Chianti Rufina, il 2016 sarà un vino potente

“Una annata da ricordare, forse migliore del 2015, un vino potente e molto equilibrato” sono le parole di Gualberto Grati dell’azienda Villa Vetrice nel Chianti Rufina.
“Una annata, la 2016, nata in modo particolare con molte piogge, poi la stagione è cambiata ed ha permesso la giusta maturazione delle uve, grazie anche ad un Settembre con buone escursioni termiche”

Ho incontrato Gualberto nella podere “Prunatelli” a 400 mt sul livello del mare, una zona del Chianti Rufina ben ventilata e di ottima esposizione che ha permesso una vendemmia tardiva, grappoli bellissimi senza difetti.

“Questo vino denota grandi caratteristiche da invecchiamento” – mi racconta Gualberto Grati “con un colore importante e belle estrazioni di tannini e polifenoli. Di alta gradazione alcolica bilanciata da una buona acidità”

Non resta che aspettare i primi bicchieri di questa annata che può rappresentare per tutto il Chianti un’altra conferma dopo lo strepitoso 2015

Milko Chilleri

View posts by Milko Chilleri
Giornalista e VideoReporter, i miei primi compagni il video e la musica, mixati alla certezza che il suono e l'immagine riescono a parlare con tutti.
Scroll to top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: