Un nuovo progetto di mecenatismo voluto da Giorgiana Corsini e Neri Torrigiani che dal 2018 ha già raccolto fondi per quasi 100.000€ volti al restauro e alla rivalutazione di – “luoghi di alto valore culturale nascosti o dimenticati, da salvaguardare e traghettare nel futuro secondo il principio guida della nostra manifestazione” -spiegano gli ideatori del progetto Giorgiana Corsini e Neri Torrigiani – “Per la campagna 2020 è stato individuato un curioso complesso cinquecentesco, esempio particolarissimo di architettura da giardino, che al suo interno custodiva la statua marmorea della Fata Morgana scolpita da Giambologna

“L’obiettivo è riprodurre artigianalmente la statua da ricollocare nel luogo per cui è stata pensata e successivamente restaurare l’intero complesso della Fonte della Fata Morgana – spiega Eleonora François – e, grazie al coinvolgimento del giovane artista Nicola Toffolini, ci auguriamo che la Fonte possa vivere una seconda vita, nel rispetto della storia di questo luogo magico.  L’ispirazione alla grande tradizione artigiana fiorentina sarà la migliore garanzia sulla qualità del recupero della “Casina della Fata.”

L’iniziativa “GIAMBOLOGNA E LA FATA MORGANA” è aperta a tutti e la si può sostenere con qualunque cifra.

Le donazioni potranno essere versate fino al 30 giugno 2020 attraverso:

Bonifico Bancario:
ASSOCIAZIONE GIARDINO CORSINI
c/c n. 50459100000004030 Intesa Sanpaolo Spa – Agenzia 8 / Via il Prato, Firenze
BAN: IT09 K030 6902 9921 0000 0004 030 – SWIFT: BCITITMMXXX
Causale: GIAMBOLOGNA E LA FATA MORGANA

oppure:

PayPal https://www.paypal.me/ARTIGIANATOEPALAZZO

close
adv