Chianti fiorentino, entrano in funzione i nuovi servizi del prescuola e postscuola

Migliorare la qualità della vita delle famiglie attraverso il potenziamento e l’attivazione di nuovi servizi e rispondere alle esigenze delle fasce più deboli con l’abbattimento dei costi delle tariffe. Il nuovo anno scolastico dei Comuni di Barberino Val d’Elsa e Tavarnelle Val di Pesa, che si aprirà tra qualche settimana, sarà accompagnato da una stagione di importanti novità finalizzate a favorire le necessità dei cittadini ed in particolare dei genitori, alle prese con la conciliazione dei tempi di vita lavorativa e gestione familiare. Sono due i tipi di intervento che l’Unione comunale potrà realizzare in vista dell’anno 2018-2019 grazie al finanziamento ministeriale ottenuto pari a 51mila euro. Le famiglie potranno usufruire dei servizi post-scuola per tutte le scuole dell’infanzia del territorio, pre-scuola per le scuole dell’infanzia e le scuole primarie e il servizio della colazione di metà mattina per la scuola secondaria di primo grado.

Per un importo massimo pari a 250 euro, costo che subisce riduzioni consistenti in base alle varie fasce Isee, il servizio di prescuola permetterà alle famiglie di portare i figli a scuola a partire dalle ore 7.30 nei plessi dell’infanzia e della primaria di Barberino Val d’Elsa e Tavarnelle Val di Pesa, mentre a San Donato in Poggio l’accesso è previsto dalle ore 8. L’attivazione del servizio è legata all’adesione di un minimo di 10 alunni per plesso, oltre ai trasportati. Per quanto riguarda il post scuola l’orario, successivo al tempo pieno, sarà esteso fino alle ore 17.30 nei plessi della scuola dell’infanzia di Barberino-Marcialla, Sambuca e Vico d’Elsa. Anche in questo caso il servizio entrerà in funzione con un minimo di dieci iscrizioni. L’importo massimo è pari a 250 euro ed è differenziato, come nel caso del prescuola, sulla base dell’attestazione Isee.

“Il rapporto tra genitori e lavoro – dichiara il presidente dell’Unione comunale del Chianti fiorentino David Baroncelli – è un tema di particolare rilievo di cui devono occuparsi la società e le istituzioni, in particolare è alle donne lavoratrici, impegnate in ruoli e difficoltà da superare, che si rivolgono i nuovi servizi attivati dall’Unione comunale; estendendo la possibilità di usufruire degli orari pre e post scuola, che consentono di frequentare attività parascolastiche prima o dopo la fine delle lezioni, ci poniamo l’obiettivo di favorire le esigenze delle mamme che concentrano su di sé il peso di più ruoli, intente a prendersi cura dei bambini, della salute degli anziani, di aspirare ad uno scatto di carriera, spesso ostacolato dall’assenza del posto di lavoro dovuto al periodo di maternità, di gestire le relazioni sociali e parentali. La decisione di investire tali risorse sui bisogni delle famiglie vissuti nella quotidianità del mondo scolastico è mirata anche a ridurre il gap di genere nel contesto lavorativo di cui nella maggior parte dei casi sono le donne a farne le spese”.

Altro servizio di rilievo che si introduce per la prima volta nella scuola secondaria di primo grado “il Passignano” dell’Istituto comprensivo Don Milani di Barberino e Tavarnelle, in modo analogo alle primarie, è l’erogazione della colazione di metà mattina. Sostenendo un costo mensile massimo pari a 12 euro complessivi, le famiglie dei due comuni potranno usufruire del servizio per 8 mensilità, da ottobre 2018 a maggio 2019, in corrispondenza del periodo di funzionamento della refezione scolastica. Anche in questo caso la riduzione dell’importo sarà definito in base alle varie fasce Isee.

Il finanziamento ministeriale, erogato in base ad un decreto legislativo del 2017, oltre ad aver consentito la riduzione delle tariffe per i centri estivi, ha permesso all’Unione dei Comuni di Barberino e Tavarnelle di abbattere notevolmente gli importi delle rette per le iscrizioni ai nidi comunali “Il Melarancio” di Barberino ed “Il Melograno” di Sambuca.  Le tariffe sono state abbassate sino a 450 euro mensili per il servizio tempo lungo (orario 7.30 – 16.30), 400 euro mensili per il servizio tempo corto (orario 7,30 – 14,00), 240 euro mensili per il servizio tempo corto part-time 3 giorni settimanali (orario 7,30 – 14,00). L’abbassamento ulteriore delle tariffe è modulato in base all’indicatore Isee. Le iscrizioni si potranno effettuare fino al 7 settembre, esclusivamente on-line sul portale dei Servizi Scolastici. http://cloud.urbi.it/urbi/progs/urp/solhome.sto?DB_NAME=n201126a.

redazione rossorubino

View posts by redazione rossorubino
La redazione di rossorubino.tv aggiorna quotidianamente il webmagazine con notizie dalla Toscana
Scroll to top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: