Fiorentina, il pareggio che nulla toglie né aggiunge

Dopo l'1 a 1 con la Lazio ai viola non resta che la Coppa Italia.

La serata di marzo lascia nel tifoso viola tanta voglia di tornarsene a casa propria, al caldo, perché uscendo dallo Stadio Artemio Franchi dopo il tredicesimo pareggio in campionato la sensazione è quella fredda dell’anonimato che nulla toglie né aggiunge a quanto già si sa. La squadra dà tutto e non le puoi dire nulla, però quel decimo posto in classifica a sette lunghezze dall’Europa League alla ventisettesima giornata di campionato avrà pure dei padri responsabili siano l’allenatore Stefano Pioli, il direttore generale Pantaleo Corvino, i proprietari Diego e Andrea Della Valle. Davvero Firenze merita per la terza stagione consecutiva di rimanere fuori dalle coppe europeee?

Se c’era ancora un dubbio se fosse meglio cercare la via per l’Europa attraverso la semifinale di ritorno della Coppa Italia o il campionato, adesso non c’è più. Tutti a Bergamo il 24 aprile, viene voglia di dire, tifosi, giocatori e società uniti per prendersi una finale e continuare a coltivare il sogno di un trofeo che manca dal 2001 quando in campo c’era Enrico Chiesa. Già, proprio lui, il padre di Federico, contro la Lazio uscito al 36’ per un problema muscolare. E se a questa Fiorentina togli pure il giovine Chiesa, allora sembra tutto davvero finito ma questo gruppo ha mille risorse e lo dimostra ritrovando un insperato pareggio dopo quanto visto nel primo tempo.

Venerdì prossimo i viola giocheranno a Cagliari. Nell’ultima giornata del campionato 1981-82 la Fiorentina ci perse lo scudetto che andò, non è una novità, alla Juventus. Altri tempi. Un altro calcio e un’altra Fiorentina. Con, ahinoi, altre ambizioni.

Il tabellino

Domenica 10 marzo, ore 20.30 Stadio Artemio Franchi di Firenze.

Fiorentina – Lazio 1 – 1

FIORENTINA: Terracciano, Milenkovic, Pezzella, Ceccherini (80’ Hugo), Biraghi, Benassi, Edimilson (46’ Mirallas), Veretout, Chiesa (36’ Simeone), Muriel, Gerson. All. Pioli.

LAZIO: Strakosha, Patric, Acerbi, Radu (83’ Bastos), Marusic, Milinkovic-Savic, L. Leiva, Luis Alberto (74’ Romulo), Lulic (67’ Badelj), Immobile, Correa. All. S. Inzaghi.

Arbitro Daniele Orsato.

Marcatori: 23’ Immobile, 61’ Muriel.

Note: ammoniti Ceccherini, Veretout, Immobile, Simeone

 

Paolo Mugnai

View posts by Paolo Mugnai
Giornalista e scrittore, appassionato di Fiorentina al punto da dedicarle più libri. Spera in un mondo migliore, dove i viola vincano il loro terzo scudetto.
Scroll to top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: