“Capriccio..di Vino” al Castello di Oliveto

LG Grand Prix Watches

Un pomeriggio al cospetto di Bacco, ma anche un’opportunità imperdibile per palati raffinati. Domenica 30 settembre al Castello di Oliveto (Castelfiorentino, ore 14.30-19.30) è in programma uno degli eventi enogastronomici più attesi in Valdelsa: “CapricciodiVino“, degustazione di vini di eccellenza e assaggi di prodotti tipici di alta qualità che consentiranno peraltro di apprezzare appieno la magica atmosfera del Castello, progettato secondo una recente scoperta nientemeno che da Filippo Brunelleschi.

Organizzata dall’ASEV in collaborazione con l’AIS Valdelsa e il patrocinio del Comune di Castelfiorentino, la manifestazione conferma anzitutto il format, ormai collaudato, della partecipazione alla degustazione: all’ingresso del Castello, infatti, ci sarà solo da pagare per il calice (15 euro) e poi il resto sarà completamente gratuito, accesso libero e diretto a tutti gli assaggi eno-gastronomici.

In evidenza 100 vini in degustazione tra grandi vini rossi, bianchi e rosati, supertuscans e vini spumanti. I vini saranno serviti da esperti sommelier che non mancheranno di illustrare – su richiesta – i territori di provenienza le caratteristiche organolettiche di ogni prodotto, soffermandosi sui vitigni autoctoni ma anche su quelli di altre aree della Toscana e di altre regioni italiane. Fra le novità di quest’anno spicca, in modo particolare, una speciale degustazione della Vernaccia di San Gimignano (azienda Cesani) di cui sarà possibile provare una “mini verticale” di tre annate diverse, in modo da far vedere come si evolve il vino nel tempo, pur mantenendo la qualità del prodotto.

Ampio spazio sarà riservato alla degustazione di prodotti artigianali locali tra cui Olio Extravergine d’Oliva, Pane Toscano del Forno Moderno di Certaldo, Olive da mensa Dop La Bella della Daunia, Grappe Nonino, i formaggi di Forme d’Arte, Tutto Salumi di Marco Piacenti, Gelateria Dondoli di San Gimignano, l’angolo dello Chef con i prodotti tipici toscani e Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Giuseppe Giusti.

Infine, un grande evento a sorpresa completerà la serata all’insegna dell’abbinamento di un vino con il cibo.
Alle ore 18.00 si terranno le premiazioni: quella per il miglior vino da vitigno autoctono, del miglior vino della Val d’Elsa e del miglior vino di Capriccio Divino.

“Desidero sottolineare – osserva Luigi Pizzolato, delegato AIS Valdelsa – l’elevata qualità dei vini presenti all’appuntamento di quest’anno, provenienti in buona parte da vitigni autoctoni. Obiettivo di questo evento gastronomico è diffondere la cultura del vino, che rappresenta una delle eccellenze del nostro paese e in modo particolare della Toscana, di cui dobbiamo sentirci orgogliosi”.

“CapricciodiVino – sottolinea il Vicesindaco Claudia Centi – è una manifestazione che si rinnova ogni anno, nella scelta dei vini e delle aziende che desiderano approfittare di questa importante vetrina per promuovere i loro prodotti. Ma è anche e soprattutto un modo piacevole per trascorrere un pomeriggio immergendosi nella magica atmosfera del Castello di Oliveto, rimanendo all’aria aperta circondati dalle possenti mura che furono progettate dal Brunelleschi. Un’occasione, insomma, per riscoprire e assaporare la bellezza storico-architettonica e anche enogastronomiche del nostro territorio”.

L’ingresso a “CapricciodiVino” è di ?. 15,00, Sommelier Ais ?. 13,00, Calice da degustazione con sacchetto portabicchiere con cauzione di ?. 5,00. Gli under 16 non potranno consumare bevande alcoliche. Le degustazioni guidate dei grandi vini sono gratuite, è consigliata la prenotazione: Luigi Pizzolato 338 2278687; mail pizzolato.luigi@gmail.com

eChiantiShop

redazione rossorubino

View posts by redazione rossorubino
La redazione di rossorubino.tv aggiorna quotidianamente il webmagazine con notizie dalla Toscana
Scroll to top
Fondazione Firmo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: