Al Chiostro di Villa Vogel si è svolta la mostra del ‘fumetto delle streghe’ di Filippo Zoi. “Tutte le streghe che ho in mente – Le streghe di Filippo” è stata presentata dal Consiglio di Quartiere 4 e dallo Studio Larione 10 con il patrocinio dell’associazione Virginia Iorga Onlus.

In 34 tavole sono raccolte una scelta delle 2127 vignette (878 tavole) che Filippo Zoi ha realizzato in quasi quattro anni di lavoro. La versione completa di quello che lui chiama ‘fumetto delle streghe’ vedrà la luce entro la fine del 2021 in una sorta di ‘libro artigianale in più volumi’.

Filippo Zoi (Bagno a Ripoli, Firenze, 1996) è un artista autodidatta, che usa per lo più tecnica mista. Tra le sue opere, sono da ricordare alcuni “fumetti” ispirati a personaggi quali Pinocchio, Godzilla e altri.

Ha all’attivo mostre a Firenze, Fiesole, Pistoia, Milano, Torino, Ancona e Pisa, nell’ambito della rassegna internazionale itinerante ‘L’arte risveglia l’anima’, che raccoglie opere di artisti rientranti nello spettro autistico. Nel 2013/2014, ha collaborato al Progetto Piccoli del Teatro Comunale di Antella (Firenze). Assieme al padre Enrico ha firmato nel 2018 il libro ‘Favole per Irene’ e nel 2020 il seguito ‘Lo Zampacchione Giallo e altre storie’, entrambi pubblicati da Sarnus.

close
adv