adv

“Pensavo di portare sfortuna”, ammette il presidente Commisso al termine della partita vinta dalla Fiorentina contro il Sassuolo al Mapei Stadium. Lo dice con il candore di un bambino o dell’uomo del sud per il quale il calcio rimane, nonostante gli investimenti passati, presenti e futuri, prima di tutto un gioco. “Non ci credevo che avremmo rimontato” – aggiunge, emozionato come al fischio finale dell’arbitro che ha decretato la prima vittoria della sua Fiorentina a cui ha assistito dal vivo. Adesso andiamo al “Franchi”, domenica alle 18 arriva il Parma e Rocco ha tanta voglia di festeggiare davanti a tutta la sua gente. “Fast fast fast”, intanto la Fiorentina avrà a Bagno a Ripoli il centro sportivo più grande d’Italia, per lo stadio si vedrà. Una battuta del Presidente se la merita tutta Gaetano Castrovilli, fresco di rinnovo contrattuale, migliore in campo contro il Sassuolo, per il gol del pareggio, per l’assist del raddoppio, per la corsa tutta sostanza fatta di verticalizzazioni e generosi recuperi. “Che giocatore è, avete visto?”, chiede Commisso ai giornalisti e può dirlo da intenditore, da ex giocatore di calcio. La dedica del gol di Castrovilli a Ribery, rivolgendo con le dita delle mani il numero sette alla tribuna, ne lascia intravedere le doti di leader e Firenze si gode il suo nuovo talento. Decisivo, Castrovilli, per risollevare le sorti di un incontro che sembra segnato. Una partita aperta in cui la Fiorentina colpisce il palo in avvio ma il gol lo fa il Sassuolo quando al 24’ Boga dalla sinistra si accentra liberandosi di Milenkovic, evitando il ritorno di Pezzella e superando Dragowski. Nel secondo tempo l’ingresso di Ghezzal al posto di Sottil coincide con un cambio di modulo, il 4-3-3 che troverà maggiore esplosività con Vlahovic. Così la Fiorentina vince, in tribuna Montella squalificato esulta con Caceres, appunto Ribery e Pradè dà un bacio al suo Presidente, identificandosi con tutti i tifosi viola. “Sono felice per lui” – dice il direttore sportivo – “gli pesava non avere mai visto la squadra vincere”.

Le pagelle
DRAGOWSKI 6
– Incolpevole sul gol. Un’uscita di pugno al 73’, altre prese sicure
VENUTI 6 – Il cross per il gol di Castrovilli è suo. Nonostante certi limiti, fornisce il suo apporto alla causa. Ammonito
PEZZELLA 6 – Sul tiro di Boga che finirà in rete non fa opposizione. Ammonito, salterà la prossima partita per squalifica
MILENKOVIC 6,5 – Si fa superare da Boga nell’occasione del gol con troppa facilità ma segna il gol della vittoria (terzo stagionale) dopo avere impegnato il portiere poco prima
SOTTIL 5 – Esposto a una figura difficile nel ruolo a tutto campo che ancora non gli appartiene. Poco incisivo salvo una buona discesa verso la fine del primo tempo a servire Castrovilli
Dal 61’ GHEZZAL 6 – Con il suo ingresso, Venuti retrocede in difesa. Non si nota molto, ma cambia la gara con una Fiorentina a trazione più offensiva
PULGAR 6 – Al 35’ perde un pallone a centrocampo che mette in difficoltà la retroguardia; meno continuo del solito
BENASSI 6 – Annullato il gol al 38’, sufficiente comunque al rientro dal 1’ minuto
Dall’87’ BADELJ sv – Gli ultimi minuti per ‘addormentare’ il gioco
CASTROVILLI 8 – Il migliore. Il gol di testa e l’assist per Milenkovic per il raddoppio, ma non solo. Una buona percussione alla mezz’ora, dei recuperi; un liscio dal limite su assist di Sottil
DALBERT 6 – Il lancio per Boateng che colpisce il palo è la sua cosa migliore
BOATENG 6 – Il palo in avvio e un’altra azione nei pressi della porta ma deve dare di più
Dal 75’ VLAHOVIC 6,5 – Forza fisica e freschezza nel finale di gara, guadagna un angolo. Altruista quando serve Castrovilli per il tiro
CHIESA 5 – La sua peggiore partita ma da lui nasce comunque l’azione del gol servendo Castrovilli per l’assist del gol vincente. Egoista nel finale quando non serve Ghezzal e tira in porta o quando al 90’ tira da lontanissimo
ALL. MONTELLA 6 – Lo schieramento iniziale ricorda quello delle precedenti partite ma davanti non c’è Ribery. Con l’arretramento di Venuti e l’inserimento di Vlahovic nel finale la squadra trova il centravanti che le serve

RESTA SEMPRE INFORMATO, ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

adv