venerdì, Luglio 10, 2020

Firenze, riapre il Museo de’ Medici

Sabato 20 Giugno è previsto con un evento speciale su prenotazione: alle ore 18, infatti, i visitatori avranno l'opportunità di partecipare a una visita del museo guidati dal direttore Samuele Lastrucci, alla fine della quale potranno assistere ad una performance sulla peste del '600 ideata dall'associazione culturale DeLira.

in Evidenza

A Tavola da Firenze al Chianti, presentazione all’Anconella Garden

Il libro di Milko Chilleri edito da EXPOS SRL sarà presentato Giovedì 16 Luglio dalle ore 19.00 presso lo spazio incontri dell'Anconella Garden in Via di Villamagna a Firenze
- Advertisement -

di Tendenza

Teatro del Maggio, l’attività lirico-sinfonica 2020/2021

L’attività artistica del Maggio prende solennemente avvio il 30 e 31 agosto2020 con due importanti e significative esecuzioni della Messa da Requiem di Giuseppe Verdi dirette da Zubin Mehta in piazza della Signoria a Firenze e prosegue per 11 mesi consecutivi (8 di stagione e 3 di Festival) che vedono un susseguirsi di star del panorama artistico musicale mondiale tra cui Zubin Mehta direttore onorario a vita del Maggio, il nostro ex direttore musicale Riccardo Muti, e l’eccezionale presenza di James Levine. A fianco a loro, in ordine alfabetico i direttori Marco Armiliato

Fulin, la vera cucina cinese a Firenze

Un viaggio immersivo nella cultura e nelle tradizioni più antiche della cucina cantonese

Val d’Orcia, a Capanna Suites gusto, relax e molto altro [VIDEO]

L’offerta ricettiva in Val d’Orcia negli ultimi anni si è molto evoluta, spesso per andare incontro alle richieste dei tanti visitatori che richiedono un’esperienza unica e completa, che unisca territorio, gastronomia e relax.

Inizia così la seconda stagione del museo fiorentino aperto circa un anno fa e dedicato alla dinastia che ha retto le redini di Firenze e della Toscana per circa quattro secoli.

Quindi dal 21 giugno, il Museo de’ Medici resterà aperto ogni sabato, domenica e lunedì, come di consueto dalle 10 alle 18.

Il Museo de’ Medici rappresenta un unicum poiché offre al visitatore l’opportunità di vedere da vicino alcuni oggetti e opere d’arte d’epoca medicea – in qualche caso anche grazie all’ausilio di modernissime tecnologie -, consentendo una full immersion nella storia, a cominciare dallo stesso palazzo che ospita l’istituzione, e che già nel vestibolo d’ingresso appare  impreziosito da alcuni affreschi vasariani.

 

L’evento di riapertura

Sabato 20 giugno, la visita guidata che inizierà alle 18 (seguita poi dalla performance) sarà replicata ogni ora fino alle 22, sempre per gruppi di massimo 10 persone, per rispettare le regole imposte sul distanziamento fisico. A tale scopo la partecipazione prevede la prenotazione obbligatoria che può essere effettuata spedendo un’email all’indirizzo museodemedici@gmail.com.

Per venire incontro alle richieste già numerose, la Direzione del Museo ha già previsto che la visita guidata e la performance siano replicate – sempre dalle 18 alle 22 – anche sabato 27 giugno.

La performance

La performance che caratterizzerà la riapertura del Museo de’ Medici si ispira alla Relazione sul contagio stato in Firenze l’anno 1630 e 1633 scritta da Federico Rondinelli e dedicata al granduca Ferdinando II de’ Medici nel 1634. Si tratta di una performance di teatro contemporaneo in cui gli attori Laura Pinato, Beatrice Ceccherini e Simone Tangolo (le prime due diplomate all’accademia del Teatro della Pergola e l’ultimo a quella del Piccolo di Milano) interagiranno con una speciale scenografia olografica proiettata su dei grandi pannelli di plexiglass disposti come una barriera tra pubblico e performer. Lo spirito del museo si rispecchia anche nello spettacolo in cui coesistono sia l’elemento tecnologico, sia quello storico qui rappresentato dal testo e da un brano di Girolamo Frescobaldi dedicato al Granduca proprio negli anni della peste.

Un museo per i Medici a Firenze

Aperto nel 2019 – l’anno che celebrava i 500 anni trascorsi dalla nascita di Cosimo I e di Caterina de’ Medici – il Museo de’ Medici si sviluppa sul piano nobile di Palazzo Sforza Almeno, sontuoso edificio che fu confiscato dalla famiglia Taddei a metà del XVI secolo da Cosimo I de’ Medici per essere donato al consigliere segreto Sforza Almeni. Non solo Cosimo I e Eleonora di Toledo passeggiarono in queste stanze, ma anche artisti come Bartolomeo Ammannati e Giorgio Vasari, incaricati di decorare il palazzo di Sforza Almeni che, dopo aver ricevuto così tanta ricchezza, dal Granduca fu anche tragicamente ucciso!

Il progetto del Museo de’ Medici è frutto di una startup giovanile ideata da Samuele Lastrucci, giovane direttore d’orchestra che con la propria famiglia condivide una passione sfrenata per la Dinastia Medici, ed è sostenuto da una fitta rete di partnership: Polistampa, Paolo Penko, Tamara Pasquinucci, Massimo Poli, Hologriffe, Castello di Querceto, Tenuta di Grignano, Tenuta di Artimino, Tenuta Sette Ponti, Le Vie dei Medici, Circolo Numismatico Mediceo, Associazione Modellismo e Storia, Associazione Firenze Alchemica.

Chi ha avuto l’opportunità di visitare il Museo ha capito che lo stesso palazzo trasuda storia da ogni angolo, ed è quindi la location adeguata per il nuovo museo dedicato alla Dinastia Medici che si dipana in varie sale.

Coniugando elementi reali e virtuali, e facendo ricorso a varie tecnologie, il Museo de’ Medici racconta la storia medicea attraverso sale tematiche, mostre temporanee, eventi, una libreria specializzata, incontri, presentazioni editoriali e conferenze. Di particolare interesse per il visitatore appare l’opportunità di poter ammirare opere d’arte e oggetti – per lo più reliquie e cimeli – provenienti da collezioni private, non musealizzati e quindi pressoché invisibili.

La prima sala, tematica, è dedicata alla genealogia, è un vero ritratto della famiglia Medici narrato attraverso un suggestivo cinema olografico.

Dalla famiglia al territorio: la stanza che segue racconta la nascita del granducato, le ville medicee, la flotta dei Cavalieri di Santo Stefano e un grande diorama illustra la famosa battaglia di Anghiari che “salvò” il Rinascimento.

Il museo continua poi in una grande sala dedicata al mecenatismo artistico, caratteristica peculiare della dinastia. Oltre alla galleria di pittura virtuale e una preziosissima collezione di monete originali dal XV al XVIII secolo, ritratti a incisione dei granduchi, qui si può ammira re una straordinaria scultura di Giovanni Battista Foggini che ritrae il granduca Ferdinando II ed è particolarmente interessante l’installazione interattiva che consente di ascoltare la musica che accompagnava la vita dei Medici, dall’invenzione fiorentina dell’Opera a quella del pianoforte, che allora si chiamava “fortepiano”.

Segue poi una sala dedicata al costume: le principesse medicee erano gli indiscussi arbitri del gusto! Inoltre, nello stesso ambiente si possono ammirare, tra le altre meraviglie, anche alcune statue per banchetti su modelli del Giambologna, realmente fuse nello zucchero.

L’ultima grande sala è dedicata alle scienze: i Medici fondarono la prima accademia scientifica al mondo e furono i più convinti sostenitori di Galileo Galilei. Nella stanza è conservata una collezione storica di animali imbalsamati, una serie di minerali e alambicchi legati all’alchimia, un modello del telescopio con il quale Galilei scoprì i pianeti medicei e persino un documento originale del papa che condannò l’astronomo pisano.

A tutto ciò si aggiunge, vero “gioiello” del museo, la piccola sala originariamente utilizzata come cappella palatina dallo Sforza Almeni, che conserva ancora oggi un prezioso soffitto affrescato del XVI secolo.

Infine, la “stanza del tesoro” dove è possibile ammirare la più fedele ricostruzione tridimensionale al mondo della corona granducale oggi perduta; da segnalare che la sala fu interamente affrescata nel XVIII secolo.

Prima dell’uscita, il visitatore transita in una sorta di “cantinetta” per conoscere e acquistare i vini preferiti dei Medici, tutelati dallo specifico Bando emesso da Cosimo III già nel 1716.

Museo de’ Medici

Palazzo di Sforza Almeni (primo pano)

Via dei Servi 12 – 50122 | Firenze

Orari: sabato, domenica e lunedì (dal 21.06) ore 10-18

Biglietti:  9 euro intero; 5 euro ridotto (da 7 a 25 anni, gruppi di minimo 10 persone, accompagnatori di persone con disabilità, residenti di Firenze); ingresso libero (da 0 a 6 anni, persone con disabilità, guide turistiche e giornalisti accreditati).






RESTA SEMPRE INFORMATO, ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

- Advertisement -
- Advertisement -

in Primo Piano

Teatro del Maggio, l’attività lirico-sinfonica 2020/2021

L’attività artistica del Maggio prende solennemente avvio il 30 e 31 agosto2020 con due importanti e significative esecuzioni della Messa da Requiem di Giuseppe Verdi dirette da Zubin Mehta in piazza della Signoria a Firenze e prosegue per 11 mesi consecutivi (8 di stagione e 3 di Festival) che vedono un susseguirsi di star del panorama artistico musicale mondiale tra cui Zubin Mehta direttore onorario a vita del Maggio, il nostro ex direttore musicale Riccardo Muti, e l’eccezionale presenza di James Levine. A fianco a loro, in ordine alfabetico i direttori Marco Armiliato

Nuova Antologia, prospettive sociali politiche e storiche del post-covid [VIDEO]

Presentato a Firenze il nuovo fascicolo dedicato interamente ai problemi causati dal coronavirus, riflessioni storiche scientifiche e sociali di Giuliano Amato, Franco Cardini, Fulvio Coltorti, Giuseppe De Rita, Francesco Lotito e Alessandro Pajno, coordinati da Giorgio Giovannetti. In questo numero presente anche un focus sulla situazione negli Stati Uniti di Pietro Masci e una riflessione sui medici-scienziati di Maria Luisa Brandi.

Turismo, la Toscana rinasce nei versi di Pico della Mirandola [VIDEO]

Le parole dello spot sono ispirate all’Orazione De hominis dignitate di Pico della Mirandola (1496), considerata il Manifesto del Rinascimento. Un pensiero di 500 anni fa che, riletto da voci contemporanee, espande i propri confini per interpretare presente e futuro.
Milko Chilleri
Milko Chillerihttps://www.rossorubino.tv/author/milko-chilleri/
Giornalista e VideoReporter, i miei primi compagni il video e la musica, mixati alla certezza che il suono e l'immagine riescono a parlare con tutti.
EnglishItalian
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Gentilissimo Utente, con il presente documento ed in conformità all'art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 (di seguito solo “GDPR”) Le vengono fornite le informazioni relative ai trattamenti dei Suoi dati personali effettuati all'interno di questo Sito web. TITOLARE DEL TRATTAMENTO. Il Titolare del trattamento è la società Chianti Multi Service S.r.l., con sede in 50012 Bagno a Ripoli, Via Chiantigiana, 103/103A, codice fiscale e partita iva 04838940486, e-mail info@chiantimultiservice.it tel. 0550163423 (di seguito solo “Titolare”) TIPOLOGIE DI DATI RACCOLTI E TRATTATI. Il presente sito web acquisisce e tratta i seguenti dati personali: Dati di navigazione I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. In questa categoria di dati rientrano: gli indirizzi IP, il tipo di browser utilizzato, il sistema operativo, il nome di dominio e gli indirizzi di siti web dai quali è stato effettuato l'accesso, le informazioni sulle pagine visitate dagli utenti all'interno del sito, l'orario d'accesso, la permanenza sulla singola pagina, l'analisi di percorso interno ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Ulteriori categorie di dati Si tratta di tutti quei dati personali forniti dal visitatore attraverso il sito, ad esempio, scrivendo ad un indirizzo di posta elettronica indicati nell'apposita sezione presente sul sito web per richiedere informazioni oppure telefonando ai numeri di telefono per avere un contatto diretto con il Titolare. Cookie Le informazioni dettagliate dei cookie utilizzati dal sito web sono riportate nell'apposita informativa posta in calce alla presente. FINALITÀ E BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO. I dati raccolti sono trattati per perseguire le seguenti finalità: (a) consentire al Titolare di rispondere alle richieste di informazioni pervenute mediante e-mail ovvero per telefono; in ragione del legittimo interesse di quest'ultimo a garantire un servizio efficace di riscontro al cliente o potenziale cliente; (b) consentire all'utente una corretta fruizione e navigazione sul sito in ragione del legittimo interesse del Titolare a fornire un servizio adeguato e corretto tramite il proprio sito web ovvero del consenso dell'utente. DESTINATARI DEI DATI. I predetti dati non saranno oggetto di diffusione e potranno essere comunicati, oltre che ai dipendenti e collaboratori del Titolare, alla società che incaricata della gestione, manutenzione e controllo del sito web. Tale soggetto potrà visionare i dati solo per le finalità sopra indicate ovvero per prevenire o accertare eventuali attacchi informatici al sito web. DIRITTI DELL'INTERESSATO Infine, Le ricordiamo che in qualsiasi momento, mediante comunicazione da inviare al Titolare ai recapiti sopra indicati, in presenza dei presupposti di legge, potrà esercitare l’accesso ed ottenere la cancellazione, l’aggiornamento, la rettificazione, la limitazione e l’integrazione dei dati personali che la riguardano, nonché esercitare tutti i diritti previsti dal Capo III del GDPR e leggi nazionali nelle materie di loro competenza, ove ne ricorrano le condizioni. Potrà inoltre ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali che La riguardano. Conformemente a quanto previsto dall’art. 77 del Regolamento, può proporre reclamo all'Autorità di controllo della protezione dei dati competenti nel caso in cui ritenga che i Suoi diritti siano stati violati. Qualora il trattamento sia fondato sul nostro legittimo interesse potrà infine, in applicazione di quanto previsto dall’art. 21 del Regolamento, opporsi in qualsiasi momento al trattamento per motivi connessi alla Sua situazione particolare. INFORMATIVA COOKIE DEFINIZIONE GENERALE DI COOKIE. I Cookie sono pacchetti di informazioni inviate da un web server (es. il sito) al browser Internet dell'utente, da quest'ultimo memorizzati automaticamente sul computer e rinviati automaticamente al server ad ogni successivo accesso al sito. Per default quasi tutti i browser web sono impostati per accettare automaticamente i cookie. Tipicamente i cookie possono essere installati: (a) direttamente dal proprietario e/o responsabile del sito web (c.d. cookie di prima parte); (b) da responsabili estranei al sito web visitato dall'utente (c.d. cookie di terza parte). Ove non diversamente specificato, si rammenta che questi cookie ricadono sotto la diretta ed esclusiva responsabilità dello stesso gestore. Ulteriori informazioni sulla privacy e sul loro uso sono reperibili direttamente sui siti dei rispettivi gestori. TIPOLOGIE DI COOKIE. Questo sito web può utilizzare, anche in combinazione tra di loro i seguenti tipi di cookie classificati in base alle indicazioni del Garante Privacy e dei Pareri emessi in ambito Europeo dal Gruppo di Lavoro ex art. 29 del GDPR: Sessione, sono i cookie che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e si cancellano con la chiusura del browser, sono strettamente limitati alla trasmissione di identificativi di sessione necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti. Persistenti, sono i cookie che rimangono memorizzati sul disco rigido del computer fino alla loro scadenza o cancellazione da parte degli utenti/visitatori. Tramite i cookie persistenti i visitatori che accedono al sito (o eventuali altri utenti che impiegano il medesimo computer) vengono automaticamente riconosciuti ad ogni visita. I visitatori possono impostare il browser del computer in modo tale che accetti/rifiuti tutti i cookie o visualizzi un avviso ogni qual volta viene proposto un cookie, per poter valutare se accettarlo o meno. L'utente può, comunque, modificare la configurazione predefinita e disabilitare i cookie (cioè bloccarli in via definitiva), impostando il livello di protezione più elevato. Tecnici, sono i cookie utilizzati per autenticarsi, per usufruire di contenuti multimediali tipo flash player o per consentire la scelta della lingua di navigazione. In generale non è quindi necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente. Rientrano in questa fattispecie anche i cookie utilizzati per analizzare statisticamente gli accessi/le visite al sito solo se utilizzati esclusivamente per scopi statistici e tramite la raccolta di informazioni in forma aggregata. Non tecnici, sono tutti i cookie usati per finalità di profilazione e marketing. Il loro utilizzo sui terminali degli utenti è vietato se questi non siano stati prima adeguatamente informati e non abbiano prestato al riguardo un valido consenso secondo la tecnica dell'opt-in. Questi tipi di cookie sono, a loro volta, raggruppabili in base alle funzioni che assolvono in: Analitycs. sono i cookie utilizzati per raccogliere ed analizzare informazioni statistiche sugli accessi/le visite al sito web. In alcuni casi, associati ad altre informazioni quali le credenziali inserite per l'accesso ad aree riservate (il proprio indirizzo di posta elettronica e la password), possono essere utilizzate per profilare l'utente (abitudini personali, siti visitati, contenuti scaricati, tipi di interazioni effettuate, ecc.). Widgets, rientrano in questa categoria tutti quei componenti grafici di una interfaccia utente di un programma, che ha lo scopo di facilitare l'utente nell'interazione con il programma stesso. A titolo esemplificativo sono widget i cookie di facebook, google+, twitter. Advertsing, rientrano in questa categoria i cookie utilizzati per fare pubblicità all'interno di un sito. Google, Tradedoubler rientrano in questa categoria. Web beacons, rientrano in questa categoria i frammenti di codice che consentono a un sito web di trasferire o raccogliere informazioni attraverso la richiesta di un'immagine grafica. I siti web possono utilizzarli per diversi fini, quali l'analisi dell'uso dei siti web, attività di controllo e reportistica sulle pubblicità e la personalizzazione di pubblicità e contenuti. GESTIONE/DISABILITAZIONE DEI COOKIE. In alcuni browser è possibile impostare le regole per gestire i cookie, opzione che offre un controllo più preciso sulla Sua privacy. Ciò significa che è possibile disabilitare i cookie utilizzati da questo sito ovvero compiere una scelta specifica per ciascun di essi. Di seguito Le indichiamo le pagine dove sono riportate le istruzioni per la disabilitazione dei Cookie per i più diffusi browser: Internet Explorer Firefox Safari Chrome Opera MODIFICHE ALL'INFORMATIVA PRIVACY E COOKIE L'eventuale entrata in vigore di nuove normative di settore, come anche il costante esame ed aggiornamento dei servizi all'utente, potrebbe comportare la necessità di modificare le modalità e i termini descritti nella presente Informativa privacy e cookie. Sarà pertanto possibile che tale documento subisca modifiche nel tempo. La invitiamo, pertanto, a consultare periodicamente questa pagina. Il Titolare provvederà a pubblicare eventuali modifiche alla presente Informativa privacy e cookie. Le versioni precedenti della presente Informativa saranno, in ogni caso, archiviate per consentirne la consultazione. Chianti Multi Service S.r.l.

Chiudi