Castelfiorentino, lo streetfood invade Piazza Gramsci

Da venerdì 12 a domenica 14 aprile torna la manifestazione del cibo di strada, con tanti eventi musicali

Storica Fattoria Palagiaccio

E’ tutto pronto a Castelfiorentino (Fi) per il ritorno del tanto atteso evento dedicato al cibo di strada. Lo “Streetfood Village” porterà anche quest’anno i migliori prodotti cucinati sul momento e da assaporare “al volo” che rappresentano il meglio della cucina di strada italiana e internazionale. Da venerdì 12 a domenica 14 aprile, nella centralissima Piazza Gramsci, i profumi dei cibi attireranno gli appassionati con negozi aperti per l’evento promosso dall’associazione nazionale Streetfood in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Castelfiorentino, dell’Associazione del CCN Tre piazze, di Confesercenti e della Regione Toscana.

Una manifestazione che ormai si conferma come uno degli eventi più attesi della stagione primaverile, una vera e propria “carovana” di prodotti cucinati sul momento e da assaporare “al volo”, che accompagnerà buongustai di tutte le età a riscoprire il meglio delle tradizioni alimentari “di strada” e non solo. Perché il cibo è anche cultura. «E’ il nostro filo conduttore promuovere la qualità e la tradizione dei prodotti che i nostri operatori devono riportare secondo il nostro decalogo per accedere agli eventi – spiega il presidente dell’associazione, Massimiliano Ricciarini – un fattore culturale che portiamo da undici anni in giro per l’Italia e che ha contribuito a far crescere l’attenzione verso questo settore».

I cibi presenti a Castelfiorentino. Particolarmente ricco, e con diverse novità, il menu che gli “streetfoodies” potranno degustare direttamente nella piazza principale del paese, a partire dal pomeriggio di venerdì (ore 17.00-24.00) fino a domenica notte (orario sabato e domenica: 11.00-24.00), tra specialità al cartoccio e piatti da consumare in scioltezza, magari su un tavolino all’aperto: non mancheranno, naturalmente, alcune “pietre miliari” come gli arancini, il pane ca’ meusa, le “bombette”, gli arrosticini, la piadina romagnola e il lampredotto, ma anche operatori nuovi come “pasta alla Gricia”, uno dei piatti più famosi della cucina laziale, o il “cuzzetiello” campano, da inzuppare rigorosamente nel ragù; per non parlare poi del caciocavallo impiccato dell’Irpinia con patata tornado; ancora, il “Caciofo alla Giudia” e il fritto romano; il “Fagotto d’I Chianti” e i cappelletti in brodo, la pasticceria napoletana e le cassatine. Tra le tipicità internazionali, per quanto riguarda l’Argentina ci sarà la tagliata di Angus e altri tipi di carne alla brace a riverbero, e per la Spagna paella e sangria a volontà.

Il programma. Oltre ai negozi aperti, durante i tre giorni della manifestazione, ci saranno anche diversi eventi musicali: venerdì 12 aprile la Ballantine Band si esibirà con format “Rock Age” proponendo una scaletta di hits rock di ogni epoca; sabato 13 aprile una cover band di Vasco Rossi (gli “Alcolici Sospetti“), fedelissima all’originale nelle movenze, il look e il sound; domenica 14 serata Dj set con Marco Mancini. Per la gioia di tutti i bambini sarà inoltre allestita un’area con i gonfiabili.

Gli ineguagliabili numeri di Streetfood. Oggi, dopo undici anni di attività, l’Associazione può vantare numeri importanti per il settore. A partire dagli eventi che negli anni hanno toccato oltre 120 città italiane, portando in degustazione centinaia di cibi di strada italiani e non solo, raggiungendo, si stimano, circa 6,5 milioni di appassionati negli oltre 430 eventi messi in piedi. A questi eventi vanno aggiunti, oltre alla somministrazione di cibi “certificati”, anche attività culturali collaterali, come le visite guidate ai centri storici delle città che hanno ospitato i cosiddetti “Streetfood Village”, ma anche convegni, seminari e master di approfondimento. Oltre a questo sono decine le tesi di laurea alla quali l’associazione ha contribuito, centinaia i professionisti aiutati a entrare in questo settore partendo da zero.

Enjoy Chianti

redazione rossorubino

View posts by redazione rossorubino
La redazione di rossorubino.tv aggiorna quotidianamente il webmagazine con notizie dalla Toscana
Scroll to top
Fondazione Firmo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: