Il Comune di Bagno a Ripoli aderisce alla “Settimana Civica” dal titolo “Noi come cittadine/i. Noi come popolo” in programma a livello nazionale dal 19 al 25 aprile. La manifestazione è co-promossa dalla Rete Nazionale delle Scuole per la Pace e dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani insieme al supporto delle istituzioni locali aderenti e di numerose associazioni territoriali. L’amministrazione ripolese, su iniziativa della Commissione comunale per la Pace e i Diritti e degli assessorati alla Gentilezza e alla Pace, con le iniziative previste per la Settimana Civica porrà l’accento sul tema della cura e della gentilezza, attraverso il rispetto dell’altro, dell’ambiente e della propria comunità.

Durante i giorni della manifestazione, sono previsti percorsi didattici e attività nelle scuole del territorio dedicati all’educazione civica, alla cultura dei diritti, della responsabilità e alle pari opportunità. Nell’ambito della manifestazione, rientreranno le celebrazioni del 25 Aprile e della Liberazione del Paese dal nazifascismo, che promuoverà i valori di democrazia e giustizia contenuti nella Costituzione.

“Purtroppo la situazione epidemica non ci consente di celebrare la Settimana Civica in presenza e con la partecipazione che avremmo desiderato – spiega il sindaco Francesco Casini – , ma il nostro Comune non ha voluto rinunciare a un momento così importante per ribadire l’impegno nella formazione di cittadini consapevoli e partecipi alla vita pubblica attraverso un vero e proprio patto educativo con la propria comunità”.

“Le iniziative – spiega la presidente della Commissione Pace e Diritti, Susanna Agostini – si concentreranno nelle scuole, dove crescono i cittadini e le cittadine di domani, che devono avere piena consapevolezza dei valori, dei diritti e delle responsabilità che sono il fulcro della vita in comune, così come la cura degli altri, dell’ambiente e del pianeta. Nel corso della settimana si inseriranno video testimonianze e incontri sul tema, in remoto. Vi terremo aggiornati”.

Le scuole medie e le primarie degli Istituti comprensivi “Caponnetto” e “Mattei” sono invitate a promuovere la riflessione sulla cura e il rispetto del prossimo e dell’ambiente. Ad essere gentili con frasi e comportamenti inediti che fanno riscoprire in sé la bellezza dell’accoglienza. A tutte le alunne e gli alunni, tramite la Commissione Pace, sarà consegnato il braccialetto “della gentilezza”. Un piccolo e simbolico manufatto in tessuto viola (il colore della gentilezza) corredato da un inserto arcobaleno (il colore della pace) cuciti e messi a disposizione dalle “Tipe”, le sarte volontarie di Bagno a Ripoli che durante l’emergenza hanno realizzato e regalato alla comunità decine di migliaia di mascherine “solidali”.

“Il bracciale – spiegano l’assessora alla Gentilezza Eleonora Francois e l’assessora alla Pace Francesca Cellini – sarà accompagnato dalla scritta ‘Fatti un nodo, abbi cura, sii gentile!’, dove il nodo è segno di mantenimento della memoria. I ragazzi sono invitati ad inviarci le loro foto con i bracciali indossati, unite a frasi e pensieri sulla gentilezza, le pubblicheremo sui canali social del Comune e realizzeremo un manifesto dell’impegno di tutta la comunità verso il rispetto, la cura e la gentilezza”.

Le foto e il materiale testuale possono essere inviati per mail all’indirizzo gentilezza@comune.bagno-a-ripoli.fi.it

Sempre nel corso della Settimana civica, il Comitato dei gemellaggi e della promozione territoriale del Comune coinvolgerà le scuole delle città gemellate in una videoconferenza dedicata ai temi della cura dell’ambiente, della gentilezza e del rispetto della persona. Inoltre, in collaborazione con la Pro loco per Bagno a Ripoli ed i commercianti ripolesi, nei negozi del territorio verrà distribuita una locandina da esporre al pubblico, con impresse parole legate alla gentilezza e alla cura per il prossimo.

close
adv