Chianti fiorentino, educazione alimentare e salute a scuola

Iniziare bene la giornata scolastica a partire dalla colazione, con pane e prosciutto, schiacciata, frutta, yogurt e crostata fresca. Sono la qualità e la genuinità dei prodotti locali, tipici e a km 0 a fare la differenza del nuovo progetto di salute e educazione alimentare rivolto agli studenti della scuola secondaria di primo grado “il Passignano”. L’Unione comunale del Chianti Fiorentino e l’Istituto Comprensivo Don Milani pongono uno stop chiaro e deciso alle merendine e agli snack dei distributori automatici e si alleano per promuovere uno stile di vita salutare negli ambienti scolastici. Gli erogatori, messi al bando e rimossi nei giorni scorsi dalla media “il Passignano” saranno sostituiti da una sana colazione di ispirazione chiantigiana, che si richiama alla tradizione, alla tipicità e alla migliore espressione gastronomica locale. Elaborato sulla base delle indicazioni della dietista Alessandra Siglich, il pasto della mattina conterrà un apporto energetico e nutrizionale equilibrato e adeguato all’età dei ragazzi.

“La colazione non può essere automatica – dichiara il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Don Milani Paola Salvadori – deve ricordare quella che si fa a casa, in maniera genuina e salutare, e contenere alimenti privi di grassi idrogenati, nitrati o additivi di dolcificante e tutte quelle sostanze che possono favorire l’insorgere di obesità e diabete giovanile; abbiamo messo in atto un progetto di rete che ha previsto il coinvolgimento del mondo scolastico e delle amministrazioni comunali di Barberino e Tavarnelle che vi investono, con il contributo della dietista e della pediatra di zona Maria Tolu”. La colazione, a base di alimenti di fornitori locali, sarà erogata dal gestore del servizio di refezione scolastica CIR Food. Grazie alle risorse che l’Unione Comunale ha destinato alla realizzazione del progetto il pasto costerà alla famiglia meno di un caffè.

“Puntiamo sulla salute nelle scuole, sulla qualità dei cibi e degli alimenti dei menu scolastici, sul consumo consapevole e responsabile, la nostra idea di qualità della vita parte dagli ambienti scolastici dove si formano i cittadini del futuro – rimarcano i sindaci David Baroncelli e Giacomo Trentanovi – abbiamo deciso di indirizzare le risorse dei nostri bilanci a questa iniziativa che introduciamo per la prima volta in una scuola media e che consentirà alle famiglie di sostenere il costo ad una spesa di soli 50 centesimi circa al giorno”. L’erogazione dell’acqua sarà garantita dai fontanelli interni alla scuola, installati dall’Unione comunale. La colazione partirà il 24 settembre, una settimana dopo l’inizio della scuola, previsto il 17. Le famiglie sono invitate a fornire la colazione ai propri figli nel periodo che precede l’attivazione del progetto. L’iscrizione al servizio viene effettuato presso l’ufficio scuola.

redazione rossorubino

View posts by redazione rossorubino
La redazione di rossorubino.tv aggiorna quotidianamente il webmagazine con notizie dalla Toscana
Scroll to top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: