Chianciano Terme, una galleria d’arte tra i vigneti

Dal primo maggio Poggio del Moro diventerà il suggestivo palcoscenico di una mostra sulla femminilità

LG Grand Prix Watches

L’azienda vinicola Poggio del Moro a Chianciano Terme, in provincia di Siena, dal 1 maggio fino al 30 giugno sarà il suggestivo palcoscenico di una mostra senza uguali che coniugherà il suadente tema della femminilità con l’inebriante mondo del vino.Il progetto realizzato per Poggio del Moro da Marco Rubbera ed Enrico Mancini, i giovani artisti della PA.NOVA GALLERY di Milano, uno spazio concettuale unico che trascende l’idea di galleria d’arte moderna per dare opportunità a scultori, pittori, designer e fotografi provenienti da tutto il globo, vedrà il susseguirsi di una serie di affascinanti sculture senza tempo composte da tessuto e resina.

Le opere saranno disposte all’interno di un’installazione progettata dalla scenografa Anita Accorsi ed avvolte dai morbidi e pregiati tessuti di Biseta, azienda specializzata nell’elaborazione di jacquard e di tweed, dando vita a sculture in cui sembra che scorra sangue e vita. Testi profondi e di rara intensità, scritti da Alessia Gandini, giovane scrittrice che traduce le opere in parole, accompagneranno ogni opera e guideranno i visitatori, con maggior pathos, in un percorso di riflessione, denso e introspettivo, sul significato della femminilità, simbolo di eleganza, delicatezza, dignità ed autorevolezza.

Le emozioni che questa mostra vuole regalare al pubblico saranno amplificate dal nettare di Bacco, che lo accompagnerà in questo singolare viaggio tra arte e natura; un percorso, quello che intraprenderanno i visitatori, che stimolerà ed accenderà tutti i sensi dell’anima, con la vista, il gusto, il profumo e l’ascolto di Madre Terra.Caronte di questa esperienza intima e coinvolgente sarà E Sicchè, un vino giovane e dinamico, ultimo figlio di Poggio del Moro, blend di cabernet sauvignon, merlot, syrah, e sangiovese.La mostra e l’assaggio di alcuni vini di Poggio del Moro saranno gratuiti.

Officina dei Saponi

L’esposizione sarà visitabile ogni giorno da lunedì fino al venerdì (sabato e domenica solo su prenotazione e per gruppi).  Per chi volesse unire all’arte ed al vino anche un pranzo, una cena o un light lunch può contattare l’azienda.Poggio del Moro si trova nel cuore della Toscana, a Chianciano Terme, in provincia di Siena, dove i titolari Tania ed Alex, originari di Mosca, dieci anni fa hanno realizzato il proprio sogno, quello di dare vita ad una splendida realtà agricola che ama l’ambiente e punta all’eccellenza qualitativa dei suoi prodotti.

L’azienda, che si estende su 50 ettari tra bosco, viti, ulivi e seminativi, è costituita da un corpo centrale dove si trovano la sala di affinamento, quella di invecchiamento, la vinsantaia ed una suggestiva sala degustazioni per eventi privati e per eventi aperti al pubblico.A Poggio del Moro, dove si persegue una coltivazione biologica ed eco friendly, si trovano 14 ettari vitati in cui sono allevate uve sangiovese, merlot, syrah, cabernet sauvignon, pinot Nero, trebbiano rocanico, grechetto e malvasia toscana, un lago artificiale, un piccolo orto i cui frutti sono i gustosi protagonisti di conserve, salse di pomodoro e marmellate, un allevamento di api da cui nasce un miele goloso e nutriente, e 3000 piante di ulivi che grazie al frantoio interno, con cui le olive vengono frante appena raccolte, regalano un olio extravergine di oliva di altissima qualità. Tania, wine maker di Poggio del Moro, fa parte dell’Associazione “Donne del vino”, il più grande movimento femminile mondiale del settore enologico.

eChiantiShop

redazione rossorubino

View posts by redazione rossorubino
La redazione di rossorubino.tv aggiorna quotidianamente il webmagazine con notizie dalla Toscana
Scroll to top
Fondazione Firmo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: