Campus della Musica, Il tour nazionale fa tappa a San Casciano

Venerdì 22 febbraio una serata live con quindici giovani talenti italiani

Ruggero

Dagli studi musicali, immersi nella campagna toscana, dove gli artisti provano, suonano, creano e condividono, al palcoscenico del Teatro comunale Niccolini di San Casciano.

Sono 15, tra tanti giovani talenti italiani che credono nella musica contemporanea e nel progetto gratuito di produzione e promozione del talento musicale emergente, proposto dal Campus della Musica, coloro che si esibiranno venerdì 22 alle ore 21 nella sala ottocentesca di via Roma. L’occasione è la fucina di creatività legata ad un progetto artistico-culturale di ampio respiro, firmato dal produttore musicale, autore e arrangiatore Claudio Fabi e dall’organizzatrice di eventi Carmen Fernandez.

Il tour è realizzato con il sostegno di MiBAC e Siae nell’ambito dell’iniziativa “S’Illumina – copia privata per i giovani, per la cultura”, del Comune di Firenze, Città Metropolitana di Firenze, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e Nastro Azzurro.

A San Casciano una tappa del tour nazionale, cui il comune partecipa con il proprio patrocinio e mettendo a disposizione gli spazi del Teatro Niccolini. Al centro dell’evento una serata live che accende i riflettori sulle giovani promesse della musica italiana. Sono alcuni degli artisti che fanno parte del Campus della Musica e coltivano passioni e doti, attraverso le opportunità, le attività formative e performative condivise e finalizzate a trasmettere strumenti per crescere, rafforzare e acquisire consapevolezza delle proprie capacità. Venerdì 22 daranno prova del loro talento Opra Mediterranea, Gin, Emilio Mazzantini, Jampa Capolongo, Filippo Ciampi, Lorenzo Tornaboni, Matilde Rosati, Alessandro Nerli, Gregorio Mucci, Beatrice Innocenti, Virginia Nuti, Niàn, Ginevra Casprini, e Niki La Rosa. Le proposte spaziano dal rock-prog al cantautorato classico.

Il Campus della Musica, con la direzione artistica di Claudio Fabi, punta sui percorsi di formazione di qualità, lontani dalle carriere evanescenti e dalle logiche del marketing, attenti invece a costruire basi solide ed una preparazione artistica che acquisisce valore e forza negli anni in funzione di uno sbocco professionale. “Il talento fugace si esaurisce in poco tempo – dichiarano Claudio Fabi e Carmen Fernandez – l’arte, quella vera e autentica, ha una componente innata, è certamente un dono e si realizza attraverso un cammino che prende forma dentro l’artista, intento a realizzare il proprio sogno e ad individuare la strada giusta da percorrere.

Noi facciamo questo: accompagniamo i giovani in cui crediamo fermamente ad individuare una personalità, quel complesso di valori e messaggi che una canzone, una voce, un testo intendono esprimere. Li aiutiamo a tirar fuori l’anima che è la cosa più importante nel mondo della musica e fare in modo che altri si accorgano di loro, dopo che essi stessi ne abbiano preso coscienza. La carriera di un artista nasce durante il percorso, non è un punto fermo ma un viaggio costante, creativo, sensibile, alla ricerca di ciò è invisibile ai nostri occhi, l’essenziale, diceva Antoine de Saint-Exupéry”.

Claudio Fabi, padre di Niccolò, è autore, arrangiatore e produttore. Il suo lavoro ha segnato negli anni la storia del cantautorato italiano. È stato talent scout e produttore di Gianna Nannini, PFM e David Bowie e collaboratore decisivo nel successo di artisti come Premiata Forneria Marconi, Paolo Conte, Fabio Concato, Alberto Fortis, Ivan Graziani e molti altri. Di grande valore le collaborazioni attivate con Lucio Battisti, Paolo Conte, Johnny Hallyday, Claudio Abbado, Joaquin Cortès, solo per citarne alcune.

“Siamo molto contenti di aver instaurato un rapporto di collaborazione con il Campus della Musica – dichiara l’assessore alla Cultura Chiara Molducci – che produce cultura nell’accezione più ampia del termine, condividiamo a pieno le funzioni artistiche e sociali del progetto in quanto non si limita a perseguire  il successo di un artista, ma offre importanti opportunità educative e formative, occasioni di confronto e incontro tra giovani artisti, ci piacerebbe creare una rete artistica con le realtà musicali del nostro territorio, far dialogare il Campus con l’Accademia, le scuole di musica e la sezione musicale della scuola media Ippolito Nievo, ispirata ai temi dell’arte intesa come comunicazione, consapevolezza e ricerca di sé”.

Ingresso libero

Ore 21.00

eChiantiShop

redazione rossorubino

View posts by redazione rossorubino
La redazione di rossorubino.tv aggiorna quotidianamente il webmagazine con notizie dalla Toscana
Scroll to top
Fondazione Firmo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: