nel carrello della spesa. Le ricadute spaziali nel nostro quotidiano” con Giampaolo Preti; il 15 febbraio è previsto l’incontro “I mille volti delle galassie” – Ginevra Trinchieri (INAF Brera), l’8 marzo sarà di scena “Scienziate da Nobel” Edvige Corbelli, Elena Amato (INAF – Arcetri) e il 5 aprile è previsto l’evento con Leonardo Testi (ESO Garching).

Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Val d’Elsa FI, Km 9,25, Firenze

Per servizi di noleggio, esperienze nel Chianti, tour in Toscana e degustazioni  www.enjoychianti.com

 

redazione rossorubino

View posts by redazione rossorubino
La redazione di rossorubino.tv aggiorna quotidianamente il webmagazine con notizie dalla Toscana
Scroll to top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: