adv

Prendono il via da domani, sabato 4 aprile, le prime forniture gratuite di mascherine nei territori del Chianti Fiorentino. Diverse le modalità scelte dai Comuni di Greve in Chianti, San Casciano e Barberino Tavarnelle destinate ai cittadini che riceveranno i dispositivi uno per nucleo familiare.

A Barberino Tavarnelle la consegna sarà effettuata a domicilio, frazione per frazione, con l’obiettivo di coprire tutto il territorio comunale gradatamente. Il Comune di Greve in Chianti ha attivato un numero dedicato per le prenotazioni e procederà successivamente con la consegna a domicilio mirata, in base alle specifiche richieste che saranno effettuate. A San Casciano i cittadini residenti potranno ritirarle nelle piazze dei centri abitati e delle frazioni in cui risiedono. Le amministrazioni comunali conferiranno le dotazioni di sicurezza, una per nucleo familiare, attraverso la collaborazione delle associazioni locali.

“Iniziamo a rispondere alle esigenze dei cittadini con la consegna di migliaia di mascherine nei nostri territori – dichiarano i sindaci Paolo Sottani, Roberto Ciappi e David Baroncelli – ogni ausilio contiene un dispositivo di protezione da utilizzare fuori casa per evitare contatti e cercare di ridurre la possibilità di contagio”.

adv

Nel caso di Greve in Chianti la consegna delle mascherine avverrà su prenotazione, anche domani sabato 4 aprile. Il Comune ha messo a disposizione un numero di telefono, corrispondente al numero 055 8545244, cui ci si potrà rivolgere tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 11. “Provvederemo alla consegna a domicilio grazie al supporto delle associazioni del territorio – fa sapere il sindaco Paolo Sottani – previa prenotazione, il nostro territorio è ampio ed esteso, caratterizzato da zone collinari e montane, pensando proprio ai cittadini che risiedono in aree molto distanti dal capoluogo o impossibilitati a spostarsi ci attiveremo per far recapitare a tutti il dispositivo di protezione direttamente a casa”.

Pronto alla distribuzione, domani sabato 4 aprile, anche il Comune di San Casciano che provvederà alla donazione delle mascherine dalle piazze, partendo domani da quelle di Montefiridolfi e Mercatale. Il sindaco Roberto Ciappi fa sapere che “saranno coperte tutte le piazze e che i cittadini dovranno recarsi, secondo un calendario in fase di elaborazione che sarà reso noto, nelle piazze della località di residenza. La raccomandazione è quella di rispettare le distanze di sicurezza, allo scopo di evitare assembramenti, come previsto dalle prescrizioni del Decreto ministeriale”. Il calendario definitivo uscirà a breve e informerà sulle date  della consegna delle mascherine nel capoluogo e nelle altre frazioni, programmate per la prossima settimana.

A San Casciano i volontari saranno a disposizione nelle frazioni di Mercatale e Montefiridolfi, dalle ore 10 alle ore 12 dalle ore 16 alle ore 18, in piazza Vittorio Veneto (Mercatale) e nella piazza di Montefiridolfi.

Per quanto riguarda Barberino Tavarnelle il sindaco David Baroncelli ha optato per la consegna a domicilio. “Le mascherine saranno recapitate da domani a casa dei cittadini – conclude il sindaco –  grazie alla disponibilità dei volontari delle associazioni locali del nostro territorio. Per questa prima partita abbiamo un numero esiguo che aumenterà gradualmente. La distribuzione delle mascherine partirà dalle frazioni Vico d’Elsa, Zambra, Pastine, Sambuca, Monsanto, Linari e Sant’Appiano per poi estendersi in tutto il territorio comunale.  I cittadini riceveranno comunicazioni in merito”.

close