Florence Biennale 2019 apre al Design

Sei nuove categorie e un padiglione dedicato per la mostra che si terrà dal 18 al 27 ottobre 2019

La prossima edizione della più importante mostra internazionale di arte contemporanea di Firenze (dal 18 al 27 ottobre 2019) comprenderà anche un nuovo spazio dedicato al Design. Si tratterà della più importante novità della 12a edizione della kermesse espositiva fiorentina in programma tra un anno alla Fortezza da Basso di Firenze.

Il primo piano del Padiglione Spadolini all’interno dell’antico baluardo fortificato sarà interamente dedicato e allestito per il Design: qui la Direzione di Florence Biennale ha previsto sei categorie espositive, cui corrisponderanno altrettante sezioni dedicate all’interno della mostra: Architecture & Town Design, Industrial & Product Design, Interior Design, Fashion & Jewellery Design, Communication & Graphic Design, Technology & Game Design. Anche per il Design il tema della mostra, “Ars et Ingenium”, sarà legato alle celebrazioni per il 500° anniversario dalla morte di Leonardo da Vinci.

Così come avviene per le altre categorie della Mostra internazionale di arte contemporanea, una Giuria Internazionale, composta da eminenti personalità del settore, conferirà il Premio “Leonardo da Vinci” per il Design ai migliori espositori delle sei categorie.

In vista della novità dedicata al Design, sono già state avviate (o sono in corso di definizione) diverse partnership con alcuni prestigiosi istituti: Yokohama University of Arts and Design (Giappone); Governo della Città di Ningbo (Cina);
Die Neue Sammlung – Museo di Design di Monaco di Baviera (Germania); London Design Biennale (Gran Bretagna);
DIDA – Università di Firenze – Dipartimento di Architettura e Design; Mu.De.To. (Museo del Design Toscano).

Da segnalare che il Padiglione Design di Florence Biennale 2019 praticamente vivrà una sua autonoma esperienza: infatti oltre ad avere dei partner internazionali di settore, degli Ospiti d’Onore e dei Premi alla Carriera (che saranno annunciati in seguito), potrà contare anche su un catalogo ufficiale dedicato, distinto da quello realizzato per l’arte contemporanea.

“Dal momento che Firenze non è solo arte – afferma Jacopo Celona, Direttore Generale di Florence Biennale -, ma insieme a tutta la Toscana costituisce da sempre un centro d’eccellenza per la moda e per il design, e che tra arte e design sono innumerevoli i punti di contatto, abbiamo deciso di incoraggiare questo genere di connessioni che ci caratterizza, aprendo una vetrina mondiale incentrata proprio sull’universo del Design. In tale senso – prosegue Celona – faremo uno sforzo notevole: contiamo di raddoppiare gli spazi espositivi rispetto al passato, passando da 6mila a 12mila mq circa, pur tenendo fermo il numero chiuso dei partecipanti per garantire una selezione di qualità e l’efficienza dei servizi, due standard imprescindibili per la nostra manifestazione”.

Le candidature alla partecipazione a Florence Biennale – sia nelle sezioni di Arte Contemporanea, sia in quelle del Design – sono già aperte: tutte le informazioni sono reperibili all’indirizzo web  www.florencebiennale.org/candidature-art-desig

redazione rossorubino

View posts by redazione rossorubino
La redazione di rossorubino.tv aggiorna quotidianamente il webmagazine con notizie dalla Toscana
Scroll to top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: