adv

Sia chiaro: la responsabilità è al vertice non alla base piramidale però è innegabile che quanto accaduto a Cagliari sia anche la diretta e logica conseguenza delle dichiarazioni di Stefano Pioli nel dopo partita con la Lazio.

In genere si parla di un allenatore delegittimato, stavolta si potrebbe dire di un tecnico che con le sue incaute dichiarazioni ha parzialmente legittimato i giocatori a un impegno meno probante e se ad una squadra come questa Fiorentina calano le motivazioni, quell’alto senso di responsabilità e tensione agonistico sportiva allora siamo alla fine, o quasi. Nel giorno di un altro doveroso ed emozionante ricordo del Capitano Davide Astori (cori, video sul maxischermo e striscione) nella “sua” Sardegna dove è cresciuto come uomo e calciatore la Fiorentina al termine avrebbe quasi potuto conquistare il quattordicesimo pareggio, ennesimo e inutile ai fini della classifica oramai logora nella sua inconsistenza.

Dopo il 2 a 1 grazie all’azione personale di Chiesa, la cui crescente grandezza si nota anche dal fatto che gol belli e difficili passino alle cronache per normali o quasi data la loro piacevole frequenza, la Fiorentina avrebbe infatti potuto pareggiare quasi allo scadere con Muriel, se solo il colombiano avesse avuto la leggera freddezza dei giorni migliori ma, anche lui, è sembrato avvolto nella malinconoia viola, di masiniana memoria, dove il risultato della partita di per sé non ha più significato né per chi è in campo né per chi assiste. L’impressione, speriamo sbagliata, è di essere solo all’inizio di un lungo, insostenibile, finale di stagione calcistico. La Coppa Italia ci salverà?

adv

Il tabellino

Venerdì 15 marzo 2019, ore 20.30 Stadio Sardegna Arena di Cagliari.
Cagliari – Fiorentina 2-1
CAGLIARI: Cragno, Cacciatore (73′ Padoin), Pisacane, Ceppitelli, Lykogiannis, Faragò, Cigarini, Barella (80′ Deiola), Ionita, Joao Pedro (83′ Thereau), Pavoletti. All. Maran.
FIORENTINA: Terracciano, Milenkovic, Pezzella, Ceccherini, Biraghi, Nørgaard (71′ Dabo), Benassi, Gerson, Chiesa, Mirallas (58′ Simeone), Muriel. All. Pioli.
Arbitro: Daniele Doveri.
Marcatori: 52′ Joao Pedro, 66’ Ceppitelli, 88′ Chiesa.
Note: ammoniti Cigarini, Chiesa, Ceppitelli, Pavoletti, Pezzella.

RESTA SEMPRE INFORMATO, ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER