adv

Il gruppo Life in Chianti, formato da imprenditori del turismo grevigiano durante il lockdown, nasce con lo scopo di trovare soluzioni e quindi azioni congiunte per fronteggiare l’emergenza che il Chianti e l’Italia sta vivendo.

Sotto il profilo economico il gruppo si è subito attivato promuovendo una serie di richieste all’amministrazione al fine di ottenere agevolazioni su tasse e tributi e contemporaneamente studiando interventi ed eventi atti a promuovere il territorio chiantigiano che vive quasi esclusivamente del turismo e del suo indotto. – riferiscono gli organizzatori.

adv

L’aggregazione e collaborazione costruttiva dei soggetti che hanno aderito al gruppo, sta permettendo di creare una piccola rete sul territorio, fatta di legami e scambi che favoriscono la coesione e la diffusione dell’immagine del Chianti come territorio, sicuramente provato dalla crisi, ma pronto e vitale alla ricezione turistica e nella qualità e sicurezza dell’ospitalità.

“Offriamo un territorio naturalmente vocato alla ricezione turistica, di bellezze e produzioni uniche nel loro genere, dove la preparazione e la professionalità degli operatori garantisce soggiorni, brevi, medi e lunghi rilassanti e densi di esperienze varie e positive capaci di offrire il massimo benessere e relax ai viaggiatori” – dichiara Alessio Pesucci, ideatore del gruppo Life in Chianti – “e nel contempo stimolarli con le esclusive proposte dedicate all’enogastronomia, sport arte e cultura. È un territorio che ha tutti i numeri in regola per affrontare l’immediatezza delle richieste del mercato turistico in termini di sicurezza e spazi, e per ritornare ad essere la meta preferita del turismo nazionale e mondiale”

Come primo appuntamento, Domenica 21 Giugno si è svolta in piazza Matteotti a Greve, una cena ideata, organizzata dal gruppo Life in Chianti, e dal Comune di Greve in Chianti in collaborazione con la Città Metropolitana di Firenze. Alla serata hanno partecipato tra gli altri il sindaco Paolo Sottani e la Giunta del Comune di Greve, presenti anche il sindaco di San Casciano Roberto Ciappi e di Barberino Tavarnelle David Baroncelli. Presente anche il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani.

“Come sindaco ho desiderato fortemente questa iniziativa” – racconta Sottani – “ci siamo attivati da subito con la Asl per il protocollo Covid, inoltre abbiamo fornito mezzi e attrezzature per la cena, che si è svolta nel pieno rispetto di tutte le norme di sicurezza attualmente in vigore.”

La cena, che ha visto la presenza di oltre 150 partecipanti, ha coinvolto autorità, media, aziende e imprenditori, mettendo in luce il grande lavoro di squadra degli operatori del territorio. I grandi spazi all’aperto offerti da piazza Matteotti, hanno permesso non solo che si svolgesse in totale sicurezza ma di celebrare in totale la bellezza e l’incanto di uno dei luoghi più spettacolari e di tradizione dell’intera Toscana.

Il gruppo ha da poco attivato un sito internet https://www.lifeinchianti.net/ dove è possibile consultare le attività e le promozioni attive sul territorio chiantigiano.

“Il Gusto del Chianti”

Ecco i RISTORANTI ed i loro PIATTI:

Bottega del Moro –Greve in Chianti 

Tartara del maestro di casa e insalatina fresca

Torta di mele

Enoteca ristorante Gallo Nero- Greve in Chianti

Ravioli ripieni di ribollita, crema di pomodoro,

vellutata di fagioli Zolfini e cavolo nero croccante,

Mousse al Vin Santo, Semifreddo al Pecorino con Composta di Pera,

Tiramisù al Pane Toscano

Fuoripiazza Ristorante Enoteca- Greve in Chianti

Faraona ripiena al tartufo con verdure saltate

Semifreddo di cantuccini con riduzione di vin santo

Giovanni da Verrazzano- Greve in Chianti

Maiale in agrodolce con Cipolle caramellate,

Cremoso di ricotta e albicocche

La Terrazza- Greve in Chianti

Guancia brasata al Chianti Classico con carote al burro,

Tiramisù di ricotta e cantucci

Locanda il Gallo- Chiocchio

Cinghiale in Umido con Verdure Stufate,

Panna cotta allo Zafferano

Macelleria Falorni- Greve in Chianti

Porchetta con Fagioli all’Olio Toscano,

Zuccotto alla Fiorentina

Oltre il Giardino – Panzano

Peposo al chianti con Fagioli all’ olio,

Tiramisù

Si Ringraziano inoltre

tutti queli che hanno reso possibile

questa serata:

Agr. Il Pozzo di Villa Caprera – Greve in Chianti

Ag. La Foresta – Castellina in Chianti

Bar Lepanto -Greve in Chianti

Borgo Casa al Vento– Gaiole in Chianti

B&B Chianti Rooms – Greve in Chianti

B&B Montechiari – Greve in Chianti

Caffè Le Logge – Greve in Chianti

Corte di Valle – Greve in Chianti

EB Collections – Greve in Chianti

Il Vinaino -Greve in Chianti

Podere il Meriggio – Greve in Chianti

Podere Felceto – Panzano

Per l’allestimento floreale:

Fioreria Lisetta – Greve in chianti

Marie Lou – Panzano

ed inoltre

Consorzio del Chianti Classico