Festa di San Lorenzo, celebrazione tradizionale a Firenze

Venerdì, giorno di San Lorenzo, Firenze celebra come da tradizione il suo co-patrono. Il programma della giornata prevede la sfilata del corteo della Repubblica fiorentina che partirà alle 9.45 dal Palagio di Parte Guelfa verso Palazzo Vecchio. Alle 10.30 arriverà in piazza Signoria da dove proseguirà verso la basilica di San Lorenzo, dove è prevista la Santa Messa (ore 11) celebrata dal cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, con l’offerta dei ceri da parte del sindaco Dario Nardella e la benedizione alla città. Alle 20 in piazza San Lorenzo concerto bandistico.

“Pasta al sugo, cocomero, yogurt e panna. Anche quest’anno invitiamo tutti a festeggiare San Lorenzo venerdì 10 agosto, co-patrono di Firenze, in piazza. E’ la notte delle stelle cadenti ed in piazza San Lorenzo, sul lato del Canto dei Nelli, come ogni anno, grazie agli operatori del mercato centrale, degli ambulanti e grazie al contributo della Fondazione Ente Cassa di Risparmio di Firenze organizziamo una festa per i cittadini. E’ la festa della comunità – annuncia il presidente del quartiere 1 Maurizio Sguanci – che inizia alle 20 col tradizionale concerto bandistico organizzato da don Marco Viola, parroco di San Lorenzo e prosegue, intorno alle 21, con la distribuzione della pasta al sugo, del cocomero e di panna e yogurt. Si ride, si scherza e poi si balla. E’ un appuntamento cittadino che lega il tessuto commerciale della zona e l’amministrazione comunale”. L’evento è stato presentato in Palazzo Vecchio dal presidente del Quartiere 1 Maurizio Sguanci insieme a Claudio Bianchi, presidente Confesercenti Firenze, Massimo Ciucchi di Conad Tirreno, Aldo Corsano, presidente Confcommercio Firenze, Antonio Petrucci dei Cuochi Fiorentini.

“E’ una delle feste popolari della città assieme a San Giovanni ed alla Rificolona. Viene realizzata – aggiunge il presidente del Quartiere 1 Maurizio Sguanci – grazie al volontariato ed alle tante persone che offrono un importante contributo per la buona riuscita della festa. Vorrei citare il presidente del mercato centrale Massimo Manetti che offrirà il cocomero e la carne per il ragù ed Andreina Sieni, commerciante della piazza, il Pastificio Toscano per la pasta, la Conad Tirreno per il pomodoro, l’associazione Cuochi Fiorentini che cuoceranno gratuitamente, sul momento, la pasta, la Confesercenti e la Confcommercio, le Botteghe storiche di San Lorenzo, la Mukki Latte che proporrà panna e yogurt, l’Opera medicea Laurenziana ed il il priore di San Lorenzo, monsignor Marco Domenico Viola e la Fondazione Ente Cassa di Risparmio di Firenze che anche quest’anno ha offerto un contributo per la festa di San Lorenzo. Siamo sicuri – conclude il presidente del quartiere 1 Maurizio Sguanci – che, come negli anni passati, la festa avrà grande successo”.

La festa in onore di San Lorenzo inizierà nella Basilica alle 8 ed alle 9 con due Messe.

Alle 9,30 ufficiatura corale; alle 10,45 accoglienza dei Ceri votivi offerti dal Comune; alle 11 concelebrazione eucaristica presieduta dal Cardinale Arcivescovo Giuseppe Betori; alle 17 Secondi Vespri e venerazione della reliquia di San Lorenzo; alle 18 Santa Messa; alle 20 concerto bandistico ed inizio della festa in piazza con distribuzione gratuita di penne al ragù, cocomero, panna e yogurt.

Per servizi di noleggio, esperienze nel Chianti, e degustazioni su www.enjoychianti.com

redazione rossorubino

View posts by redazione rossorubino
La redazione di rossorubino.tv aggiorna quotidianamente il webmagazine con notizie dalla Toscana
Scroll to top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: