Quanti gioielli nasconde la Toscana? Infiniti, direi. A Badia a Passignano, delizioso minuscolo borgo del Chianti, ero venuta solo un paio di volte nella mia vita e sempre di passaggio, senza aver mai potuto visitare la meravigliosa Abbazia.

L’occasione per vederla è stata finalmente il mio soggiorno a Torre di Badia che si trova proprio davanti al viale di cipressi che conduce all’abbazia e ne sono stata davvero felice: la visita guidata condotta dai monaci che ci vivono, appartenenti all’ordine dei Benedettini di Vallombrosa, è molto interessante e ben fatta e si attraversano i luoghi più belli di questo monastero, circondato da cipressi e vigneti, fondato nel 1049 da San Giovan Gualberto.

L’enorme affresco dell’ultima cena che Domenico Ghirlandaio realizzò nel 1476 insieme al fratello lascia veramente senza parole, ma bellissimi sono anche il grande chiostro, la chiesa di San Michele Arcangelo risalente al 1200, le cucine storiche ed i curatissimi giardini all’italiana pieni di fiori e fontane.

Ci siete mai stati? Se siete a Firenze e avete voglia di una gita fuori porta, Badia a Passignano è sicuramente una meta da non perdere.

close
adv