Giani, addio a ‘Nano’ Campeggi, uno dei più grandi artisti toscani del ’900

Pittore e cartellonista nato a Firenze e protagonista della storia del cinema americano.

“Una grandissima perdita per Firenze, la Toscana e per l’Italia intera; se ne va uno dei più grandi artisti toscani del 900”. Eugenio Giani commenta la morte di Silvano “Nano” Campeggi, pittore e cartellonista nato a Firenze e protagonista della storia del cinema americano. Il presidente ribadisce la “grandissima stima” per il Maestro che conosceva personalmente: Campeggi aveva festeggiato il suo novantatreesimo compleanno in un’affollatissima festa a palazzo Bastogi, il 23 gennaio del 2016, e aveva dipinto il ritratto del Granduca Leopoldo, donandolo come omaggio per la Festa della Toscana del 2015.

Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Firenze, Campeggi era arrivato negli Stati Uniti a 23 anni divenendo, nella lunga carriera americana, “il disegnatore dei più famosi cartelloni che hanno identificato la saga di Hollywood”, come ricorda il presidente. “Il suo tratto così autorevole e di originale creatività portò presto i produttori cinematografici a commissionargli i migliori film”, pellicole quali Casablanca e Via col vento, Cantando sotto la pioggia, Un americano a Parigi, West Side Story, La gatta sul tetto che scotta, Vincitori e vinti, Colazione da Tiffany.
Impossibile non ricordare la maestria con cui Campeggi riuscì a ritrarre Marilyn, aggiunge Giani, e il rapporto che il pittore instaurò con l’attrice, sintetizzato nella celebre battuta della Monroe: “Maestro, vuole che mi spogli?” e nella risposta di lui: “Non ce n’è bisogno, basta il suo volto per rendere la grazia della sua bellezza”.

“Se n’è andato con il conforto di sua moglie Elena, compagna straordinaria da sempre vicina al suo uomo, e di una città, Firenze, che gli rende omaggio come uno dei suoi più illustri concittadini”, aggiunge Giani che ricorda l’emozione di quando organizzò “in Palazzo Vecchio la festa per suoi 90 anni e lui donò il suo autoritratto, che oggi fa parte della collezione degli Uffizi, all’allora sovrintendente Cristina Acidini”.

redazione rossorubino

View posts by redazione rossorubino
La redazione di rossorubino.tv aggiorna quotidianamente il webmagazine con notizie dalla Toscana
Scroll to top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: