adv

Domenica 20 settembre 2020, il Bike Day nel territorio del Gallo Nero. Una giornata dedicata a tutti i ciclo-appassionati che, immersi nella bellezza naturale del percorso, potranno decidere di sostare presso le cantine aperte e vivere l’esperienza di una visita con degustazione per poi assaporare i piatti che i ristoranti del territorio hanno a loro dedicato.

Inoltre sono previsti intrattenimenti musicali e altre iniziative nelle piazze di Greve e Radda in Chianti: nel corso della giornata, accanto alle diverse statue del Gallo Nero poste sui vari percorsi consigliati, il pubblico potrà scattarsi una foto ricordo e postarla su Facebook, taggando la pagina della Granfondo del Gallo Nero, o su Instagram, inserendo gli #chianticlassico e #gallonero. Gli autori delle 8 foto più belle realizzate indossando la maglia del Chianti Classico, riceveranno a casa una mistery box del Gallo Nero.

Per info dettagliate sul Bike Day del Gallo Nero, consultare www.granfondodelgallonero.it

Oltre alle tante cantine aperte sul territorio, i ciclisti del Bike Day potranno godere di una panoramica enologica sui vini di Panzano in Chianti in Vino al Vino, in programma nel borgo chiantigiano dal 19 al 20 settembre.

Partecipare a “Vino al Vino 2020” è molto semplice:

  • Non serve la prenotazione
  • Basta raggiungere Piazza Bucciarelli a Panzano in Chianti dove è possibile acquistare un calice (10 Euro) e ricevere una mappa con itinerari suggeriti (ma non obbligatori) per accedere gratuitamente alle degustazioni nelle aziende.
  • Le aziende dovranno essere raggiunte con il mezzo di proprietà (auto, motorino, vespa, etc.) o, per gli amanti del “walking style”, a piedi.
  • Le aziende saranno aperte al pubblico dalle 10:00 alle 18:00, nell’arco delle due giornate.

19 settembre 2020, l’omaggio a Gino Bartali. Il Bike Day vuole omaggiare una delle figure più importanti della storia non solo ciclistica del nostro Paese, Gino Bartali, alla cui memoria sabato 19 settembre (ore 12.00) sarà inaugurata una scultura commemorativa dell’artista fiorentino Silvano Porcinai nei pressi del fontanello di Panzano in Chianti, dove il grande ciclista toscano era solito fermarsi per riempire la sua borraccia nei tanti allenamenti che svolgeva nel territorio del Gallo Nero.

Panzano sarà la prima tappa di un percorso in memoria di “Ginettaccio” che si concluderà alla Casa Chianti Classico di Radda in Chianti, dove il Consorzio in collaborazione con il Museo del Ciclismo Gino Bartali ha allestito un’esposizione di alcuni cimeli di Bartali prestati proprio dal Museo di ponte a Ema.