Opera del Duomo, the restoration of Michelangelo's Pietà at the start

The works commissioned by the Opera of Santa Maria del Fiore are funded by the Friends of Florence Foundation

La Pietà by Michelangelo dell 'Opera del Duomo in Florence or Pietà Bandini will be submitted to a restoration that will end by the summer of 2020. The public will be able to see all the phases of the restoration thanks to a "open" construction site, specially designed, in the Museo dell'Opera del Duomo where the sculptural group is preserved.

The intervention commissioned by theWork of Santa Maria del Fiore, funded by the Foundation Friends of Florence under the supervision of the ABAP Superintendency for the metropolitan city of Florence and the provinces of Pistoia and Prato, it was entrusted to Paola Rose, assisted by a team of professionals who, after training at the Opificio delle Pietre Dure, gained thirty years of experience in the works of great artists of the past, including Michelangelo himself.

Sculpted in an enormous block of white Carrara marble, between the 1547 and the 1555 approximately, when Michelangelo was on the threshold of his 80 years, the Pietà from the Opera del Duomo in Florence, full of experience and suffering, it is one of three created by the great artist. Unlike the other two - the Vatican youth and the later Rondanini - the body of Christ is supported not only by Mary but also by Magdalene and Elder Nicodemus, to whom Michelangelo gave his face. Detail confirmed also by the two biographers coeval with the artist, Giorgio Vasari and Ascanio Condivi, thanks to which we know that the sculpture was destined to an altar of a Roman church, at whose feet the artist would have liked to be buried. The Pietà of Florence, Michelangelo's masterpiece "is considered as other sculptures by Buonarroti - he says Timothy Verdon, director of the Museum - unfinished work, even if the diction that would best suit him is that of the sixteenth century when it was still said to be an infinite work ”.

It will be a restoration that will respect the by now consolidated vision of a visibly "amber" surface of the Pietà and respectful of the patinas that over time with their natural aging process have transformed the original colors of the marble. The restoration, whose initial phase will involve a large diagnostic campaign, aims to improve the reading of the work which is mortified by the presence of deposits and foreign substances to the marble surfaces of the sculptural group.

The sources do not report any particular restoration work that took place in the past, other than that performed shortly after its completion by Tiberio Calcagni, a Florentine sculptor near Michelangelo, within the 1565. In the span of more than 470 years of life, during the numerous changes of ownership and the traumatic historical events, it is likely that the Pietà has been subjected to various maintenance interventions which, however, are not documented because they are considered simple routine operations. On the other hand, the cast made in the 1882 is documented, of which the plaster copy remains at the Gipsoteca of the Liceo Artistico of Porta Romana in Florence. It is probably precisely as a result of this nineteenth-century intervention that the surface of the sculptural group changed chromatically, above all due to the alteration of the substances used to make the cast, but also to the more aggressive ones used to remove the residues. There is news of a transfer of the work to the Galleria dell'Accademia, from 1946 to 1949, to study a better location and on that occasion it seems that the work was subjected to a "cleaning" of which however we do not know the details.

The current intervention will also make use of the results of diagnostic and gammagraphic investigations, executed respectively byOpificio delle Pietre Dure and by 'AENEAS in the study campaign carried out at the end of the 90 years and published in the 2006 in the volume "Michelangelo's Pietà in Florence" edited by Jack Wasserman.

La history of the Pietà dell'Opera del Duomo in Florence or Pietà Bandini it is worthy of a novel. Michelangelo not only does not finish it, but tries to destroy it in a moment of despair. He donated the damaged work to his servant Antonio da Casteldurante who, after having it restored by Tiberio Calcagni, sold it to the banker Francesco Bandini for 200 scudi, who placed it in the garden of his Roman villa in Montecavallo. In the 1649, the Bandini heirs sold it to Cardinal Luigi Capponi who took it to his palace in Montecitorio in Rome and four years later in the Palazzo Rusticucci Accoramboni. The 25 July 1671, the great-grandson of Cardinal Capponi, Piero, sells it to Cosimo III de Medici, Grand Duke of Tuscany, on the mediation of Paolo Falconieri, a gentleman at the Florentine court. After three years of further stay in Rome, due to the difficulties encountered in transporting it, in the 1674 the Pietà is embarked in Civitavecchia, reaches Livorno, and from there, along the Arno, arrives in Florence where it is placed in the basement of the Basilica of San Lorenzo . It will remain there until 1722, when Cosimo III will have it placed on the back of the main altar of the Cathedral of Santa Maria del Fiore. In 1933, the sculptural group is moved to the Chapel of Sant'Andrea to make it more visible. From the 1942 to the 1945, to protect it from war, the Pietà is sheltered in shelters specially set up in the Duomo. In 1949, the work returns to the Chapel of Sant'Andrea in Cattedrale, where it will remain until the 1981, when it will be moved to the Museo dell'Opera del Duomo. The decision to transfer it to the Museum is motivated by the need not to disturb the cult due to the large number of tourists and for security reasons (the Vatican Pietà was vandalized in the 1972). From the end of the 2015, in the new Museo dell'Opera del Duomo, the Pietà is placed in the center of the room entitled Tribuna di Michelangelo, on a base that evokes the altar to which it was probably destined.

"The works of the new Museum have been the subject of a vast restoration campaign carried out on the occasion of the opening to the public at the end of the 2015 - declares the President of the Opera of Santa Maria del Fiore, Luca Bagnoli - while Michelangelo's Pietà, one of the most iconic masterpieces of the collection, remained to be restored. The Opera has also decided to start this delicate intervention, with the support of the Friends of Florence Foundation, to improve the reading of the sculptural group and thus allow the thousands of visitors, who each year choose our monuments, to be able to enjoy to the fullest even of this extraordinary masterpiece ".

"Since with Friends of Florence we started the journey to safeguard the heritage of Florence, defined by all as a world heritage site," says the President of the Friends of Florence Foundation, Simonetta Brandolini D'Adda - we have always paid particular attention to the restoration of Michelangelo's works: from David, to the Prisons, from the artist's drawings, to the River God until the repositioning of Michelangelo's wooden Christ in the center of the Sacristy of the Holy Spirit. We are now about to begin a fascinating project that leads us to restore, alongside the Opera of Santa Maria del Fiore, the Bandini Pietà, a true masterpiece that reflects the tormented soul of the great genius of Michelangelo ”.

DUOMO MUSEUM OF THE OPERA
Open every day from 9.00 to 19.30. Closed on the first Tuesday of the month.
www.operaduomo.firenze.it

Alissa Zavanella

View posts by Alissa Zavanella
Editor, graduated in modern literature and passionate about good books, theater and art exhibitions. I like to write forever.
Scroll to top
%d Bloggers have clicked Likes for this:

By using the site, you agree to use our cookies. more information

Gentilissimo Utente, con il presente documento ed in conformità all'art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 (di seguito solo “GDPR”) Le vengono fornite le informazioni relative ai trattamenti dei Suoi dati personali effettuati all'interno di questo Sito web. TITOLARE DEL TRATTAMENTO. Il Titolare del trattamento è la società Chianti Multi Service S.r.l., con sede in 50012 Bagno a Ripoli, Via Chiantigiana, 103/103A, codice fiscale e partita iva 04838940486, e-mail info@chiantimultiservice.it tel. 0550163423 (di seguito solo “Titolare”) TIPOLOGIE DI DATI RACCOLTI E TRATTATI. Il presente sito web acquisisce e tratta i seguenti dati personali: Dati di navigazione I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. In questa categoria di dati rientrano: gli indirizzi IP, il tipo di browser utilizzato, il sistema operativo, il nome di dominio e gli indirizzi di siti web dai quali è stato effettuato l'accesso, le informazioni sulle pagine visitate dagli utenti all'interno del sito, l'orario d'accesso, la permanenza sulla singola pagina, l'analisi di percorso interno ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Ulteriori categorie di dati Si tratta di tutti quei dati personali forniti dal visitatore attraverso il sito, ad esempio, scrivendo ad un indirizzo di posta elettronica indicati nell'apposita sezione presente sul sito web per richiedere informazioni oppure telefonando ai numeri di telefono per avere un contatto diretto con il Titolare. Cookie Le informazioni dettagliate dei cookie utilizzati dal sito web sono riportate nell'apposita informativa posta in calce alla presente. FINALITÀ E BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO. I dati raccolti sono trattati per perseguire le seguenti finalità: (a) consentire al Titolare di rispondere alle richieste di informazioni pervenute mediante e-mail ovvero per telefono; in ragione del legittimo interesse di quest'ultimo a garantire un servizio efficace di riscontro al cliente o potenziale cliente; (b) consentire all'utente una corretta fruizione e navigazione sul sito in ragione del legittimo interesse del Titolare a fornire un servizio adeguato e corretto tramite il proprio sito web ovvero del consenso dell'utente. DESTINATARI DEI DATI. I predetti dati non saranno oggetto di diffusione e potranno essere comunicati, oltre che ai dipendenti e collaboratori del Titolare, alla società che incaricata della gestione, manutenzione e controllo del sito web. Tale soggetto potrà visionare i dati solo per le finalità sopra indicate ovvero per prevenire o accertare eventuali attacchi informatici al sito web. DIRITTI DELL'INTERESSATO Infine, Le ricordiamo che in qualsiasi momento, mediante comunicazione da inviare al Titolare ai recapiti sopra indicati, in presenza dei presupposti di legge, potrà esercitare l’accesso ed ottenere la cancellazione, l’aggiornamento, la rettificazione, la limitazione e l’integrazione dei dati personali che la riguardano, nonché esercitare tutti i diritti previsti dal Capo III del GDPR e leggi nazionali nelle materie di loro competenza, ove ne ricorrano le condizioni. Potrà inoltre ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali che La riguardano. Conformemente a quanto previsto dall’art. 77 del Regolamento, può proporre reclamo all'Autorità di controllo della protezione dei dati competenti nel caso in cui ritenga che i Suoi diritti siano stati violati. Qualora il trattamento sia fondato sul nostro legittimo interesse potrà infine, in applicazione di quanto previsto dall’art. 21 del Regolamento, opporsi in qualsiasi momento al trattamento per motivi connessi alla Sua situazione particolare. INFORMATIVA COOKIE DEFINIZIONE GENERALE DI COOKIE. I Cookie sono pacchetti di informazioni inviate da un web server (es. il sito) al browser Internet dell'utente, da quest'ultimo memorizzati automaticamente sul computer e rinviati automaticamente al server ad ogni successivo accesso al sito. Per default quasi tutti i browser web sono impostati per accettare automaticamente i cookie. Tipicamente i cookie possono essere installati: (a) direttamente dal proprietario e/o responsabile del sito web (c.d. cookie di prima parte); (b) da responsabili estranei al sito web visitato dall'utente (c.d. cookie di terza parte). Ove non diversamente specificato, si rammenta che questi cookie ricadono sotto la diretta ed esclusiva responsabilità dello stesso gestore. Ulteriori informazioni sulla privacy e sul loro uso sono reperibili direttamente sui siti dei rispettivi gestori. TIPOLOGIE DI COOKIE. Questo sito web può utilizzare, anche in combinazione tra di loro i seguenti tipi di cookie classificati in base alle indicazioni del Garante Privacy e dei Pareri emessi in ambito Europeo dal Gruppo di Lavoro ex art. 29 del GDPR: Sessione, sono i cookie che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e si cancellano con la chiusura del browser, sono strettamente limitati alla trasmissione di identificativi di sessione necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti. Persistenti, sono i cookie che rimangono memorizzati sul disco rigido del computer fino alla loro scadenza o cancellazione da parte degli utenti/visitatori. Tramite i cookie persistenti i visitatori che accedono al sito (o eventuali altri utenti che impiegano il medesimo computer) vengono automaticamente riconosciuti ad ogni visita. I visitatori possono impostare il browser del computer in modo tale che accetti/rifiuti tutti i cookie o visualizzi un avviso ogni qual volta viene proposto un cookie, per poter valutare se accettarlo o meno. L'utente può, comunque, modificare la configurazione predefinita e disabilitare i cookie (cioè bloccarli in via definitiva), impostando il livello di protezione più elevato. Tecnici, sono i cookie utilizzati per autenticarsi, per usufruire di contenuti multimediali tipo flash player o per consentire la scelta della lingua di navigazione. In generale non è quindi necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente. Rientrano in questa fattispecie anche i cookie utilizzati per analizzare statisticamente gli accessi/le visite al sito solo se utilizzati esclusivamente per scopi statistici e tramite la raccolta di informazioni in forma aggregata. Non tecnici, sono tutti i cookie usati per finalità di profilazione e marketing. Il loro utilizzo sui terminali degli utenti è vietato se questi non siano stati prima adeguatamente informati e non abbiano prestato al riguardo un valido consenso secondo la tecnica dell'opt-in. Questi tipi di cookie sono, a loro volta, raggruppabili in base alle funzioni che assolvono in: Analitycs. sono i cookie utilizzati per raccogliere ed analizzare informazioni statistiche sugli accessi/le visite al sito web. In alcuni casi, associati ad altre informazioni quali le credenziali inserite per l'accesso ad aree riservate (il proprio indirizzo di posta elettronica e la password), possono essere utilizzate per profilare l'utente (abitudini personali, siti visitati, contenuti scaricati, tipi di interazioni effettuate, ecc.). Widgets, rientrano in questa categoria tutti quei componenti grafici di una interfaccia utente di un programma, che ha lo scopo di facilitare l'utente nell'interazione con il programma stesso. A titolo esemplificativo sono widget i cookie di facebook, google+, twitter. Advertsing, rientrano in questa categoria i cookie utilizzati per fare pubblicità all'interno di un sito. Google, Tradedoubler rientrano in questa categoria. Web beacons, rientrano in questa categoria i frammenti di codice che consentono a un sito web di trasferire o raccogliere informazioni attraverso la richiesta di un'immagine grafica. I siti web possono utilizzarli per diversi fini, quali l'analisi dell'uso dei siti web, attività di controllo e reportistica sulle pubblicità e la personalizzazione di pubblicità e contenuti. GESTIONE/DISABILITAZIONE DEI COOKIE. In alcuni browser è possibile impostare le regole per gestire i cookie, opzione che offre un controllo più preciso sulla Sua privacy. Ciò significa che è possibile disabilitare i cookie utilizzati da questo sito ovvero compiere una scelta specifica per ciascun di essi. Di seguito Le indichiamo le pagine dove sono riportate le istruzioni per la disabilitazione dei Cookie per i più diffusi browser: Internet Explorer Firefox Safari Chrome Opera MODIFICHE ALL'INFORMATIVA PRIVACY E COOKIE L'eventuale entrata in vigore di nuove normative di settore, come anche il costante esame ed aggiornamento dei servizi all'utente, potrebbe comportare la necessità di modificare le modalità e i termini descritti nella presente Informativa privacy e cookie. Sarà pertanto possibile che tale documento subisca modifiche nel tempo. La invitiamo, pertanto, a consultare periodicamente questa pagina. Il Titolare provvederà a pubblicare eventuali modifiche alla presente Informativa privacy e cookie. Le versioni precedenti della presente Informativa saranno, in ogni caso, archiviate per consentirne la consultazione. Chianti Multi Service S.r.l.

Close